Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 05/29/2017 in all areas

  1. 3 likes
    Ciao ragazzi e' tanto che non scrivo ma continuo a leggervi cosi come a perdere :-) Volevo parlare di una cosa ma prima di ipotizzare a vanvera gradirei una risposta a queste domande,perche magari certe cose sono solo fantasie personali dettate, a volte dalla delusione, a volte dalla rabbia a volte,perche' no, dalla gioia.Quindi se le percentuali piu' o meno corrispondono, beh allora se ne puo parlare se vogliamo altrimenti ciccia insomma,se certe cose le vedo solo io allora mi faccio un esame di coscienza (parliamo di slot,o tavoli,non live) -Quante volte su 10 depositi qualsiasi casino vi da l'impressione di farvi godere i primi 10 minuti,20 al max poi e' discesa libera senza risalire oltre il massimo veduto all'inizio? -Sempre su 10 depositi quante volte arrivati in prossimita' dello 0 arriva il colpetto che vi da speranza ma poi inesorabilmente dopo 10 minuti siamo a mettere mano alla cassa per depositare di nuovo? -Quante volte su 10 depositi vi sentite il mago silvan,e,cioe' che ogni slot che beccate,almeno le prime 5 o 6, vi paga come se non ci fosse un domani? -Quante volte su 10 depositi se trovate una slot in salute provate ad alzare il bet(credendo giustamente che se vi si e' aperto il popo' e' giusto battere)ma appena lo fate si blocca come un gatto di fronte all'acqua? -Quante volte su 10 prelievi,se decidete di lasciarvi qualcosa in cassa e continuare a giocare ce la fate a prelevare di nuovo senza andare dritti allo 0? Ecco,certamente avrete gia' capito dove voglio arrivare,ma siccome non sono uno che spara a zero,prima voglio capire grazie a voi quante sono reali ste cose Nel ringraziarvi porgo distinti saluti con affetto.
  2. 2 likes
    Per concludere il discorso vi dico come è finita. Scaduti i 180 giorni inizio a telefonare al numero verde...fanno segnalazione...nessuna risposta. Richiamo, niente. Richiamo, sollecito, niente. Richiamo, sollecito, niente, mi rompo le palle. Alle e-mail non hanno mai risposto. Trovo i numeri dei nuovi uffici di Milano, chiamo, mi passano Roma, a Roma una centralinista molto gentile, probabilmente andando fuori dalle sue mansioni si prende un appunto. Attendo ancora qualche giorno e non ho risposte, provo a richiamare e mi dicono che sarà ricontattato a breve. Non avendo news giuro a me stesso di recarmi da un avvocato il Lunedì mattina quando il Venerdì mi chiama una persona che mi chiede un indirizzo email dove mandare una comunicazione scritta. Ebbene la comunicazione dice che SNAI ha deciso di recedere unilateralmente dal contratto di gioco e che quindi, indicando il mio IBAN, mi faranno il bonifico per il saldo e grazie arrivederci. Così è avvenuto finalmente, ho preso i miei soldi ma non ho più un conto Snai e credo di essere quindi stato bannato a vita. Questa è la sorte che tocca a un onesto giocatore che ha avuto solo la colpa di vincere un pò troppo spesso. Oltre 6 mesi di attesa, 700 telefonate, 1500 email...risolto. Vi auguro di non avere mai problematiche di questo tipo, non tanto per il blocco ma in sè perché io in qualche modo giocavo con altri book o nelle agenzie fisiche, ma per la frustrazione di non ricevere MAI risposte da un customer care pessimo. Almeno sapere di che morte morire... In bocca al lupo.
  3. 1 like
    Mi sembra di aver già segnalato che esperimenti ben più importanti, metodici e massivi di questo segnalato da tonino furono compiuti in Russia, negli anni ’30 da Leonid Vassiliev, scienziato di primissimo piano, insignito della massima onorificenza dell’Accademia delle Scienze delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, e dal suo gruppo. Si riscontrarono deviazioni talmente significative dalla media, da rendere certa la presenza di una (indeterminata) ”forza”, capace di alterare il sistema fisico cicloide, nel corso del lancio e dell’arresto della pallina. Analoghi esperimenti furono ripetuti negli U.S.A., ad opera dell’equipe capeggiata da Edgar Mitchell, che non è un verduriere del Kansas, ma uno scienziato di punta della NASA, ed il sesto uomo a mettere piede sulla Luna. I risultati sono sovrapponibili a quelli del gruppo di Vassiliev; e la conclusione è che esiste una modalità di funzionamento delle mente, capace di alterare ciò che definiamo processi “fisici”. A me la cosa non dà alcuno scandalo, gli occhi non mi si sgranano, e le palpitazioni non aumentano. So, al di là di ogni infinitesimale dubbio, che la cosa è possibile, anche perché ho verificato di persona. E resterebbe possibile anche senza la mia verifica, ed anche senza gli esperimenti effettuati da Mitchell e Vassiliev, e chissà quanti altri, tutti protocollati, e santificati dal metodo sperimentale.
  4. 1 like
    Ciao versoilsuccesso, noto l'assenza di risposte.......ma qualche formula te l'avevo fornita. Delle tue due ultime domande, come per il precedente quesito, non mi è chiaro cosa intendi tu con il termine probabilità. L'altra volta scrivevi "possibilità"......comunque provo a risponderti. 1) Usando le formule che ho scritto sopra, abbiamo n^6=6^6=46.656 sestine possibili in 6 colpi di cui le sestinte tutte diverse nello stesso numero di colpi è n!=6!=720 quindi la "possibilità" di avere sestine tutte diverse in un ciclo di sei colpi è 720/46.656=0,01543; 2) Anche questa non è molto chiara....la probabilità di sortita di una sestina è 6/37=0,1621 e in % 16,21% quindi se ne giochi 2 allora 12/37=0,3242 se ne giochi 3 allora 18/37=0,4864 se ne giochi 4 allora 24/37=0,6486 ecc. ecc. Se per caso ti interessa ricercare una ripetizione di una sestina in 5 colpi iniziando il gioco con 1 sestina, poi 2, 3,4 e infine 5 (questo è un gioco che piace a tanti giocatori), devi sapere che la probabilità di perdere si calcola così: (31/37)*(25/37)*(19/37)*(13/37)*(7/37)=0,0193 e in % 1,93% Buon forum, Raf
  5. 1 like
    La domanda è caro Satori :cosa studiare? come studiare? studiare con le regole canoniche vuol dire utilizzare il metodo scolastico imposto da un potere, a questo punto si brancola nel buio, da dove iniziare? cosa serve studiare e cosa non serve, se hai la fortuna di trovare subito il maestro saggio non sprecherai tempo , ma se disgraziatamente incontri quello sbagliato ti accorgerai con il tempo che qualche cosa non quadra, cercherai un nuovo maestro per ricominciare. Non mi fà paura ricominciare, mi preoccupa ricominciare con un altro maestro sbagliato. felicità
  6. 1 like
    Dopo il riferimento di Rafelnikov al gioco degli scacchi, che ogni tanto pratico per hobby , ho provato a riflettere sulla "falsificabilità" della scienza in tutti i suoi ambiti, cercando di capire come e se anche alla matematica, si possa applicare questo principio. E poi mi sono imbattuto in questo bel pensiero di Ramanujan: "In Occidente permaneva un vecchio dibattito che si proponeva di capire se la realtà matematica fosse creata dai matematici o se, esistendo indipendentemente, venisse da loro semplicemente scoperta. Ramanujan era in tutto e per tutto per la seconda ipotesi: per lui i numeri e i loro rapporti matematici lasciavano comprendere come l'universo tutto fosse in armonia. Ogni nuovo teorema era un tassello in più nell'Infinito ancora sconosciuto. Perciò non stava facendo lo sciocco o il furbo o il genietto quando in seguito disse a un amico : << Per me un' equazione non ha senso, a meno che non esprima un pensiero di Dio>>." ( ROBERT KANIGEL - L'uomo che vide l'infinito. La vita breve di Srinivasa Ramanujan, genio della matematica (2003).)
  7. 1 like
    « Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza. » È una delle mie citazioni preferite, tanto che ai miei figli basta oramai sentirmi declamare “fatti non foste”, per interrompermi dicendo all’unisono: “basta, papà, abbiamo capito!” Per attenerci al nostro tema, la conoscenza cui si riferisce Dante non ha alcun contatto né coi fatti mondani, né, tra questi, con quelli limitati alla matematizzazione di modelli quantitativi della natura: ossia la Scienza. La conoscenza, per Dante, è identica a Beatrice-Sophia, che è l’esatto equivalente di επιστήμη platonico, Prajnâ buddista, Dhyana indù. Conoscenza non degli accidenti (le scienze del mondo naturale); ma delle essenze. Tutta l’opera di Dante è esoterica, ed egli stesso fu affiliato alla Società Segreta Iniziatica “I fedeli d’amore”. Chi vuol conoscere questo aspetto del genio dantesco, rinnegando il bruto che è in sè, può studiare le opere di Dante Gabriel Rossetti, Luigi Valli, Renè Guènon; qui allego un link con un eccellente articolo di Arturo Reghini (che si forma con lo pseudonimo Pietro Negri) http://www.scuolaermetica.it/index.php?option=com_content&view=article&id=403:pietro-negri-il-linguaggio-segreto-dei-fedeli-damore&catid=9:testi&Itemid=40 Mentre appresso allego un link con lo straordinario saggio del Valli (Il linguaggio segreto di Dante e dei Fedeli D’amore). Per inciso, su questo argomento, in anni lontani, sostenni un esame di italiano col grandissimo Prof. Giorgio Petrocchi, il primo tra i dantisti italiani e i fra maggiori al mondo. http://www.classicitaliani.it/Valli/valli_linguaggio_segreto_dante_01.htm La conoscenza congetturale è certamente una forma di conoscenza, come ho scritto (e moltissimi altri prima di me), pertiene all’ambito della doxa; ed è quanto rilevavo nel precedente post. Questa doxa può essere arbitraria o ben fondata; se arbitraria, è una sciocchezza e basta; se è ben fondata, può essere considerata l’anticamera dell’Episteme, nel senso platonico, aristotelico e tomista. La prima è incerta, come correttamente rileva Popper; la seconda, o non è incerta, o non è Episteme. Ultima nota epistemologica. Cos’è un fenomeno? Un evento del mondo naturale in un dato, irripetibile e irriproducibile tempo t dell’universo. Ora, se si è davvero capita la frase precedente, come può la scienza comparare qualcosa di irripetibile, dato che uno dei suoi criteri fondanti è la riproducibilità? Non può, perché ogni singolo evento e unico, c’è davvero bisogno di spiegarlo? Perché quell’evento-fenomeno è tale in quanto legato al preciso stato dell’universo in quel momento. Un nanosecondo dopo l’universo si trova in uno stato diverso, e pertanto il fenomeno in questione non potrà mai più essere riprodotto; se ne potrà avere al massimo una specie di copia, che, a scopi del tutto e solamente empirici, potranno essere utilizzati come surrogati della riproducibilità. Comparare fenomeni identici è impossibile (perché ogni fenomeno è indissolubilmente contrassegnato dal contesto in cui si manifesta, una specie di impronta digitale cosmologica) e resterà impossibile, per chi comprende queste semplici osservazioni, anche se tutti gli scienziati della Terra testimoniassero in tribunale il contrario; anche se l’accettazione di questa impossibilità fosse imposta per Legge (come i vaccini). Negare questo è come negare il mutamento, il divenire. “Nessuno può bagnarsi due volte nello stesso fiume”, scrisse Eraclito. Ma se qualcosa non è riproducibile, e se la sua copia surrogata dura una durata infinitesimale, in che cosa consiste la mitica “riproducibilità” del metodo scientifico? Ho fatto questa domanda, anni addietro, a due scienziati, uno piuttosto noto. Presente quando si chiede l’ora a uno che non ha mai portato l’orologio? Stessa cosa. Mi fu risposto in entrambi i casi che era una cosa cui non avevano mai pensato, e che avrei avuto una risposta. Mai arrivata. Ciò, naturalmente, non vuol dire che la Scienza non sia capace di arrangiarsi (utilizzando mirabilie matematiche) con questi surrogati nella sua particolare sfera di indagine. La fa tanto brillantemente che io sono qui a scrivere e lì qualcuno a leggere. Non lo nego, sa di magia, anche se può essere spiegato. La questione, come ho scritto molte volte, è che tutto ciò non ha nulla, o al più pochissimo, a che fare con la conoscenza del mondo. Finale su Popper. Non rilevare e stigmatizzare le lapalissiane contraddizioni da me evidenziate, può essere fatto soltanto a costo di seppellire la logica. Mettendoci di mezzo Platone, a quei tempi l’Autorità in sé, Aristotele pronunciò una sentenza che ho sempre anteposto a qualsiasi mio altro valore o interesse umano: “Amicus Plato, sed magis amica Veritas”. Sono amico di Platone, ma ancor più amico sono della Verità. Tutta l’opera di Popper filosofo è zeppa di abbaglianti contraddizioni (io ne ho rilevate quattro in tre righe); ed è per me inspiegabile come queste siano passate indenni al vaglio di fior di critici e filosofi. Anzi, ho mentito, so come e perché è avvenuto: basta scambiare la secondaria con la principale: “Amica Veritas, sed magis amicus Plato”. Ecco, così anziché segnare ai filosofi gli errori da matita blu con la matita blu, li si può abilitare non solo a tirar fuori qualcosa dal nulla, ma persino a camminare sulle acque.
  8. 1 like
    Mio figlio Eugenio oggi ventenne, a seguito del vaccino trivalente ( ritirato poi dal commercio ) ebbe una violentissima febbre molto alta che durò per giorni e in nessun ospedale riuscirono a fargliela scendere, quando passò smise di iniziare a parlare e comparvero comportamenti tipici dell'autismo , oggi Eugenio è da anni in comunità, la madre morì a seguito di un forte stress protatto per anni, la cartella clinica spari dall'ospedale delle Molinette, alcuni dottori affermarono che diversi soggetti erano diventati autistici a seguito di questa porcheria " trivalente ". Detto questo , perché le case farmaceutiche non predispongono dei test per verificare se un soggetto è allergico a qualche diavolo di miscela immessa in un organismo umano? troppo costoso vero? gia ma tanto capita ad un soggetto su 500.000 mila che sia allergico pazienza, basta non essere quell'uno ... è la vita. Era sano ed iniziava a parlare, mi è stata tolta tutta l'infanzia di Eugenio , mi restano solo i problemi, dimenticavo.. sono il padre dell' uno su 500.000 tutti altri sono stati vaccinati e stanno bene. sono contro i vaccini? sono contro l'avidità umana . feclitià
  9. 1 like
    Parliamo di roulette :Disciplina, è la cosa più difficile. Strategia: non esiste una montante che permetta di chiudere la partita all'uscita della combinazione ricercata, occorre una montante che contempli vincite parziali chei facciano retrocedere nella montante, in questo modo si ha la possibilità di resistere all'evento contrario, è chiaro che adottando questa strategia puoi trovarti in caso di evento favorevole a chiudere la partita in 15 minuti magari incassando 30/50 euro ( puntata minima 0,10 ) in caso di evento sfavorevole per chiuderla puoi anche giocare 50 minuti e aver guadagnato 2 euro. L'unica tipologia che permetta una straccio di strategia è giocare sui pieni , tutte le altre non hanno possibilità di reggere l'evento contrario- felicità
  10. 1 like
    Premetto che al momento non posso pubblicare tutte le informazioni di cui dispongo, ma c'è una prospettiva per un interessante lavoretto remunerato che potrebbe piacere ai membri del forum che hanno esperienza e passione nel gioco delle slot. Si tratta di provare un po' di slot di un nuovo produttore che sta pensando di entrare nel mercato e c'è bisogno di un po' di esperienze di gioco e resoconti da parte di giocatori che abbiano un buon bagaglio di esperienza. In pratica si tratterebbe di giocare nelle versioni beta di 4 o 5 slot machine e poi di rispondere a dei questionari. Al momento non c'è la certezza che questo lavoro si concretizzi ma inserisco questo messaggio in anticipo per avere un po' di contatti pronti nel caso in l'eventualità si verifichi. Fatemi sapere per favore se siete interessati.
  11. 1 like
    come gia' detto in un' altro post vorrei fare una considerazione personale (per quel che puo' valere). ho giocato a quasi tutti i software in commercio e attualmente mi sono fermato ai netent di un solo casino' in specifico che mi da fiducia in fatto di serieta' . ...gioco piccole cifre, mi fa divertire e spesso riesco a prelevare. l'ultimo prelievo lo ho messo in cassa domenica sera e me lo hanno pagato lunedi' mattina (incredibile, solitamente me li pagavano in 2 giorni). pochi giorni fa mi sono lasciato tentare a depositare in un'altro' casino' con software rival e betsoft....è andata bene (per ora) ma lo posso confermare appena vengo pagato perché mi hanno comunicato che hanno approvato i doc ma la vincita è sempre in revers. i tempi sono duri per tutti , specialmente per noi giocatori e bisogna mettersi nell'ottica di pianificare i depositi ponendo un termine settimanale/ mensile anche se va bene, non è affatto facile ma ci si deve riuscire. anni fa ho rischiato (per la troppa fortuna) di cadere in un vortice che poi per fortuna (dovuta anche perché la fortuna mi si era rivoltata contro)...scusa il gioco di parole....mi è andata bene che sono riuscito a porre un rimedio e capire la cazzata che stavo facendo e sono stato fortunato a controllarmi. investo la cifra che posso permettermi (al max 100 euro), considerandola persa in partenza e...se va bene ok, se va male ok lo stesso.
  12. 1 like
    Ahahahahahah Gas, ho riso di gusto. Ho le lacrime agli occhi. tenerezze
  13. 1 like
    Ti dirò di più, la mia paura è stata indotta dai commenti negativi che avevo letto, e come ho gà detto più volte, essendo abituato a ricevere i prelievi in poche ore, avendo aspettato tre giorni con la possibilità fossero anche sette, mi sono allarmato inutilmente. ORA INVECE: HO RITENTATO LA FORTUNA SU TITANBET, NON HO VINTO CON I SOLDI VERSATI,MA PER LA PRIMA VOLTA DA QUANDO GIOCO HO VINTO CON IL BONUS CHE MI è STATO DATO, E CHE MI VIENE DATO A OGNI VERSAMENTO. E QUESTA VOLTA SONO STATO LIQUIDATO ENTRO LE 24 ORE