La Sfortuna


Recommended Posts

  • Replies 99
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sono atipica anche io come JJ!!! mi brucia tantissimo la perdita nei casino terrestri , mi girano le ball vedere il denaro sudato sparire , il mio è proprio sudato visto che lavoro al caldo!!!il denaro che ho online è solo frutto delle vincite .....certo mica son contenta quando perdo ma come dico sempre fino a che le vincite superano le perdite va tutto bene.

Ovviamente sono stata fortunata agli inizi , ho avuto vincite fortissime con jackpot e belle botte che mi hanno pemesso , oltre che mettere via un bel gruzzolo e togliermi qualche sfizio,

di giocare in tranquillità.

Non c'è storia quando non è giornata , la cosa più saggia è chiudere tutto per qualche giorno...o settimana , ma non sempre si fa la cosa giusta...VERO?

Poi ci sono altre cosette da non fare MAI , tipo

-togliere il pending e rigiocarsi il malloppo

-non ritirare a fine pt

-fare bonus sconvenienti....meglio farne a meno

-giocare con rischio di perdere quando non se ne ha la possibilità

...poi serve la fortuna....e prima o poi arriva!!!!!

Link to post
Share on other sites

Io devo essere la più atipica di tutti! A me brucia sempre perdere!

Nei terrestri sono come JJ, prima di tirare fuori una banconota giro tutti i tavoli, scruto tutti i giocatori (ci sono dei folli scriteriati!) e poi, forse, cambio 50€.......max 100€.

Ho vinto spesso ma, stranamente, mi ricordo benissimo solo le 3 volte (non sono un'assidua) in cui ho perso :D

A volte non ho neppure giocato, arrivavo, mi guardavo intorno, ci pensavo e ripensavo e poi "sentivo" di non dover giocare.

Negli on-line sono un po' più rilassata perché metto sempre al sicuro le vincite ma, quando perdo, mi scoccia comunque.

Link to post
Share on other sites

@Stregatta: non hai mai parlato con un giocatore professionista? Nel forum, c'era fino a qualche tempo fa un'assiduo frequentatore che ogni giorno si sparava Milano-St. Vincent per giocare e vincere 500 euro/giorno. Andava da solo, non mangiava e non beveva. Per applicare la sua strategia dei gruppi di sette alla rula aveva bisogno della massima lucidità. Certo per lui era un "lavoro", ma possiamo tutti imparare, no?

@Jolly: dopo molti anni, sono anch'io d'accordo che le strategie incrementali nei Playtech siano inutili e, nonostante il mio approccio razionale, anch'io nei Playtech cerco (faticosamente) di affidarmi all'intuito.

@kalel: le mie maggiori vincite (come importo) le ho ottenute con i bonus (quindi con un PT da rispettare). In quel caso, non esci dal casinò, perché devi rispettare un compito. Certo è, anche in questo caso, che si gioca solo quando ci si sente in forma. La stanchezza che si prova a fine PT è deleteria, perché peggiora il nostro gioco. A me succede la stessa cosa quando leggo un lungo libro, negli ultimi capitoli vado un po' di fretta, per un'ansia da prestazione (in altri campi no :) ). Cerchiamo di evitare questa fretta in entrambi i casi (casinò e lettura).

Quando non hai il PT, avere un rigoroso stopwin è psicologicamente determinante. Ovviamente se la vincita è molto superiore al nostro obiettivo (diciamo il mio 30%) nessuno ci vieta di tentare ancora un po' la fortuna, ma in tal caso mi alzo in automatico il target di ritiro. Esempio: parto con l'idea di uscire a +30, con un free spin arrivo a +80, bene, provo a giocare ancora e se scendo, non vado sotto i +50. Fa morale e non ti fa sentire stupido di aver perso parte della vincita.

@ Cinzia: quoto totalmente.

Riguardo ai casinò reali, nonostante sia spessissimo in Val d'Aosta, non li amo molto e non ho abbastanza esperienza per raccontarvi le mie sensazioni.

The Guru

Link to post
Share on other sites

@Stregatta: non hai mai parlato con un giocatore professionista? Nel forum, c'era fino a qualche tempo fa un'assiduo frequentatore che ogni giorno si sparava Milano-St. Vincent per giocare e vincere 500 euro/giorno. Andava da solo, non mangiava e non beveva. Per applicare la sua strategia dei gruppi di sette alla rula aveva bisogno della massima lucidità. Certo per lui era un "lavoro", ma possiamo tutti imparare, no?

No, mai parlato nè conosciuto un giocatore professionista. Di professionisti io, conosco solo quelli della tv, mi piace guardare il poker che danno su italia 1. :)

Se è vero, non mangiare e bere mi sembra un tantino esagerato! Comunque sì, c'è sempre da imparare :)

Per la cronaca, io non sono mai stata nei casinò terrestri, non mi "dicono" nulla. Qualche volta (rarissime volte) sono andata al bingo, ma niente di più. Ho inziato a giocare direttamente nei casinò online e nei poker online (questi ultimi mi annoiavano a morte e li ho abbandonati) conosciuti per caso tramite banner pubblicitari, qualche anno fa (forse 5-6 anni fa). Alle roulette io non ci sò fare, per niente e non ci provo nemmeno, non mi piacciono! :)

:)

Edited by Stregatta
Link to post
Share on other sites

Riguardo al cibo, mi ha detto che mangiava quando finiva. Prima solo qualche leggero snack. Riguardo al bere, ovviamente intendevo alcolici. Nel forum ,credo che Sognatore potrebbe confermare o meno se il nostro amico mi prendeva in giro (e allora ho scritto una fregnaccia in buona fede) o se rispettava realmente questi precetti (e non mi meraviglierei, vista l'attenzione che doveva prestare per la sua strategia).

The Guru

Link to post
Share on other sites

Riguardo al cibo, mi ha detto che mangiava quando finiva. Prima solo qualche leggero snack. Riguardo al bere, ovviamente intendevo alcolici. Nel forum ,credo che Sognatore potrebbe confermare o meno se il nostro amico mi prendeva in giro (e allora ho scritto una fregnaccia in buona fede) o se rispettava realmente questi precetti (e non mi meraviglierei, vista l'attenzione che doveva prestare per la sua strategia).

The Guru

Ahhh ecco! Adesso è tutto un pò più "normale" :)

:)

Link to post
Share on other sites

Sinceramente al casinò ho visto molto poco di "normale"!

Gente che riempie il tappeto di fiches, credo che non sappiano neppure quanto stanno giocando, qualcuno addirittura saltella da un tavolo all'altro (uno non basta?), tra l'altro non danno proprio l'impressione di divertirsi :)

Edited by viky
Link to post
Share on other sites

Per la cronaca, io non sono mai stata nei casinò terrestri, non mi "dicono" nulla. Qualche volta (rarissime volte) sono andata al bingo, ma niente di più. Ho inziato a giocare direttamente nei casinò online e nei poker online (questi ultimi mi annoiavano a morte e li ho abbandonati) conosciuti per caso tramite banner pubblicitari, qualche anno fa (forse 5-6 anni fa). Alle roulette io non ci sò fare, per niente e non ci provo nemmeno, non mi piacciono!

Volevo fare una correzione a quanto ho detto ieri a The Guru.

Me ne ero completamente dimenticata, mi è tornata in mente mentre leggevo il forum! :app:

Circa una decina di anni fa giocavamo (io e mio marito) anche ai Video Poker, nelle salette dei bar. Non eravamo assidui frequentatori, ma ogni tanto, quando non avevamo nulla da fare, un salto ce lo facevamo e lì si che non ho mai perso, mio marito si, ma per fortuna io recuperavo con gli interessi :app:

Sono stata sempre in attivo (ho giocato saltuariamente, ma per circa un anno) l'ultima vincita, prima di abbandonare definitivamente, la feci mettendo 5.000 lire in una macchinetta nel bar che allora aveva mia sorella, tornai a casa con 3.500.000 di lire! :ok:

:ok:

Link to post
Share on other sites

qualche anno fa, in Croazia, al Perla ho visto uno di questi giocatori sistemarsi (credetemi ragazzi/e) in piedi al centro tra quattro tavoli e giocare (alla roulette) su tutti e quattro tavoli, buttava pezzi da 100€ e 50€, :app: non so quanto abbia vinto o perso, ma per me più che un giocatore lo pesato come un pazzo. :app:

aiaz...valter

Link to post
Share on other sites

Senza trucchi e senza inganni? :ok:

Giurin giurello!!! Senza trucchi, non sapevo nemmeno cosa fossero. Semplicemente avevo una gran fortuna, mi dava spesso scale reali e molte volte con jolly moltiplicatori.

C'era una saletta dove andavo a volte (non conoscevo i proprietari del bar :app: ) c'erano le persone che sembrava aspettassero me. Mi sedevo, cominciavo a giocare e avevo dietro di me gli spettatori! ihihih :ok:

Bei tempi! :ok:

:app:

Link to post
Share on other sites

Casinò reali

Venezia e Slovenia.Alla rula molti giocano così, da posseduti.Per me non ha senso.Sto concentrata su un numero, e non gioco mai "contro".Ad esempio metto un pezzo sul pieno e non lo contraddico.Stesso colore, carrè, cavalli, sestina, colonna.L'ultima volta avevo messo 4 fiches d'ingresso sul 33, perché me lo sentivo, ed ero l'unica donna e l'unico numero non coperto insieme al 2 che non mi "parlava".Quando è uscito, mi guardavano in cagnesco, avevano sparpagliato fiches ovunque,io, impegnata a ricambiare le occhiatacce, ho dimenticato di togliere quelle giocate (40 euro)e ho allungato una mancia "ridotta" perché i venexiani mi stan lì... è riuscito il 33. Sono fuggita...anche perché quando vinco alla rula, e ci gioco rarissimamente on line, fuggo subito.

Forse non è ipnotica

Da casa è più facile fermarsi? non so, dipende.Ho imparato ad uscire quando sono in attivo, anche se la slot paga.Per tornare coi piedi per terra e per riappropiarmi della mia immagine normale.Non bevo, non fumo mentre gioco.

Nei terrestri non guardo gli altri,han fatto parecchi jackpot quando andavo ma non son mai corsa a vedere, se toccava a me, bene, sennò era destino e basta.Più difficile fermarsi nel gioco nei reali, specie se fai subito il botto.Se sei in compagnia , non va bene , non è educazione e non c'è altro da fare. Se sei sola, e lo preferisco, dici cavolo sono entrata un quarto d'ora fa....

Ad ogni modo con 40 euro non potresti mai partire per un casinò , anche se è vicino, con 40 euro da casa , può succedere di tutto.

esempio

Link to post
Share on other sites

La sfortuna esiste ed è una realtà,molte persone dicono ad esempio che il destino è come te lo fai,

ma non è così,solo che purtroppo sono cose che capisci quando sei stato vittima di vera sfortuna,

se comunque tutto sommato le cose ti vanno bene generalmente uno si attribuisce tutto il merito,

ma in realtà invece di uscire croce è uscito testa,solo che siccome tu hai visto testa..non conosci la croce!

secondo me la fortuna,condiziona la nostra esistenza almeno per 90%,solo un 10% dipende da noi,

solo che ci piace pensare che non sia così,perché siamo troppo spesso egocentrici e orgogliosi.

Volevo poi aggiungere riallacciandomi al discorso iniziato da stregatta,che nel gioco d azzardo non esistono strategie vincenti,quindi tutto è appunto legato alla fortuna,che inevitabilmente prima o poi anche se molto "poi",inevitabilmente ti abbandona.

in tutta sincerità,credo anche io di essere al capolinea con il gioco online,molto dipende da come chiudo quest anno,nei 4 anni che gioco online questo è il primo in cui ho incontrato difficoltà,quindi se entro la fine dell anno non vedo risultati concreti,sicuramente focalizzerò il gioco d azzardo,come una perdita di tempo poco conveniente,e anche molto stressante.

spero non sia così,mi diverte il gioco,ma è più divertente contare i soldi! :P

Edited by kratos
Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti :P

Sorbole, sono così stordita da non aver visto Valter, qualche post indietro, al quale do il bentornato insieme a Kratos :P

Volevo poi aggiungere riallacciandomi al discorso iniziato da stregatta,che nel gioco d azzardo non esistono strategie vincenti,quindi tutto è appunto legato alla fortuna,che inevitabilmente prima o poi anche se molto "poi",inevitabilmente ti abbandona.

Anche molto prima, fidati! :P

in tutta sincerità,credo anche io di essere al capolinea con il gioco online,molto dipende da come chiudo quest anno,nei 4 anni che gioco online questo è il primo in cui ho incontrato difficoltà,quindi se entro la fine dell anno non vedo risultati concreti,sicuramente focalizzerò il gioco d azzardo,come una perdita di tempo poco conveniente,e anche molto stressante.

spero non sia così,mi diverte il gioco,ma è più divertente contare i soldi!

Ti quoto anche se, non smetterò definitivamente. Ci proverò comunque, ogni tanto, con un 20/30€ perché appunto mi diverto, ma come dici e come diceva Viky qualche post fa: se si perde sempre, che divertimento c'è? :P

Speriamo che la fortuna torni a bussare, altrimenti mi tocca sdradicare la porta :P

:P :P

Link to post
Share on other sites

hai ragione stregatta è un pò di tempo che sono preso al massimo, casa famiglia lavoro fioi ecc.. sono anche in pausa giochi, apro tutte le mattine il forum per qulche secondo col metodo mordi e fuggi, non riesco neanche a vedervi tutti che devo scappare :P ma stai tranquilla che mi rifarò!

e come dice Rita un abbbbraccio a tutti!! :P

aiaz..valter

Link to post
Share on other sites

La sfortuna esiste ed è una realtà,molte persone dicono ad esempio che il destino è come te lo fai,

ma non è così,solo che purtroppo sono cose che capisci quando sei stato vittima di vera sfortuna,1)

se comunque tutto sommato le cose ti vanno bene generalmente uno si attribuisce tutto il merito,2

ma in realtà invece di uscire croce è uscito testa,solo che siccome tu hai visto testa..non conosci la croce!

secondo me la fortuna,condiziona la nostra esistenza almeno per 90%,solo un 10% dipende da noi,3

solo che ci piace pensare che non sia così,perché siamo troppo spesso egocentrici e orgogliosi. 4

Volevo poi aggiungere riallacciandomi al discorso iniziato da stregatta,che nel gioco d azzardo non esistono strategie vincenti 5

1) è una tua opinione, non la Realtà assoluta,non siamo burattini telecomandati,molte decisioni le prendiamo noi

2) non è così,chi è che si attribuisce il merito se vince? molte volte qui si scrive botta di cu1o

3)percentuale esagerata IMO

4)orgoglio??????

5)esistono eccome! ad esempio una strategia semplice è non giocare in certi periodi, e questa è una scelta , non destino.Un'altra è interrompere se vedi che non va e riprendere giorni dopo,un'altra ancora è far attenzione a certi particolari.Queste sono "strategie di massima"

Infine : se si vede che la "sfortuna" è generalizzata,bisogna trarre delle conclusioni.Cioè può essere un periodo di magra per i casinò, esistono esistono e un motivo ci sarà.

Quindi astenenersi

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...