Problemi Con Carte Di Credito In Alcuni Casino Online Aams


Recommended Posts

Salve a tutti,

recentemente abbiamo avuto segnalazioni da parte di utenti che lamentano l'impossibilità di effettuare depositi in certi casino online AAMS attraverso alcune carte di credito Mastercard. Effettivamente ho provato ad effettuare un test e in due casi è successo anche a me, la banca blocca il pagamento verso il casino.

Ho contattato l'assistenza di un paio di casino per avere maggiori informazioni, ma nel frattempo chiedo a voi se qualcuno ha avuto gli stessi problemi.

Link to comment
Share on other sites

Questo apre una discussione piuttosto interessante, cioè il fatto di non essere liberi di disporre dei propri soldi nei modi ritenuti più opportuni dai clienti.

Giustissimo il discorso di giova57, ma perché bloccare i pagamenti verso i casino online e non quelli, per esempio, di acquisti di vario genere? Soprattutto nel caso in cui siano attivi livelli di sicurezza ulteriori, come password personali da inserire al momento dei pagamenti, che scongiurano transazioni non autorizzate.

Mi fermo qui, lungi da me fare filosofia o andate OT! Grazie per l'intervento.

Link to comment
Share on other sites

Tantissime persone usano la carta di credito,senza disporre del denaro sul conto,proprio come un fido in attesa dello stipendio che la salderà.

Questo per le carte a saldo,peggio per le tantissime revolving,per le quali si inguaiano con interessi da usura,qui il fido si alza in modo esponenziale dopo il pagamento di svariate rate.

Le banche non bloccano le cretinate che uno può comprare bloccano chi gioca online,o cerca di usarle come anticipo contante al casinò.

Io nelle mie frequentazioni al casinò ne ho visti un sacco alle casse cercare di ritirare e nisba carta bloccata.

Giusto sbagliato?Io non lo so,l'unica cosa che so è che,come per la borsa,giochi i soldi che puoi perdere,non quelli che guadagnerai in futuro.

Link to comment
Share on other sites

Il tuo ragionamento non fa una piega.

Non sono un esperto in fatto di banche, anzi sono piuttosto ignorante, mi chiedo, però, perché bloccare anche quelli che i soldi sul conto li hanno. Cioè quelli che giocano, appunto, con i soldi che possono perdere.

Ti ringrazio comunque, mi hai dato lo spunto per imparare qualcosa di nuovo e scrivere una guida/ un articolo sull'argomento.

Link to comment
Share on other sites

Potrebbe anche esserci un'aspetto legale relativo anche alla sede legale della banca emittente la carta, oltre che al luogo in cui viene usata. Il gambling è materia delicata e ogni governo ovviamente tira l'acqua al suo mulino. Persino Skrill ti chiede quando fai un versamento diretto (non bypassato cioè dalla carta al casinò) se quei soldi verranno usati per giocare o meno. La cosa rileva il giusto se sei in Italia, ma se ti trovi in un paese che adotta regole iper-restrittive sul gambling (come la Thailandia) con skrill non riesci a fare nessuna movimentazione (ti compare addirittura una finestra in lingua thai/inglese che ti dà lo stop). E forse è un bene, ci sono ben altri passatempi da quelle parti e il re seppur a tratti illuminato è pur sempre un sovrano. A nulla rileva il fatto che ti logghi da cittadino italiano. Quello che conta spesso è il suolo su cui stai, la cosiddetta territorialità (e la banca emittente la carta non vuole grane). Le casistiche sono innumerevoli. Con la postepay vai dovunque e fai quasi tutto (mi pare che il limite alle movimentazioni sia intorno ai 50.000€). Finche l'ADE non ci mette lo zampino (occhio ai .com dal suolo italico, la festa potrebbe finire da un momento all'altro).

Non dimentichiamoci che i soldi non sono i nostri. Sopra c'è scritto che appartengono a una certa BCE. Se vuoi angosciarti un pò leggiti cos'è il signoraggio bancario. Poi dopo aver scoperto da dove nasce il debito rimpiangi prima la vecchia lira e poi il baratto. B)

Edited by bmare
Link to comment
Share on other sites

Purtroppo i meccanismi che regolano queste cose sono un incubo.

Però...a logica dovrebbe essere semplice. Io ho denaro sul conto. Io decido di giocare in un casino online autorizzato AAMS, quindi sul suolo italico. Vero che le sedi dei casino non sono certo in Italia ma cosa li regolarizzano a fare se poi i depositi dall'Italia vengono bloccati? Solo per prendere i soldi della licenza e quelli delle tasse sul fatturato, suppongo.

Voglio dire, o decidi che il gambling è materia "brutta" e quindi chiudi la porta a chiave, oppure sistemi ogni aspetto del gioco, tenendo la porta aperta. Se la tieni a metà prima o poi ci sbatti contro...

Nel test che ho fatto dopo aver ricevuto le segnalazioni, ad esempio: denaro disponibile sul conto + carta di una banca italiana + casino online aams = impossibile effettuare depositi. A mio avviso, non ha senso. Ma d'altra parte, di cose che hanno senso ormai ce ne sono rimaste poche...

Link to comment
Share on other sites

Ci sono anche i regolamenti interni alla singola banca scritti in piccolo quando firmi il contratto che ti dà la carta (quanti lo leggono prima?). Alcune banche forse non vogliono giocatori a rischio "dipendenza", ne va della loro cara liquidità. Mica un caso che le poste si siano inventati il libretto Smart con qualche punto% extra di interesse, è solo per rastrellare cash. Per quello la postepay è stabile, ha le spalle larghe.

Non dimentichiamoci che il codice fiscale adesso associa un dato moooolto sensibile a ogni versamento che facciamo in un casinò aams o anche solo alla semplice registrazione. Un "cittadino" registrato praticamente a tutti i casinò e che punti forte (e perda forte) se un domani dovesse richiedere un fido elevato o se il governo di turno si inventasse una nuova cavolata potrebbe essere individuato in un clic come "gambling addicted" e subire "maltrattamenti" economici (e chissà che altro). Il grande fratello è già qui e nessuno se ne è davvero accorto. Pensa che nel regno unito se durante l'indennità di disoccupazione fai un deposito in un casinò online o una scommessa alla "Snai inglese" te lo sospendono (e credo ci scappi pure la sanzione).

Edited by bmare
Link to comment
Share on other sites

Trovo giusta l'idea che sta alla base del regolamento sull'indennità di disoccupazione inglese, se lo stato ti da quello che ti serve per "vivere", per le cose necessarie, e tu lo utilizzi per il gioco d'azzardo...insomma, come i mendicanti che chiedono da mangiare e poi fumano tutto il giorno.

Per il resto...ormai siamo delle marionette...

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo i meccanismi che regolano queste cose sono un incubo.

Però...a logica dovrebbe essere semplice. Io ho denaro sul conto. Io decido di giocare in un casino online autorizzato AAMS, quindi sul suolo italico. Vero che le sedi dei casino non sono certo in Italia ma cosa li regolarizzano a fare se poi i depositi dall'Italia vengono bloccati? Solo per prendere i soldi della licenza e quelli delle tasse sul fatturato, suppongo.

Voglio dire, o decidi che il gambling è materia "brutta" e quindi chiudi la porta a chiave, oppure sistemi ogni aspetto del gioco, tenendo la porta aperta. Se la tieni a metà prima o poi ci sbatti contro...

Nel test che ho fatto dopo aver ricevuto le segnalazioni, ad esempio: denaro disponibile sul conto + carta di una banca italiana + casino online aams = impossibile effettuare depositi. A mio avviso, non ha senso. Ma d'altra parte, di cose che hanno senso ormai ce ne sono rimaste poche...

Se devi trovare un senso ai comportamenti non si deve assolutamente cercarlo nelle banche.

Link to comment
Share on other sites

Ci sono anche i regolamenti interni alla singola banca scritti in piccolo quando firmi il contratto che ti dà la carta (quanti lo leggono prima?). Alcune banche forse non vogliono giocatori a rischio "dipendenza", ne va della loro cara liquidità. Mica un caso che le poste si siano inventati il libretto Smart con qualche punto% extra di interesse, è solo per rastrellare cash. Per quello la postepay è stabile, ha le spalle larghe.

Non dimentichiamoci che il codice fiscale adesso associa un dato moooolto sensibile a ogni versamento che facciamo in un casinò aams o anche solo alla semplice registrazione. Un "cittadino" registrato praticamente a tutti i casinò e che punti forte (e perda forte) se un domani dovesse richiedere un fido elevato o se il governo di turno si inventasse una nuova cavolata potrebbe essere individuato in un clic come "gambling addicted" e subire "maltrattamenti" economici (e chissà che altro). Il grande fratello è già qui e nessuno se ne è davvero accorto. Pensa che nel regno unito se durante l'indennità di disoccupazione fai un deposito in un casinò online o una scommessa alla "snai inglese" te lo sospendono (e credo ci scappi pure la sanzione).

Queste ritorsioni invece non ci sono se i soldi te li giochi,o te li fai giocare in borsa,onestamente devo dire che la più grande fregatura io l'ho ricevuta proprio dai vari direttori che si sono susseguiti nella banca.

Ho perso molti più soldi con questi "investimenti" che frequentando il casinò,e non mi sono neppure divertita.

Si sono divertiti loro.

Link to comment
Share on other sites

Nel giro di circa due anni voglio chiudere il conto corrente (non posso adesso perchè aspetto gli ultimi rimborsi irpef).

Dopo aver mollato il lavoro, venduto "seconda" casa (e chiuso l'odioso mutuo), moto e automobile, sarà un traguardo personale importante (resterò con postepay e conto postale).

Edited by bmare
Link to comment
Share on other sites

Conto postale uguale Deustke Bank,come vedi ci hanno comunque ingabbiati.

Vero, ma è a zero commissioni (tralasciando l'inflazione sottostante) per ora.

Un'ulteriore riduzione ai minimi termini al momento non la vedo adatta alle mie esigenze, ma in futuro non la escludo.

Edited by bmare
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 7 years later...

Benvenuto @Mario01019
Alcuni circuiti di carte di credito impediscono il deposito sui conti di operatori di casinò online, sia esteri che con licenza italiana. Se mi dici qual'é il casinò in questione e che tipo di carta stai utilizzando se ho qualche contatto posso provare a chiedere o comunque  a suggerirti una soluzione.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share