Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 07/07/2020 in all areas

  1. 3 points
    Non volevo farvi rosicare troppo, dammi i canonici 90 giorni e avrete la vostra parte 😂
  2. 2 points
    J-J ha inquadrato la questione in modo eccellente, e, di conseguenza, ti ha risposto, semplicemente collocandola nel giusto contesto. Ho una nota per Dstrange e una per J-J. Caro Dstrange, Satana, come mi ha insegnato Vladimir Soloviev, non è il semicaprone cui ci hanno abituato gli horror (e una parte dell’iconografia religiosa); quanto piuttosto un signore pacato, dai modi affabili, non affettati, irresistibili; è promotore solerte e infaticabile di ogni giusta causa, questioni davanti alle quali ci si troverebbe in seria difficoltà a dissentire. Egli promette all’uomo la plenitudine dell’umano, il paradiso in Terra. Se ci fai caso, la plenitudine dell’umano, il paradiso in Terra è precisamente quanto promettono tutte le culture laiche. Tutte. Strana coincidenza, sia che sia creda alle coincidenze, sia che non. Quello che vediamo, e che non possiamo negare, è che, più si avanza nella realizzazione di questa promessa, e più si ha la sensazione di andare verso l’abisso. Alla smantellamento del vecchio mondo (considerato stupido, ottuso, superstizioso, oppressivo, liberticida, in una sola, splendida, parola, “fascista”), tuttavia, non segue nulla di quanto promesso; ma questo è giustificato, dal fatto, così afferma chi promette, che c’è ancora troppa presenza di quel mondo stupido, ottuso, superstizioso, oppressivo, liberticida, in una sola, splendida, parola, “fascista”, che occorrono, forse, atti anche estremi per liberarsene del tutto, e che non si può escludere che la transizione potrebbe essere dolorosa. Non suona nuovo, vero? “Più Europa, più globalizzazione, più dislocamenti, più vincoli esterni, più austerità, più “durezza del vivere” (come candidamente dichiarò il fu Padoa Scioppa), più accoglienza”. Molti, sempre più, sono coloro che condividono quanto ho scritto; ma pochissimi davvero troppo pochi sanno davvero qual è la radice prima dell’inganno. Che qui sintetizzo, giacché ho trattato questo tema in più occasioni. Appunto, sintetizzo all’estremo. L’uomo non può vivere tradendo la sua vera natura. Così ammonisce uno che l’uomo (nella sua totalità) lo aveva compreso davvero: “Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza". VV 118 120 Canto 26° Inferno (Dante). La “semenza” è l’ascendenza divina, il Logos immanente, oppure l’Intelletto (in senso platonico ed aristotelico); la “canoscenza” è quella dal di dentro, molto prima che quella per il fuori. Il di dentro è simboleggiato dal Regno dei Cieli, ed anzi, quest’ultimo ha realtà solo in quanto proiezione del di dentro. Ed è questo l’obiettivo che l’Avversario deve abbattere prima di instaurare il suo regno, che è la sostanza stessa dell’illusione. “Non preoccupatevi dunque dicendo: “Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo?”. Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani. Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno. Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Non preoccupatevi dunque del domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena». Matteo 6, 32-34 Ho sottolineato e grassettato il passo cruciale al nostro discorso, che evidenzia in modo definitivo l’ordine delle priorità. Cerca il Regno di Dio, torna al Centro che hai perso inseguendo “fuori” ciò invece sta “dentro”. Trova te stesso!!! Come, Satori, come? Come faccio? Il fatto è che c’è troppo rumore nella tua testa, caro amico, la tua attenzione è fagocitata dagli innumerevoli parassiti che sciamano nella tua mente, creature della “cultura” che ha fatto di te una cosa falsa.. Fa’ silenzio, immagina la fine di tutto, l’ultima stella che si spegne, non c’è più nulla di vivo, da nessuna parte, e così sarà per sempre. Nulla di vivo e cosciente, tranne te. Nessun moto, salvo il tuo cuore che batte. Tutto è svanito per sempre, il tuo nome, la tua storia, il tuo preziosissimo “io”, tutto cancellato. Non c’è né buio né luce, nessun oggetto né alcun soggetto. Ecco, questo è il passaggio stretto, la cruna dell’ago, la soglia del Grande Cancello, oltre il quale le parole prendono fuoco, e si dischiude la “canoscenza” cui si riferisce Dante. Per J-J, quanto alla faccenda Segre, tradisce in modo troppo evidente il modo di pensare del Signore Delle Illusioni. E’ impossibile, con ogni evidenza, regolare, contenere, sanzionare, un’emozione con Leggi di Pubblica Sicurezza. E’ un inganno, un falso scopo, alla luce del sole.
  3. 2 points
    @J-J, ho fondate ragioni per credere che i "giri di vite" sulla pedolifia, non siano altro che operazioni di facciata, storni dell'attenzione, dove vengono perseguiti i guitti che stanno più in basso nella piramide dell'infamia pedo. La ragione del mio forte dubitare è ovvia. L'utlizzo cerimoniale di minori, infanti e persino neonati, è da sempre stato il "motore" delle evocazioni sataniche. Ogni anno, nel mondo, spariscono circa 8.000.000 di bambini; fanno 21.918 al giorno, 913 l'ora, 15 al minuto, 1 ogni 4 secondi. Tre domande: 1°, dove finiscono? 2°, a cosa sono destinati? 3°, perché politica e media non ne parlano, o, quando lo fanno, è come se le parole fossero loro tirate fuori con le tenaglie. Perché la magistratura è così attenta alle scorregge di Berlusconi (tanto da avervi montato su oltre 40 processi), mentre rimane assolutamente indifferente davanti a questo sacrilegio che si perpetua anche mentre stiamo scrivendo? Per me sono domande retoriche, giacchè conosco perfettamente la risposta. Sai, come ha scritto un utente solido di pensiero di recente, riferendosi a me, io sono saccente
  4. 2 points
    eh però non mi ha risposto
  5. 2 points
    Semplice hanno preso una batosta colossale e sono spariti con baracca e burattini😱
  6. 2 points
    In questo forum si può discutere anche di notizie inventate di sana pianta come quella di @Rob123 Tutta questa discussione è spazzatura dal mio punto di vista, ma viene comunque tollerata. E' nata male e proseguita peggio ma sai mai che venga fuori qualche spunto interessante. Se qualcuno scrive qualcosa di falso puoi benissimo negarlo come hai fatto. Chi legge si farà le sue idee senza bisogno di censure.
  7. 1 point
    In accordo con gli admin di AmmazzaCasino sono riuscita a contrattare una competizione aperta a tutti gli iscritti di 7bit Casino. Per partecipare dovreste avere aperto un conto a 7bit casino iscrivendovi dai link di AmmazzaCasino e, semplicemente, giocare alle slot machines. Quando ottenete una vincita rilevante postate lo screenshot in questa discussione. I 3 giocatori che avranno postato la vincita con il fattore di moltiplicazione più alto (esempio: scommettendo 1 Euro su un giro di slot vinco 100 Euro, il fattore di moltiplicazione è 100) vinceranno un bonus pari all'importo della vincita (requisiti di scommessa 40x il bonus e max cash out 5x il bonus). Partecipare alla competizione è gratis. La competizione inizia Lunedì 27 Luglio alle 00:01 Italiane e dura una settimana, fino alla mezzanotte di Domenica 2 Agosto. Immagini relative a giocate precedenti o posteriori a questo periodo, o inviate al di fuori della settimana dal 27 Luglio al 2 Agosto non verranno prese in considerazione.
  8. 1 point
    Beh ma allora, caro Stev, hai già fugato tutti i nostri dubbi sulla regolarità delle roulette online!! Se il tuo metodo, da te definito infallibile, ha gli stessi eccellenti risultati anche online, possiamo asserire che tutto è regolare... Tuttavia continuerò sempre e solo a giocare nei casinò reali...
  9. 1 point
    Grazie Danmartin sto leggendo i post di carpediem con interesse perche' ricordo che ai tempi scriveva spunti simili ai miei studi che sono relativi all unica (per me) valida teoria al gioco sul caos seguendo il calore, soprattutto in giochi a reimmissione continua come la roulette Non ho mai pensato che i post fossero cancellati, non li avei piu cercati in tal caso...;-) tutt altro i post di carpediem credo siano tra i piu concreti in mezzo a tanti per cui non vedo la ragione di cancellarli, per tale ragione ho chiesto supporto. L unico problema e che con le ricerche anche su jokerpool, che ho fatto, non mi dava tutti questi post ma molti meno; non so perche' probabilmente mia imbranataggine :-)....ma l importante e la sostanza e i ringrazio per il post e il link Buona giornata e buon forum a tutti
  10. 1 point
    sarà capitato... lo sai che lo scarto è sempre in agguato e che il banco ha sempre la meglio. Ne abbiamo parlato da sempre in questo forum
  11. 1 point
    Dovresti spiacerti, se proprio vuoi, del fatto che tu chiami, impropriamente, "filosofia", qualsiasi testo che sia semplicemente scritto con pieno rispetto delle regole della Lingua italiana (temo definitesti "filosofico" anche un regolamento condominiale, se ben scritto). Infatti, nel mio post da te citato non c'era nulla (N.U.L.L.A.) di propriamente filosofico. Dobbiamo dedurne che, non solo (come tu hai dichiarato post fa), non sei portato per la filosofia, ma anche la Lingua natia. Il che è un tuo diritto, ovviamente; sempre che tu non leda il diritto altrui ad amare sia la grammatica e la sintassi, che la filosofia. Per il resto, che tu legga o non legga i miei post mi lascia del tutto equanime.
  12. 1 point
    Ho sentito Carpediem , vi saluta, non è più intervenuto perché impegnato in altre cose. felicità
  13. 1 point
  14. 1 point
    Facciamo un po' di ordine.. parlare di cifre "alte", "cospicue", "importanti" è parlare di nulla dato che questi aggettivi indicano tutti un concetto relativo. Al pari di altre fallacie tipiche dello scommettitore, anche questa è abbastanza diffusa, credere cioè che dopo un po' di vincite "loro" oppure "l'algoritmo", etc..etc.. interviene con la sua manina invisibile e ci fa perdere tutto. La cosa buffa, che dovrebbe farci riflettere (ma figuriamoci) su quanto ingenuo sia questo ragionamento, è che lo portano avanti sia i giocatori da 20 euro al giorno così come quelli da 20 mila (come dicevo, una vincita "cospicua" non vuol dire nulla, quello che è cospicuo per te può non esserlo per me), a tutti la roulette prima fa vincere e poi comincia a "remare contro"... Però c'è un però. Il gioco d'azzardo è una industria di intrattenimento, i casino si aspettano che tu giochi, poi che tu vinca o perda non ha molta importanza perché tanto se continui a giocare alla lunga perdi.. so per esperienze personali che giocatori fortemente speculativi (tipo un paio di colpi vincenti, ritiro e cassa), sono stati dichiarati non graditi alla sala da gioco. @Aledan2008 se dovessi perdere tempo a smentire tutte le affermazioni di Rob non mi basterebbe la domenica.
  15. 1 point
    Non sono un esperto, ma mi piacerebbe vedere la schermata successiva. Nella roulette terrestre avresti avuto moltissime chances di vittoria... Sulle online....tutto è possibile
  16. 1 point
    Certo che parlo per me, non ho un ufficio stampa. Tu parli per qualcun altro? P.s. Se lo scopo della tua incomprensibile domanda è accendere un focolaio di polemica, considera questa la mia ultima interlocuzione. Di' pure tutto quello che vuoi, ti lascio l'ultima parola qualsiasi cosa tu dica. Se non è così, davvero non capisco cosa significhi chiedere a qualcuno se parla per sé.
  17. 1 point
    @CristianAC, e per ogni altro da qui alla consumazione dei secoli, questa (sopra e ciò cher segue) è la risposta definitiva alla tua domanda. Nessuno pubblicherà mai un sistema vincente o tale presunto; e non solo per la ragione addotta da Hesperis, ma anche perché un sistema vero ha un'architettura logica così complessa, che persino l'ideatore non la conosce, o, meglio, non la ricorda, "tutta assieme". Essa rimane formalizzata nel sistema stesso, via via che viene costruito e modificato, fino alla versione finale. Non ha senso vendere un sistema così; giacché la sua diffusione avrebbe un impatto tale sull'industria del gioco d'azzardo, che, o segnerebbe la sua fine, oppure (ipotesi più probabile) porterebbe ad un cambio delle regole, a sfavore del giocatore. Chi dovesse affermare il contrario, mostrerebbe solo di essere singolarmente duro di comprendonio. La notizia, se non buona, almeno discreta, è che nel corso di discussioni pregresse sono emerse alcune idee di rilievo, circa i criteri di base per l'ideazione di un tale sistema. Basta cercare quanto hanno pubblicato i quattro o cinque utenti che hanno mostrato di sapere di cosa parlano.
  18. 1 point
    Hey man pay attention to screw up; may be you guess said no one ever "speak as you eat"? Y'ou are wrong about that, and have better to stay just in this lit "17 red" (you know what I mean). 😉
  19. 1 point
    15/20 euro al giorno.... 600 euro al mese... Ma ti pare che i casino sono dei bancomat? delle onlus di beneficenza??? ma io davvero resto esterrefatto..
  20. 1 point
    Merita davvero questo video di Massimo Mazzucco, grande giornalista, cui spero, una futura Storia riconoscerà gli immensi meriti. Una nota personale, al t.5,35 si parla di una questione che gli indiani Lakota hanno con una multinazionale del petrolio. Il tema dei Nativi, per una serie di ragioni, mi tocca da vicino. Chi della questione "Nativi" conoscesse solo la narrazione di Hollywood, dovrebbe leggere il libro di Lee Brown (nativo), "Seppellite il mio cuore a Wounded Knee". E allora si comincerà a capire quanto colossale sia l'onda della menzogna, la mistificazione della Storia, quanto lunga e melmosa. Di uno dei pochi, veri, genocidi della Storia, in assoluto il maggiore di tutti, forse appena una persona su 100.000 sa qualcosa. "Non sapevo in quel momento che era la fine di tante cose. Quando guardo indietro, adesso, da questo alto monte della mia vecchiaia, ancora vedo le donne e i bambini massacrati, ammucchiati e sparsi lungo quel burrone a zig-zag, chiaramente come li vidi coi miei occhi da giovane. E posso vedere che con loro morì un'altra cosa, lassù, sulla neve insanguinata, e rimase sepolta sotto la tormenta. Lassù morì il sogno di un popolo. Era un bel sogno... il cerchio della nazione è rotto e i suoi frammenti sono sparsi. Il cerchio non ha più centro, e l'albero sacro è morto". (Alce Nero) Anche un pezzo del mio cuore è sepolto laggiù, a Wounded Knee, nella valle, vicino al torrente. http://www.byoblu.com/2020/07/13/trump-esce-dalloms-contro-tv-massimo-mazzucco/
  21. 1 point
    Un conoscente mi porta a conoscenza (scusate il bisticcio) di uno strano fatto che è stato riscontrato in un un paesino della Liguria, attraversato dall'Aurelia. A intervalli regolari, passa un'ambulanza a sirene spiegate, sempre la stessa, sempre con una sola persona nella cabina di guida (dovrebbero essere due). Insospettito, il conoscente la segue. Ad un certo punto si ferma in uno spiazzo, il conducente spegne la sirena e scende per fumare una sigaretta, e apre le portiere per aerare. L'ambulanza è vuota! Finisce la sigaretta e riparte a sirene spiegate. Stessa scena all'altro "capolinea". D'accordo, siamo governati dal peggio assoluto; ma come giustificare chi ancora ci casca? P.s. Guardate questo breve video; non ci sono scalmanati, non ci sono orfani di se stessi. Tutta gente composta e normale. Manifestano per i loro ed i nostri figli. Giacché questo è un piano di sterminio.
  22. 1 point
    @jackjoliet Forse hai ragione, questi argomenti erano più indicati nella tua discussione..... @Satori La definizione dei termini in una discussione è sempre una buona norma, ma in assenza di essa è sufficiente attenersi a quella letterale. Nel caso del mio intervento, credo di aver precisato cosa intendo per "selezione" attribuendo ad essa anche un valore oggettivo. Per il termine 'razionale' è sufficiente il suo significato letterale, o almeno così l'ho inteso io. La scelta di un numero "ad intuito" può avere le sue giustificazioni, ma rientra in un gioco meno 'razionale' e non necessariamente perdente. In altri termini definirsi giocatori razionali non vuol dire essere vincenti. Però io mi definisco 'razionale' dove le mie scelte derivano da studi ed osservazioni. Ormai sono trascorsi diversi mesi da quando ho iniziato una discussione in un altro forum (per mero passatempo) dove ho accennato ad alcuni argomenti che si riferiscono alla logica della scelta utilizzando solo la disposizione del tappeto con i suoi vincoli e alcuni principi logico-matematici. La chiamai "Le scatole cinesi" e si basa essenzialmente sul principio di Dirichlet/Ramsey e riporto in calce una risposta fornita ad un utente in mpv dalla quale si può comprendere che anche la casualità può essere affrontata 'razionalmente', anche se ciò non è una garanzia di uno sfruttamento vantaggioso per le proprie casse. Ci sono molti argomenti nelle domande riportate che richiedono molto più tempo di queste poche righe.......al momento devo chiudere, buona prosecuzione. P.S.: la risposta mpv sul teorema di Van der Waerden Il teorema deriva dalla teoria di Ramsey (matematico, filosofo, economista inglese morto a 28 anni) sviluppata nel 1928 e che, in estrema sintesi, afferma che in una struttura abbastanza ampia di elementi (gruppi di stelle, sequenze di numeri o insiemi di persone) è inevitabile osservare configurazioni regolari. In altri termini anche dove regna il caos esiste sempre una qualche forma di ordine. Tornando al teorema esso afferma che esiste un numero N di numeri interi in sequenza (1,2,3,.......N) tale che una sequenza k di numeri in progressione aritmetica può essere colorata con uno dei r colori: W(r,k). Per esempio N=9 per W(2,3), cioè in una sequenza di 9 numeri se coloriamo casualmente di rosso o nero i numeri è inevitabile trovare una sequenza di tre numeri in progressione aritmetica dello stesso colore. Una progressione aritmetica è 1,2,3; 2,3,4;ecc. (ragione 1); 1,3,5; 2,4,6;ecc. (ragione 2); 1,4,7; ecc. (ragione 4). Per continuare l'esempio uso i numeri della R e provo ad evitare quanto affermato dal teorema: I numeri sono in sequenza 1,2,3,4,5,6,7,8 e N,R,R,N,N,R,R,N a questo punto (9) è impossibile evitare una sequenza in progressione aritmetica R o N. Sembra complicato, ma è molto semplice.....un'applicazione potrebbe essere quella di inseguire la sequenza dei tre colori che avverrà certamente in 9 colpi. Ovviamente al 9 colpo può essere sia R che N e non è giocabile, nel precedente esempio 1,5,9 N,N,N ma anche 3,6,9 R,R,R; però questo è un modo di giocare seguendo la non casualità matematica dovuta al TVdW nel gioco su R/N, un po come nel principio di Dirichlet che ho utilizzato nelle scatole cinesi (...in 4 colpi una dozzina deve ripetersi necessariamente).
  23. 1 point
    Ahahaha credevo si sarebbe colta l'ironia!!! Scusami J-J!! Era un modo ironico per dire che per me in un gioco completamente casuale si può selezionare qualsiasi cosa che il risultato non cambia. Ad ogni giro si avrà sempre la medesima probabilità che esca ciò che tu hai puntato. Continuo ad insistere che solo la manovra finanziaria è fondamentale.
  24. 1 point
    Scordiamoci per un momento bruttezza, menzogna e lordura. Guardate Ennio Morricone, in questo video. Piccolo, esile, gravato dall'età, modestissimo nell'abito. Ma, oltre all'inarrivabile talento, spicca, nella sua nuda innocenza, quella che, assieme alla Carità, è la più Celeste delle virtù: l'umiltà. Che cosa preziosa fu quest'uomo! http://www.youtube.com/watch?v=3iXLuQxw8Mc P.s. Osservate l'esperessione, gli occhi al t. 1,10 - 1,30. A un certo punto, abbassa lo sguardo!!! Lui che guardava in faccia il dio della musica!
  25. 1 point
    @TheClash Maurizio, ti prego, dicci che sei stato TUUUUUUUU !!!! (e non dimenticarti degli amici di ammazzacasino eh !)
  26. 1 point
    Ghislaine Maxwell. Chi sarà mai? Sicuramente nessuno l'ha mai incontrata, alle 6 del mattino, su una panchina del Metrò*. E neppure sulle circolari 90/91, che avvolgono Milano senza sosta, trascinando quell'umanità attonita di stanchezza, verso cui persone come la Maxwell nutrono uno stomachevole disprezzo. Questa Maxwell, in breve, è uno di quei demoni che si aggirano sulla Terra, di cui ogni tanto straparlo. http://lacrunadellago.net/2020/07/08/ghislaine-maxwell-era-a-parigi-protetta-dal-mossad-trump-ha-ordinato-una-extraordinary-rendition/ P.s.* Il moltissimo tempo passato non è riuscito neppure a scalfire il ricordo del volto di una donna che, in una cupa mattina di Dicembre, sedeva su una panchina del Metrò, più ghiaccio che pietra. Il treno, forse il secondo della giornata, era in ritardo. 6,14 l’orologio. Il volto, neppure vecchio, sfatto da una stanchezza che piangeva polvere. Avrebbe potuto essere una bella donna, magari, se la vita non l’avesse presa a martellate, forse già dall’infanzia. Uno sbadiglio. 6,16 l’orologio. Ho la mia ventiquattrore, che fa la differenza in mezzo a quell’umanità, mediamente derelitta. E un Burberry originale, che non lo compri ai grandi magazzini. Ero molto giovane, un po’ stronzo, e indossavo a pennello una faccia da bandito delicato. 6,18 l’orologio, quando, facendo torcere di dolore le rotaie, il treno si ferma. Le porte si aprono. Non so perché mi volto a guardare la donna. Il capo reclinato, dorme. Devo prendere quel treno, il lavoro di molte persone, un servizio di una certa importanza, richiede chi io sia in un certo posto, non oltre una certa ora. E, considerate altre incombenze, sono già un po’ in ritardo. Devo salire sulla carrozza. Ma non posso. Lei dorme, una sconosciuta che con ogni probabilità non avrei mai più rivisto. Il treno riparte. Sono rimasto. Mi avvicino alla donna per scuoterla, emana un odore pesante, mi ritraggo, ma nello stesso istante vedo San Francesco che abbraccia i lebbrosi. Vergogna. Le mani del poverello di Assisi la scuotono. Russa. Non so che fare. La gente mi guarda strano, s’accalca sulla linea gialla, e si inscatola nel treno che arriva e riparte. Alla fine lei si sveglia, mi guarda, credo non ricordi neppure il suo nome; fa per riaddormentarsi, si spegne. Vedo in quel momento un dipendente ATM, lo chiamo, gli faccio presente il caso. Dice che non è affar suo, e neppure mio. Insisto, gli chiedo di allertare la sicurezza… Insomma, arriviamo alle 6,35, e la donna non si sveglia. Una brava signora, si avvicina, la informo, messa al corrente, molto più spiccia di me, molla all’addormentata un paio di ceffoni. Finalmente, la donna si sveglia e torna in sé. Resasi conto della situazione scoppia a piangere. Non farà mai in tempo a raggiungere la sua destinazione, e così perderà una preziosa opportunità di lavoro. Mi faccio dire dove sarebbe dovuta andare, faccio due conti, e concludo che con un taxi ce la potrebbe fare quasi certamente. Appena fuori c'è un posteggio di taxi, le metto in mano 25.000 Lire, le dico di sbrigarsi, e le auguro buona fortuna. Mi sottraggo per un pelo al suo abbraccio, e mi infilo a spallate nel treno. Che sono le 6,45. Ebbene, per gente come la Maxwell o Epstein, o che assumano la faccia dei Gates o dei Clinton, ecc… individui come quella donna del Metrò, non sono neppure insetti. Vederci o non vederci il Cristo senza tempo che soffre sulla Croce, segna la differenza tra l’essere vivi e l’essere morti.
  27. 1 point
    Dstrange, io avevo capito perfettamente ciò che avevi espresso in modo imperfetto; ed infatti ho risposto proprio alla domanda che avevi in mente. E allora sarò più analitico, ma prima una premessa: l'ordine del mondo è la proiezione dell'ordine della mente; e la stessa identica cosa per il disordine. E' impossibile avere una risposta sensata, in assenza di una domanda ben formulata. Le persone che più si sentono perse, sono quelle che non sanno neppure di esserlo. Stanno così tanto male, da non poter neppure concepire che possa esistere uno stato di ben essere. Per prima cosa, non sanno pensare, che non vuol dire (come banalmente, purtroppo, vuol dire) avere dei pensieri, come sciami di zanzare nella testa. La premessa al ben pensare, prendetene nota e diffondete, sta nella capacità di non pensare, da scacciare dalla mente quei veri e propri impianti che sono i pensieri passivi, lo sciame di zanzare, il rumore di fondo, i condizionamenti. Disciplina Disciplina Disciplina. Si fanno domande sbagliate, perché non si riesce pensare in modo ordinato, ed anche perché, spesso, non si conosce il vero significato dei termini usati. Chiarito questo, ora dimmi, a cosa ti serve sapere cosa penso io di questo tema; non dovresti piuttosto chiederti cosa è giusto pensare? Va bene, come già detto innumerevoli altre volte (anche nel mio ultimo post), se si crede che non v’è alcun giusto e alcun vero; allora si è condannati alla contraddizione perpetua; giacché, se davvero non v’è alcun giusto e alcun vero, allora neppure quest’ultimo enunciato è giusto e vero. Immagino che questa sia la modalità di pensiero degli schizofrenici; affermare la negazione, negando l’affermazione. Per altri versi, dovrebbe essere chiaro (dopo anni) che io so perfettamente qual è il modello di società non tanto perfetta, ma almeno non capovolta (come la presente). Ovviamente, non posso conoscerne la forma, giacché questa muta nel tempo; ma certamente sì la sostanza, ed i princìpi che la dovrebbero reggere Ne ho parlato molte volte, Dstrange.
  28. 1 point
    Per ora ti ringrazio. Mi riprometto di testarla for fun, anche se come direbbe un mio amico... "mi sembra un po' come fare una se9a a una mosca...", ma si sa sono io limitato... Io mi fermo alla Labouchere... 😉 The Guru
  29. 1 point
    Come minimo, essere nel giro di Bill e Killary porta tantissima sfiga. Dopo Epstein (pedofilo seriale, e grande amico dell'altro Bill) un altro caporione del potere dem statunitense si "suicida". http://vigilantcitizen.com/latestnews/hollywood-producer-and-friend-of-jeffrey-epstein-steve-bing-dead-after-falling-off-a-building/ Quanto agli altri: http://micidial.it/2019/08/epstein-e-solo-lultimo-ecco-la-lista-completa-dei-morti-che-hanno-avuto-a-che-fare-con-il-clan-dei-clinton/ A presto aggiornamenti.
  30. 1 point
    Si ma ricordati di postare anche gli scontrini del caffè...che da quel che ho capito servono per contenere gli scarti
  31. 1 point
    Mettiamola così: per te Stev il metodo che hai inventato è risultata vincente perché probabilmente non ti è mai capitato quello che ad altri testandolo è capitato, và benissimo , ma non puoi affermare " La tecnica per vincere sempre " un sistema che " vince sempre " deve vincere sempre, sono due cose diverse io avrei cambiato in " la tecnica che ha permesso a me di vincere sempre " . non è la stessa cosa. Non ho approfondito il tuo metodo quindi non posso entrare nel merito.
  32. 1 point
    Certe volte ci rifletto e vedo quante gente gira intono ai casino e soprattutto quante gente ci deve guadagnare croupier, i siti ,quelli che fanno le pulizie di roulette .tutti gli operatori che lavorano per i siti e l' unica risposta che mi do e' che questi se potessero ci manderebbero a dormiire sotto i ponti 🤥
  33. 1 point
    Kikko, leggi con attenzione: ho scritto "attaccare questioni", che è cosa del tutto diversa da "attaccare qualcuno". L'italiano viene prima della matematica, giacchè senza italiano non si può parlare di matematica. Anzi, non si può proprio parlare di niente. Prima di scrivere bisogna leggere, e capire ciò che si legge.
  34. 1 point
    Compagni, camerati, fratelli, concittadini; non attaccate questioni con Rafelnikov, in matematica.
  35. 1 point
    Progressione matematicamente perdente, anche utilizzando i valori minimi di 0 e 1 (già simulata in passato da diversi utenti). Chi afferma di vincere deve ciò alla selezione e non alla progressione. Buon forum, Raf
  36. 1 point
    Secondo me stev e un eroe... come sempre i forum sono popolati da personaggi che aprono forum per discutere di un gioco che ritengono si perdente...ma non accomunano idee per renderlo vincente... o meglio vincente no ma speculativo si.... credetemi ....non e' poi cosi impossiile speculare un 5 o 7% giornaliero alla ruota...e con alti e bassi in un mese e una cifra non da disdegnare in base al capitale... ma ogni volta che qualcuno si cimenta a scrivere qualcosa...iniziano i negativi di turno che paradossalmente oltre che dar giu al sistema sotto sotto fanno capire che pero sono vincenti in privato...(meno male ...se sanno che s perde che giocano a fare?)... mi vien da ridere a leggere che alla roulette l importante e non perdere...beh ...se devo giocare per non perdere o sono ludopatico o sono disturbato da cura....oppure butto soldi.... Altri forum sono anche peggio....scrivi 4 idee e arriva il matematico cartesiano malato di permanenze da provare a milioni...che come a scuola certifica il metodo rigorosamente perdente ...ma non ci vuole la matematica per capire che 37 e piu di 36... allora...io gioco SOLO online LIVE...si sa BENISSIMO ce le cammegh live sono controllate da RRS che varia la velocita della ruota per sfavorire gli high roller....ed e normale perche seduti su n divano senza spese...con un pc e una forbice di puntata come i live...saremmo imbattibili con cassa alta....per cui i casino che non sono onlus si difendono... ho discusso per anni postando idee e sempre demolite dai frustrati della ruota...o perche' temono che i casino poi adottino misure di contrasto temendo il vincitore di turno (evito commenti...le ricapitalizzazioni di evolution gaming e playtech la dicono molto lunga) o perche' la matematica e sfavorevole...o perche' le permanenze di 10 caisno diversi in 100 sessioni diverse provate a pc perdono e altre eresie varie...poi mi sono rotto ed ho giocato con amici su gruppi per divertimento e alla fine idee su idee bene o male si arriva a giocare per guadagnare e no per vincere ... legge del terzo....statistica.. cabale.....tutto cio che volete ma per me la cosa che puo far guadagnare (non vincere) e solo un mix di selezione accurata (piu rara e e meglio e)...manovra blanda....cassa media....al 5% della cassa uscita e una cosa che manca spesso...il controllo adrenalinico... Perche' faccio questo post? semplice...vedo che coloro che demotivano persone come steve che comunque ci credono e apprezzo...poi per far vedere che loro sono i tenutari del codice da vinci postano schermate di vincite dimostrative...roba da manicomio se non posti anche il sistema...ne ricordo uno che postava addirittura vincite da 700 euro a processore william hill...pur asserendo che era impossibile vncere...a proc poi il controllo sull rtp e totale per cui o costui sparava balle o ha perso talmente tanto che poi vince per l rtp di legge...ma in ogni caso e sempre avvilito da frustrazioni ludiche (chi gioca cifre alte al proc e come i ludopatici delle slot) Non ho scritto questo post per criticare, ma solo perche le poche volte che consulto i forum la solfa da anni e sempre quella di un tempo...i maestri ch non svelano i segreti e quando qualche alunno senza lucro cerca con entusiasmo di postare idee da migliorare e condividere...il gran giuri lo blocca per non farlo rovinare con un metodo perdente... vai steve e gioati il tuo metodo....inutile insistere a regalarlo per migliorarlo...forse se pubblicavi un paio di schermate vincenti e colmavi di mistero la magia dicendo di scriverti in pvt ...poi vendevi a 10000000 di euro il metodo avresti fatto furore...nell ambiente dei forum e cosi spesso...a ancora oggi nonostante tutto ancora esiste gente che paga per u metodo e magari disdegna quello gratuito...mah...
  37. 1 point
    Consiglio vivamente di non giocare a Svenbet. In primis non è permesso l'uso della VPN e secondo ha un payout che in confronto è meglio netbet. Informatevi prima di scrivere minchiate. 25 euro buttati. Saluti.
  38. 1 point
    Salve mi chiamo Alessandro e gioco da anni alla roulette, oggi spiego a chi si avvicina alla roulette una dura verità... NON COMPRATE NON FIDATEVI E SOPRATTUTTO NON BUTTATE I SOLDI IN PSEUDO SISTEMI FARLOCCHI. (Premessa, se giochi per divertimento quei 20/30€ per provare il brivido di vincerne 500€ libero di farlo, ti capisco e fai bene se puoi spenderli ma questo post è inutile per te) Alla roulette i sistemi di vincita "matematica" NON ESISTONO! per il fatto del limite delle puntate... esiste però un sistema vincente nel lungo periodo che è quello che uso io, il "Fattore umano" Non dovete concentrarvi a vincere ma a saper gestire e minimizzare le perdite è questo l'unico sistema vincente!! Dovete darvi delle regole severe e non infrangerle dovete giocare in modo intelligente e non farvi prendere la mano... Di seguito ecco alcune regole che mi do io: 1) Devi avere un capitale adeguato alle tue puntate proprio per gestire le perdite e non andare rotto. 2) NON FARE RADDOPPI ALL'INFINITO datti delle regole e incassa una piccola perdita quando è il momento non intestardirti, ho visto uscire lo stesso colore anche per più di 15 volte quindi fai tu il calcolo a raddoppiare dove arrivi... 3) Fai delle sessioni programmate, per esempio decidi se giocare 15/30/60 minuti e poi staccare. Alla fine della sessione (non un minuto in più) si stacca e non si gioca più per diverse ore sia che tu abbia chiuso in positivo che in negativo. 4) Varia il tuo gioco e creati un TUO sistema modo di giocare, nessuno mai ti dirà come vincere o ti venderà un sistema (che non esiste) vincente. 5) Non depositare mai soldi che non puoi permetterti di perdere, devi giocare rilassato e consapevole che potresti perdere quindi mai giocarti soldi che servono in casa o per pagare qualcosa di utile e necessario per la famiglia. Questo tipo di stress (se giochi soldi che non puoi giicarti) alla lunga ti farà sempre perdere perché vorrai sempre vincere sapendo di non poter perderli. Devi imparare a gestire le perdite e portarle al minimo, quando avrai trovato un tuo modo nel minimizzarle allora sarai un gambler vincente. Prima di trovare un sistema che vince devi trovare un sistema tuo per livellare le perdite. Spero di essere stato utile e convinto qualche sprovveduto a non buttare soldi in PSEUDO sistemi farlocchi. Buon Game.
  39. 1 point
    Ciao, quindi se ho capito bene hai creato un sistema tuo partendo da un sistema tuo, perché col primo vincevi sempre ma dopo la modifica vinci ogni volta.. Puoi farci un esempio pratico?