21, Al Cinema.


Recommended Posts

84667340do5.jpg

Regia: Robert Luketic

Cast: Jim Sturgess, Kate Bosworth, Laurence Fishburne, Kevin Spacey

Produzione: Relativity Media / Michael De Luca Productions / Trigger Street Productions

Distribuzione: Sony Pictures

Sito ufficiale: http://www.sonypictures.com/movies/21/

Data di uscita: 18 aprile 2008

Trama:

Alcune menti brillanti del MIT di Boston trovano la soluzione per vincere, senza barare, diversi milioni di dollari a Las Vegas.

Ben Campbell è un timido e brillante studente del MIT che, dovendo pagarsi la retta scolastica, trova la soluzione nelle carte. Infatti, viene reclutato per far parte del gruppo dei migliori studenti della scuola che si recano a Las Vegas, ogni fine settimana, armati di false identità e delle doti necessarie per capovolgere le probabilità del blackjack a loro favore.

Con in testa un professore di matematica poco ortodosso, Micky Rosa, contano le carte e, impiegando un sistema di segnali riescono a sconfiggere i casinò. Sedotto dai soldi, dallo stile di vita di Las Vegas e dalla sua intelligente e sexy compagna di giochi, Jill Taylor, Ben inizia a superare i limiti.

Recensione:

21 arriva cavalcando l’onda dell’entusiasmo per il poker texano che sta prendendo sempre più piede. Sconosciuto fino a qualche tempo fa, perlomeno nel nostro paese, oggi il poker texas hold em riscuote largo successo presso tutti coloro che sognano di poter vivere “giocando”.

Il 21 del titolo si riferisce al miglior punteggio fattibile al blackjack (molto simile al nostro 7 e 1/2) e c’è da scommettere che, proprio sulla scia del film, ben presto si affiancherà al già citato poker proprio per l’ammaliante possibilità che offre: quella di poter inseguire i propri sogni senza scendere a compromessi con il sistema, anzi, battendolo.

In un paese che non dà certezze lavorative, in cui la mobilità sociale è ferma e che non garantisce stipendi adeguati al costo della vita, è facile farsi prendere la mano e “invaghirsi” della possibilità di guadagnare tanto e in breve tempo. In fondo, questa non sarebbe altro che una delle tante lotterie che spopolano in Italia e che, pur non offrendo solide vie d’uscita dall’indigenza, porgono su un piatto d’argento la possibilità, almeno per un attimo, di sognare (e di gustare) la vita che si è sempre desiderata.

E’ facile fare presa sul pubblico quando vengono prospettate vincite stratosferiche con margini di rischio bassissimi. Il fatto, poi, che il film sia tratto da una storia vera, un gruppo di studenti del MIT che riesce a vincere grazie a puri conteggi matematici, lo rende sicuramente più appetibile alle folle di giocatori che approfitteranno proprio di questa pellicola per fare auting e venire allo scoperto.

Dal punto di vista prettamente cinematografico c’è da registrare la magnifica performance di Kevin Sapcey, ormai sempre più affine a ruoli controversi, la buona prova data da Jim Sturgess e compagni e la perfetta interpretazione del buttafuori “vecchia maniera” di Laurence Fishburne.

Intrigante la contrapposizione fra la vita che questi ragazzi conducono a Boston, dove sono dei geni “sfigati”, tutti presi da progetti cervellotici, e quella che vivono nella sfavillante Las Vegas, dove possono diventare chiunque vogliono.

La fotografia riesce in maniera quasi elegante, a catturare le sequenze tra i tavoli, ma la suspance e l’azione, a volte vengono sacrificate in nome di un romanticismo spesso superfluo. Per renderla più cinematograficamente “appetibile”, infatti, la trama del libro è stata modificata. E’ stato introdotto un elemento “morale” ed una storia d’amore che nel testo di Ben Mezrich sono assolutamente marginali.

(Teresa Lavanga)

Qualcuno di voi l'ha visto? Com'è?

Link to post
Share on other sites

La storia è vera, ho visto uno speciale in TV, intervistavano due degli studenti autori del fatto, hanno vinto diversi milioni di dollari, sono stati incriminati solo per aver usato false generalità perché di fatto il sistema era legale però adesso lo stato del Nevada ha introdotto una norma per cui contare le carte è diventato illegale......ASSURDO!

Comunque si sono allenati per mesi ed erano divisi in gruppi: chi contava, chi giocava e chi distraeva i "mastini", nell'ultimo gruppo c'era anche Miss California!!!

CHE FORZA!!!! BRAVI!!!!

Mister se lo vedi .......... recensisci grazie!

Link to post
Share on other sites

Visti i risultati di the lotter è meglio che provi tu a organizzare, Paolino!

The Guru

PS: Non domenica pomeriggio che potrei essere a Roma nudo nel fontanone con una bandiera giallorossa in mano!

Link to post
Share on other sites

Io l'ho visto, molto carino e fa venire voglia di imparare il loro metodo x sbancare i casinò :rolleyes:

consiglio di vederlo :ok:

Link to post
Share on other sites
PS: Non domenica pomeriggio che potrei essere a Roma nudo nel fontanone con una bandiera giallorossa in mano!

Per me l'ottimo sarebbe venerdi' sera o sabato, in quest'ultimo caso anche nel pomeriggio. Come cinema dimmi tu: io ad esempio ho visto che all'Uci cinema di viale certosa c'è ancora.

Edited by paolino73
Link to post
Share on other sites

in gioco d'azzardo e cultura vi avevo proposto "blackjack club" di Ben Mezrich, che è il libro da cui è tratto il film che è appunto una storia vera. :rolleyes:

Edited by sognatore
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...