Glossario

Questa breve guida ai termini più utilizzati si è resa necessaria per far capire a chi si avvicina a questo mondo i termini che sono ormai entrati nel vocabolario quotidiano dei frequentatori del forum di AmmazzaCasino: il riferimento italiano per chi cerca informazioni imparziali sui casinò online.
La guida è senz’altro incompleta. Man mano che vengono fatte domande nel forum sul significato dei termini questi saranno aggiunti alla guida.

Vocabolario dei termini usati su AmmazzaCasino

Guida ai termini usati nei casino online. 

Ecco tutti i termini in ordine alfabetico

  • AAMS = acronimo di Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. Era un organo statale italiano atto alla gestione del gioco d’azzardo e dei tabacchi. E’ stato sostituito, o meglio inglobato, da ADM che sarà, con tutta probabilità, la prossima voce di questo inestimabile glossario.
  • ADM = Ed ecco infatti la voce successiva. ADM é l’acronimo di Agenzie delle Dogane e dei Monopoli. Cosa cambia da AAMS oltre al nome? Non ci è ben chiaro, potete andare sulla voce di Wikipedia relativa e approfondire, se proprio vi dovesse interessare.
  • Ante = puntata anticipata che, in alcuni giochi, deve essere piazzata prima dell’inizio del turno.
  • Bankroll = totale delle risorse finanziarie che il giocatore intende mettere a disposizione durante una determinata sessione di gioco.
  • Bonus = Offerta di crediti gratuiti a scopo promozionale.
  • Bonus Appiccicioso o Sticky = Bonus offerto solo a scopo di scommessa, non incassabile. Il bonus viene di solito defalcato alla prima richiesta di incasso o, in alcuni rari casi, rimane in gioco.
  • Bonus EZ = Speciale tipologia di bonus introdotto da Microgaming che lasciava ai giocatori la libertà di incassare deposito e vincite in qualunque momento rinunciando al bonus che, tuttavia, offriva il vantaggio di aumentare il Bankroll e quindi diminuire considerevolmente il rischio di “rovina”. In Italia questo bonus è, purtroppo, estinto.
  • Bonus gratuito = Bonus offerto senza necessità di alcun deposito: guarda la lista dei casinò senza deposito.
  • Bonus percentuale = Bonus offerto in relazione al deposito effettuato. Es: 100% fino a 100 significa che se depositiamo 100 ci viene accreditato un bonus pari a 100: guarda la lista dei casino online con deposito.
  • Buy in = Con il termine buy in si indica il costo d’iscrizione per poter partecipare a un torneo di poker ma anche l’ammontare necessario per potersi sedere a un tavolo di poker.
    Prendiamo in esame il buy in per l’iscrizione a un torneo. A ogni buy-in versato corrisponde un numero di chips che viene riconosciuto al giocatore per permettergli di effettuare le sue puntate. Le chips ottenute non hanno un reale valore in denaro ma rappresentano solo il mezzo per poter giocare all’interno di quel torneo o di quel tavolo da poker. In alcuni tornei il costo d’iscrizione è fisso, quindi, perdendo tutte le chips si viene esclusi dal gioco, in altri è previsto un re-buy, ovvero l’opportunità di reinvestire del denaro per ottenere ulteriori chips. Nei tavoli cash, invece, il buy in è presentato con un valore minimo e massimo, indicati al tavolo come buy-in minimo e buy-in massimo. Per giocare, quindi, è necessario sedersi al tavolo con una qualsiasi cifra compresa fra il valore minimo e massimo previsto per il tavolo. A differenza del buy-in per l’iscrizione a un torneo, quello stabilito per il tavolo non corrisponde a un numero di chips da utilizzare perché le chips corrispondono ai soldi reali che si scommettono a ogni mano. Nei tavoli cash i diversi buy-in saranno più alti nei tavoli no limit, ovvero in quei tavoli senza restrizioni di puntata, e via via più bassi nei tavoli pot limit – in cui il limite di puntata è il valore del piatto in quel momento, e nei tavoli limit, in cui il limite di puntata è stabilito a monte.
  • Call = è il termine specifico che si utilizza nel gioco del poker per descrivere l’azione di chiamare la puntata dell’avversario. Tecnicamente il gesto permette di confermare la somma puntata dall’avversario e aggiungerla al piatto. La chiamata può essere utilizzata a turno da tutti i giocatori fino al termine nel giro delle puntate. L’uso della chiamata ha un peso significativo nell’ambito della strategia di gioco, in genere è l’azione che si impiega quando si è in possesso di una mano buona ma che non promette davvero la chiusura vincente. Si tratta quindi della alternativa che consente di rimanere in gioco ma non comporta i rischi ulteriori del rilancio. La chiamata è uno degli strumenti che il poker mette a disposizione per gestire la partita, questo può però essere una base strategica per valutare l’andamento del game. Sinonimi di chiamare sono le espressioni “vedere” o “seguire” la puntata dell’avversario. Il termine “chiamata” spesso viene utilizzato in modo improprio, può essere infatti sostituito da “limp” quando il giocatore chiama la puntata dell’avversario nella fase di preflop – prima che le prime tre carte comuni vengano scoperte -. Oltre a costituire uno dei gesti tecnici della partita, la chiamata è uno degli elementi alla base della strategia di gioco. Da questa azione derivano i termini “floating”- adottare la chiamata pur avendo una mano debole così da puntare al piatto nel giro successivo – e “hero call” – rischiare con un punteggio bassissimo e chiamare la puntata dell’avversario per stanare il suo tentativo di bluff-. Derivazione della strategia di chiamata è il cosiddetto “call down” che descrive l’atteggiamento del player che chiama ogni puntata da parte dell’avversario fino a portarlo allo showdown. L’utilizzo della chiamata si traduce quindi in un atteggiamento di risposta a uno stile di gioco aggressivo, indicato quando ci si misura con un player che ha mostrato segni di predisposizione al bluff. È una delle mosse più utilizzate per massimizzare il profitto nelle street a seguire, quando i punteggi a disposizione non sono particolarmente favorevoli. Adottare la linea del c.d. richiede dunque una attenta osservazione delle strategie di gioco nel corso del game.
  • Casino Online = Casa da gioco virtuale che offre la possibilità di giocare d’azzardo attraverso internet.
  • Casino online dal vivo = il casinò online dal vivo propone i classici giochi da tavolo con un croupier in carne ed ossa che, in webcam, opererà le estrazioni proprio come se foste in un casinò reale. I casinò dal vivo si dividono in quelli dove la webcam è posizionata in uno studio allestito ad hoc per la causa, e quelli dove é possibile giocare in un vero casinò aperto al pubblico. In entrambi i casi le estrazioni devono avvenire in diretta.
  • Comps = Abbreviazione di Complimentary Points. I Comps sono dei punti che vengono accreditati come premio per ogni tot. di scommesse. I complimentary points sono quindi dei punti fedeltà che i casinò utilizzano per fidelizzare i clienti. Possono solitamente essere convertiti in crediti giocabili al casinò (solitamente ogni 1000 crediti giocati si ottiene 1 credito) o, in alcuni casi, in regali come viaggi, ingressi per eventi, beni di consumo ecc.
  • Dealer = Chiamato anche “Croupier” o “Mazziere” è colui che distribuisce le carte, lancia i dadi o la pallina della roulette.
  • Gettone = Con il termine gettone si indica la puntata minima che è possibile effettuare per prendere parte a un gioco, sia esso la slot machine, i tavoli da gioco o il poker. Da ciò si evince che questo oggetto è cruciale per poter realizzare qualsiasi puntata. Nel tempo esso ha assunto anche altri nomi come chips e fiches. La prima immagine che viene in mente pensando ai gettoni è quella di piccole monetine di ferro, indispensabili per poter giocare alle slot machine, prima fisiche e poi anche virtuali. Questa parola resta strettamente connessa ad altre due, che hanno la stessa funzione del gettone ma vengono utilizzate in altri giochi, alcuni legati al mondo anglosassone e altri a quello francese. Parliamo di chips e fiches.
    Con il termine chips – che letteralmente significa “patatine fritte” – si indicano i gettoni utili a fare la propria puntata nel gioco del poker. Questo termine è poi stato utilizzato anche per altre tipologie di giochi d’azzardo. Con questa parola si voleva ricondurre la forma schiacciata e rotonda delle monetine a quella delle patatine fritte inglesi, che apparivano esattamente così.
    Con il termine fiches, propriamente francese, invece, si fa riferimento al gettone di puntata utile a partecipare a tavoli da gioco come la roulette e il blackjack. Molto diffusi nei secoli precedenti all’800 i giochi d’azzardo vedevano protagonisti di ogni puntata anelli e collane oppure pietre preziose che venivano utilizzate come merce per giocare e partecipare al tavolo. La difficoltà di quantificare di volta in volta il valore di questi preziosi, impose la necessità, di utilizzare un oggetto di valore standard che fungesse da strumento di cambio riconosciuto da tutti. Nacque così la fiches con varie forme e colori che identificavano un valore preciso.
    La scelta dei gettoni al posto del denaro o degli oggetti preziosi è innanzitutto stata presa per comodità: in questo modo i giocatori non hanno addosso denaro ma piccoli oggetti con cui fare le proprie puntate. Oltre che comoda questa scelta è più sicura, perché si elimina il rischio di furti nella sala da gioco.
  • Jackpot = somma comune di crediti accumulata ad ogni scommessa in un determinato gioco di casinò solitamente distribuita ad un giocatore.
  • Mano / Hand = Identifica un turno di puntata in un gioco di carte o anche le carte in possesso di un giocatore di poker.
  • Match bonus = Offerta di crediti gratuiti a che pareggia il deposito o una percentuale di esso.
  • Playthrough = Requisito minimo di scommessa necessario per consentire l’incasso. Viene espresso solitamente con un numero e un segno ‘x’ (per). Quando il playthrough è, ad esempio, 15x significa che un deposito di 100 e il bonus di 100 vanno sommati e giocati un totale di 15 volte. Bisognerà quindi totalizzare (100+100)*15 = 3000 euro in scommesse.
    Per calcolare il playthrough bisogna quindi sommare l’importo di tutte le giocate indipendentemente dalla dimensione e dal risultato delle stesse. Esempio: gioco 50 giri di slot da 2,5 crediti quindi avrò totalizzato 50×2,5 = 125 di giocate valide per il completamento del requisito minimo di scommessa.
  • Pt = Abbreviazione di Playthrough, ovvero “Requisito di scommessa”
  • Rilancio = Nel poker, per rilancio si intende l’azione del giocatore che punta più del minimo richiesto. Il minimo viene deciso con la puntata del primo giocatore del giro, oppure da quello successivo se il primo decide di passare, cioè di non puntare. In seguito al rilancio, tutti gli altri giocatori sono tenuti a puntare altrettanto, oppure lasciare, cioè uscire dal gioco, ma possono anche decidere di rilanciare a loro volta. Questa azione, detta anche raise, si sceglie per alzare il valore del piatto, di solito nel caso di una mano forte. In questo modo si può estrarre valore dalla mano, inducendo gli altri giocatori a vedere con una mano peggiore. Il raise contraddistingue uno stile di gioco piuttosto aggressivo.
  • RNG = è l’acronimo di “Random Number Generator”, traducibile in italiano come “generatore di numeri casuali”. Se hai una certa esperienza nel mondo del gioco d’azzardo ne avrai sicuramente sentito parlare. Si tratta di un algoritmo in grado di produrre numeri random (ossia casuali) in sequenza. La sua importanza nel gambling online è legata al fatto che i numeri generati vengono impiegati per determinare quanto accade nello svolgimento di un determinato gioco. In parole più semplici, questo strumento garantisce che tutti i giocatori abbiano la medesima possibilità di vincere, o di perdere usando lo stesso gioco in uno specifico momento.
    Ma qual è l’utilità del generatore di numeri casuali?
    Ci aiutiamo con un esempio: è il generatore a controllare l’uscita dei numeri del gioco della roulette, il colore (oppure i simboli) delle carte di una partita a video poker e la combinazione di simboli in una qualunque slot machine. Indipendentemente dal gioco online preso in considerazione, l’uscita di ciascuna combinazione è legata a tale dispositivo. Proposto in forma di apparecchio hardware, viene collegato al computer principale rimanendo in dialogo costante con il software usato nella sala da gioco. L’avvento dei moderni software Random Number Generator ha posto nelle mani del gambling online un metodo equo e sicuro. È l’RNG a indicare che un casino stia effettivamente operando nella piena legalità, e offra un palinsesto di giochi affidabile. L’utilizzo di tale sistema solleva chi gestisce la piattaforma dalla possibilità che all’interno di quest’ultima vengano commessi degli illeciti.
  • RNG – Relativo alle Slot Machines Online: Il rullo, all’interno dei casinò online, corrisponde al cilindro su cui compaiono i simboli di una slot machine. Una slot machine, online o offline che sia, fonda il suo funzionamento sul principio dell’allineamento di simboli che compaiono su un rullo rotante. Inizialmente, ogni rullo di una slot machine era mosso da una leva meccanica mentre nelle slot machine contemporanee, in particolare quelle online, il rullo è solo simbolico e ha lo scopo di visualizzare i simboli su cui si fonda la slot machine a dar vita alle varie combinazioni vincenti o meno. Attualmente tutte le slot machine sul mercato possono presentare un numero di rulli corrispondente a 3, 5, 6. I tre rulli sono solitamente riservati a slot machine di tipo classico, mentre quelle da 5 rulli possono considerarsi slot machine standard. Le slot machine a 6 rulli sono state prodotte per la prima volta dalla software House Big Time Gaming e poi riprese dai programmatori di Magaways. I rulli girando si bloccano in maniera casuale mediante l’utilizzo della tecnologia RNG. A ogni combinazione corrisponde una precisa Payline, ovvero a una vincita con la corrispettiva linea di pagamento.
  • Rovina = Questa brutta parola è la traduzione letterale di “Ruin” che indica, nel gioco, l’esaurimento del Bankroll, ovvero del capitale a disposizione per le puntate. Nel calcolo della probabilità del verificarsi della rovina nell’ambito di una strategia di gioco, si utilizza il termine: “Rischio di rovina”.
  • Scatter = Lo scatter è un simbolo speciale presente all’interno delle slot machine che sblocca – fa scattare – ulteriori funzioni bonus previste. Se i simboli “normali” per portare una vincita devono presentarsi allineati all’interno di una delle linee di pagamento previste, per l’attivazione di questo bonus e delle sue funzioni è sufficiente che si presentino su uno dei rulli della slot. La ricompensa dello scatter consiste in giri gratuiti o altri bonus. in linea di massima lo scatter è il simbolo che paga di più all’interno di una slot machine. Questo simbolo solitamente è in linea con il tema o il comparto grafico cui appartiene la slot machine stessa. Ogni slot machine prevede la presenza contemporanea su tutti i rulli di più simboli scatter. Nella maggioranza dei casi devono apparire tre di questi simboli, ma ne potrebbero bastare anche due. Il numero, come è giusto che sia, varia da una slot machine all’altra. Per verificare quanti di questi simboli siano necessari a sbloccare le funzioni bonus della slot machine a cui si gioca è sufficiente visualizzare la tabella dei pagamenti che solitamente è situata all’interno della sezione informativa presente in ogni slot.
  • Side Bet = tradotto letteralmente è “puntata laterale”. Si riferisce ad un gioco in cui ci siano delle puntate supplementari facoltative, ad esempio al blackjack in alcuni casi offre la puntata “perfect pair” in cui si scommette sull’uscita di una coppia di carte uguali nella mano del giocatore. Solitamente le “side bet” hanno un ritorno in vincite inferiore a quello del gioco stesso giocato con la strategia ottimale.
  • Tabelle = Riferito di solito alle tabelle che indicano la strategia base per giocare a Blackjack.
  • Terms and Conditions = Termini e condizioni: si riferisce solitamente alle condizioni di utilizzo dei bonus, delle promozioni e dell’iscrizione ai casinò on line.
  • White Label = Un prodotto o servizio “white label” (etichetta bianca) è un prodotto o servizio messo sul mercato da un’azienda che altre compagnie (marketers) riqualificano e personalizzano in modo da far apparire come se fosse di loro produzione.
    Nel nostro caso, solitamente, si intende per “white label” un casino online che gestisce grafiche, promozioni e marketing in modo indipendente e lascia l’interfaccia principale, il servizio clienti e il dipartimento finanziario al fornitore del software.