Io Sono Una Bestia


Recommended Posts

  • Replies 2.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Così non vale, J-J. Avevo appena trovato finalmente la mia collocazione, ed ora mi vieni a dire che "bestia" è un concetto che , per essere definito, necessita di dibattito! Così mi ritrovo al punto d

Ecco! Guarda caso, anche la prima multinazionale immobiliare del pianeta, e proprietario (lo Stato Vaticano) di una banca d'affari immischiata fino al collo nei, e zeppa fino al modollo dei, più zozzi

Vogliono far tornare i bambini a scuola con le mascherine e l'obbligo del distanziamento. Aboliti assembramenti e giochi collettivi, ossia, abolito l'umano. Così come fui facile profeta con M5S,

Posted Images

23 ore fa, Satori ha scritto:

Questo giovine ha una discreta verve investigativa, spesso dà notizie interessanti e molto, molto, nascoste. Quella che segue, ad esempio, su sta povera creatura Greta e sui suoi manipolatori, è davvero rilevante. Che poi (la notizia) abbia qualcosa di macabro (come tutto ciò che concerne la trista compagnia nominata al 14,20 circa), certo non stupisce.

http://www.youtube.com/watch?v=A7QiZPzoXOI

 

Sarebbe bello capire dove andranno poi i soldi che le imprese dovrebbero pagare per compensare l'emissione di CO2.

La maggior parte delle compagnie aeree offrono già la possibilità di pagare per questa compensazione, di solito è meno di un euro per i viaggi in Europa. Io non lo faccio mai perché penso non ci sia nessuno che controlla. Sarò paranoico ma non vorrei che ci fosse uno che raccolga tutte queste "compensazioni" per spassarsela in attività ancora più inquinanti del mio viaggio.

Comunque, giusto per dare a Greta il beneficio del dubbio, guardate anche questo video: http://www.youtube.com/watch?v=GqwW4HHWt9g

 

Link to post
Share on other sites
Il 25/4/2019 in 17:51 , gastardo ha scritto:

Sarebbe bello capire dove andranno poi i soldi che le imprese dovrebbero pagare per compensare l'emissione di CO2.

La maggior parte delle compagnie aeree offrono già la possibilità di pagare per questa compensazione, di solito è meno di un euro per i viaggi in Europa. Io non lo faccio mai perché penso non ci sia nessuno che controlla. Sarò paranoico ma non vorrei che ci fosse uno che raccolga tutte queste "compensazioni" per spassarsela in attività ancora più inquinanti del mio viaggio.

Comunque, giusto per dare a Greta il beneficio del dubbio, guardate anche questo video: http://www.youtube.com/watch?v=GqwW4HHWt9g

 

Quando ascolto giovani come questo, mi chiedo se ci sono o ci fanno, nel caso di specie credo che ci sia, purtroppo per lui. Fosse in malafede, almeno, per quanto eticamente ripugnante, almeno avrebbe una possibilità.

Pertanto, a Greta e ai gretini (come li chiama Fusaro), nessuna chance. Il caso Tunberg è una costruzione mediatica da manuale, ed ha tutte, sottolineo tutte, le caratteristiche della manipolazione mentale collettiva. Ma torniamo al giovanotto del video. Al minuto due, ci informa sconfortato che nulla potrà mai indurre al ragionamento critico chi elabora le informazioni con la sola finalità di veder confermare il proprio punto di vista; il che è giustissimo, quanto strabiliante! Infatti, in tutto quello che segue, il giovanotto nega a se stesso quanto ritiene giusto per gli altri. Esaminate analiticamente la struttura dei punti che questi sviluppa. Parte sempre da tre premesse, date per assiomi:

a, che esista un cambiamento climatico di origine antropica;

b, che sia di rilevanza tale da minacciare l'ecosistema;

c, che la ragazzina sia un fenomeno spontaneo.

Punto a: che esista un cambiamento climatico (continuo) è ovvio ed evidente; lo si vede con esperienza diretta nel micro e nel medio, lo si accerta nel lungo e nel lunghissimo per tramite della geologia climatica e della paleoclimatologia. Ed è una fortuna che esista, in sua assenza il pianeta sarebbe morto. Ma se stiamo parlando di scienza, è impossibile da dimostrarne l’origine antropica, ed anzi, per il passato, anche recente, è impossibile che l’uomo ne abbia avuto alcun ruolo.

Dato che non posso dilungarmi, e francamente non sono un climatologo, qui allego dei link (di grande peso il primo).

Punto b, che significa “minaccia all’ecosistema”? Ma santo cielo, possibile che la capacità di ragionare sia così rara? Semmai, ma in linea del tutto ipotetica, la minaccia potrebbe essere all’attuale posizione dell’uomo, in questa fase del pianeta. Questo non si può escludere in senso assoluto, non abbiamo mezzi per stabilire se finiremo congelati o arrostiti, o se rimarremo babbi e contenti. O c’è un modo per prevedere l’esplosione di un paio di vulcani di quelli grossi? O di un tsunami che inondi il Sahara e scombini tutto? Quanto al ruolo del CO2 rimando ai link.

Punto c, anche su questo punto rimando ai link, soprattutto quello allegato nel mio scorso post dovrebbe dissipare ogni dubbio. Ma, anche in assenza di pezze esterne, mi si dica: quanto è probabile che una ragazzina para autistica, da sola, senza altre spinte se non la sua propria, sia, nel volgere di pochissimo tempo, ricevuta presso tutte le cattedrali dei potentati mondiali, e riverita dai grandi sacerdoti? Ecco, per credere ad una cosa del genere non è sufficiente essere ingenui fino al cretinismo, ma bisogna avere un’irresistibile motivazione ideologica.

E questo mi porta al punto d. Per il giovanotto del video, che Greta sia la profetessa del vero è assiomatico; il resto, gli eventuali argomenti a supporto di tale (presunto) vero seguono.

Fateci caso; il giovane, pressato dall’esigenza di obiettività e “completezza di informazione”, prende in esame molti degli argomenti critici nei confronti del fenomeno Tunberg. Ed in effetti, ci parla di cose che come minimo dovrebbero fare arricciare il naso e indurre fortissimi sospetti. Ma questi rimane buddico, e ci spiega: “… va bene, ma che c’entra (e invece c’entra!!!), anche se fosse, Greta e le sue idee restano immacolate…”. Sul finire, deve pure ammettere che tutti i soggetti responsabili del disastro ambientale (da non confondere col presunto riscaldamento antropico) e maggiori azionisti delle tecnologie produttrici di CO2 hanno accolto a braccia spalancate la piccola Tunberg e le sue idee. Anche su questo, il nostro giovanotto rimane serafico, stoico che neanche Seneca; e ci dice: “… e allora?... “

E allora me lo chiedo io! Che fare con chi non trova strano che qualcuno abbia accoglienza e supporto presso una banda di ladri, per finanziare idee contro la diffusione di furti e rapine?

P.s.

Un primo metodo infallibile per trovare i cattivi è seguire i soldi. Fatelo, anzi pe voi è già stato fatto nello scorso link, e troverete i colpevoli.

Il secondo, citando nuovamente Voltaire, e capire chi è proibito criticare. Anche qui, il percorso è facilissimo.

 P.s.2   

Aggiungo, con copia/incolla un intervento dell'utente  Vincenzo Zamboni, come commento al primo link qui allegato. Di mio, posso aggiungere che quanto scrive questo signore è epistemologicamente ineccepibile.

" Una opinione è una ipotesi, una misura è un fatto, quale azione concreta che conduce ad un rapporto numerico. L'attività scientifica si fonda sulle misure e si controlla con le misure. Sulla base di osservazioni quantitative e misure si può formulare una teoria ipotetica. Se le previsioni che essa fornisce vengono verificate (entro i limiti delle imprecisioni) dalle misure sperimentali la teoria viene accettata come informazione scientifica. Altrimenti è sbagliata, e va rigettata. Non esiste al mondo alcuna misura di riscaldamento antropico del pianeta distinto da quello naturale, né vi è modo di realizzarla. Sono possibili solo misure di quantità delle sostanze agenti, e confronti tra oscillazioni termiche in era industriale con quelle nei millenni preindustriali, con queste ultime eccezionalmente più ampie delle prime. L'ipotesi di riscaldamento antropico non è scienza".

Perfetto. Gli unici appunti - ma riguardano la forma, non la sostanza - sono questi:

a, la misura è un atto, non un fatto. I fatti pertengono cronaca e Storia (giusto per essere pignoli), gli atti, tuttavia (ma non è questo il caso), possono diventare fatti se contestualizzati in un processo storico come che sia.

b, la locuzione "teoria ipotetica" è contraddittoria; o si tratta di teoria o di ipotesi. L'ipotesi diventa teoria  quando è provata. Ma sono imperfezioni formali, il succo del discorso è del tutto coerente.

 

 

 

http://www.youtube.com/watch?v=1YxmOpRAT4g

http://www.dire.it/19-03-2019/310246-clima-il-prof-che-dice-no-riscaldamento-globale-gretinata/

http://www.youtube.com/watch?v=5SkC5DqBWRI

 

 

 

 

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Nella copertina del (prestigioso) settimanale Der Spiegel, che non riesco a caricare, viene raffigurata un'immagine della Resurrezione di Cristo, titolata "Wer glaubt denn sowas?", ossia, "Chi crede ancora a questo?". Nella forma della domanda, soprattutto nell'"ancora", c'è la risposta: ci credono i cretini. Mentre gli altri, gli intelligenti, i moderni, quelli che si sono svegliati (e non li frega più nessuno) non solo non credono a quello, ma proprio non credono a niente (tranne il denaro, ovviamente)

Adesso faccio una piccolissima lista di cretini del tempo che fu, in ordine cronologico:

Ildegarda di Bingen (mistica e prima Biologa della storia);

Roberto Grossatesta (primo scienziato nell'accezione moderna);

poi, tutta una sfilza di parassiti:

Dante Alighieri (viaggiatore);

Leonardo da Vinci (disoccupato);

Niccolò Copernico (perditempo, osservatore);

Guglielmo Scuotilancia (scribacchino);

Galileo Galilei (giocoliere);

Giovanni Keplero (testa fra le nuvole);

Cartesio e Pascal (bigliettai);

Isaac Newton e Gottfried Leibnitz (invalidi civili);

Johann e Daniel Bernouilli (ragionieri);

Lazzaro Spallanzani (portinaio);

Joseph Lagrange (autistico);

Antoine Lavoisier (coltivatore indiretto);

Alessandro Volta (fiammiferaio);

Andrè-Marie Ampère (fuochista);

Carl Gauss (commediante);

Michael Faraday (mimo);

e un casino di altri come Cantor, Plank, Whitehead, Marconi, Florenskij, Polany, Wiener, Fermi, Eccles, Von Braun, Girard, De Giorgi, Cabibbo, ecc... (Ho omesso Zichichi, perché il Cicap e L'Espresso hanno decretato che fa ridere; ho omesso me, per modestia).

Ecco, secondo Der Spiegel, tutti costoro, ancora non toccati dalla benedizione nichilista della modernità globalista e liberatrice, sono stati e rimangono dei poveri coglioni.

Adesso è tutto chiaro.

 

 

 

 

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

No allora distinguiamo la provocazione della copertina fatta per accalappiare lettori (Spiegel era quello della rivoltella nel piatto di spaghetti) con i contenuti dell'articolo che presumo sia questo:

http://www.spiegel.de/panorama/gesellschaft/christen-an-ostern-immer-weniger-deutsche-glauben-an-gott-a-1263630.html

Si tratta del resoconto piuttosto svogliato di un sondaggio altrettanto svogliato che snocciola percentuali a pene canino. Come al solito molto rumore per nulla per citare il maestro  Scuotilancia.

***

Per quanto riguarda quella ragazzina intollerante agli asparagi e che vorrebbe fare sganciare a tutti gli italiani un cospicuo obolo pro-ecologia alla solita moda della sx tassajola, forse non è al corrente che tutti noi già versiamo un bel contributo nella bolletta elettrica sotto la voce oneri di sistema:

http://www.nonsprecare.it/oneri-di-sistema-bolletta-energia-elettrica

Della serie: abbiamo già dato.

Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, tonino ha scritto:

No allora distinguiamo la provocazione della copertina fatta per accalappiare lettori (Spiegel era quello della rivoltella nel piatto di spaghetti) con i contenuti dell'articolo che presumo sia questo:

http://www.spiegel.de/panorama/gesellschaft/christen-an-ostern-immer-weniger-deutsche-glauben-an-gott-a-1263630.html

Si tratta del resoconto piuttosto svogliato di un sondaggio altrettanto svogliato che snocciola percentuali a pene canino. Come al solito molto rumore per nulla per citare il maestro  Scuotilancia.

***

Per quanto riguarda quella ragazzina intollerante agli asparagi e che vorrebbe fare sganciare a tutti gli italiani un cospicuo obolo pro-ecologia alla solita moda della sx tassajola, forse non è al corrente che tutti noi già versiamo un bel contributo nella bolletta elettrica sotto la voce oneri di sistema:

http://www.nonsprecare.it/oneri-di-sistema-bolletta-energia-elettrica

Della serie: abbiamo già dato.

Ah, ecco, sospettavo ci fosse una fregatura; ora so che pago l'energia pulita coi miei soldi sporchi.

Quanto ai tedechi, sono un mistero antropologico, che mi sega le parole in fil di tastiera.

Link to post
Share on other sites

Vorrei capire una cosa: ci stanno rompendo da anni per farci usare la moneta elettronica in tutte le salse ( Perdona loro perché non sanno quello che fanno ) e si mettono a stampare  nuovi biglietti da 100 e da 200 euro e poi parlano di combattere il riciclaggio? non capisco ma non voglio adeguarmi.

felicità 

Link to post
Share on other sites

Sempre a proposito di una società genderizzata.. Messora forse legge le nostre discussioni perché intorno al min. 53' fa riferimento alle serie tv di Netflix! 

 

Link to post
Share on other sites
17 ore fa, emgus ha scritto:

Vorrei capire una cosa: ci stanno rompendo da anni per farci usare la moneta elettronica in tutte le salse ( Perdona loro perché non sanno quello che fanno ) e si mettono a stampare  nuovi biglietti da 100 e da 200 euro e poi parlano di combattere il riciclaggio? non capisco ma non voglio adeguarmi.

felicità 

Chi dà valore alla moneta? Di chi è la proprietà della moneta all'atto dell'emissione? Non sentirai mai porre queste domande in TV, eppure le questioni da esse sollevate sono fondamentali. E' evidente che, dato che la moneta serve per scambiare beni e servizi, dovrebbe essere di proprietà di chi beni e servizi crea; e quindi, il proprietario dovrebbe essere il portatore. Ed invece, toh!, il proprietario è la Banca Centrale, che la presta con intertesse gli Stati, in cambio di Titoli garantiti da beni, servizi e asset. Inoltre, la Banca Centrale ne controlla la quantità circolante e il tasso, il che vuol dire che controlla e determina le scelte economiche degli Stati e l'imposizione fiscale.

Certo che premono per la generalizzazione della moneta elettronica, che offre ai nostri padroni un duplice vantaggio;

1°, la tracciabilità totale, ergo le nostre vite nei loro archivi e nelle loro casseforti;

2°, non paghi di avendone le proprietà, con la moneta elettronica ci privano anche del semplice possesso. Addio persino al materasso, sotto cui restava l'ultima sovranità personale.

Il pinocchio fiorentino aveva la moneta elettronica come fissa, tanto per dire...

 

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, jackjoliet ha scritto:

Sempre a proposito di una società genderizzata.. Messora forse legge le nostre discussioni perché intorno al min. 53' fa riferimento alle serie tv di Netflix! 

 

Beh, sto guardando una bellissma serie, "The Terror". Si svolge al Polo Nord, sì, proprio tra i ghiacci perenni. Sì.Ebbene persino laggiù, si, ebbene, ci sono due tizi che si accoppiano per le terga.

La frezza è buona.

Link to post
Share on other sites

http://www.youtube.com/watch?v=gXrDWQrHQbs

Questo video è due volte agghiacciante. Primo, per quello che si apprende, ossia, che il peggio dei totalitalismi del secolo scorso oggi impera, ma in guisa ancora più totalizzante. Il neo liberismo, finalmente sposo al suo compagno di sempre, il radicalismo, mostra il suo aspetto feroce, repressivo, schiavista. Con la complicità di tutti i media, di (quasi) tutti gli intellettuali, di tutto il mondo dello spettacolo.

Magistrale il primo commento al video, dell'utente "Nico Nico":

" Il paese dei diritti del uomo non essiste piu , la liberta di espressione ne anche.

I traditori dirigono la politica.

I truffatori dirigono l'economia.

I teppisti si prendono cura dell'ordine pubblico.

I degenerati dirigono l'educazione.

I corrotti dirigono la giustizia.

Tutti sotto gli ordini di un BANKSTER. Al servizio degli USURAi . Tutto è fatto per creare la perfetta società di schiavi consumatori . Il vero volto del Nuovo Ordine Mondiale".

Complimenti per la magistrale sintesi.

 

Secondo: è agghiacciante per la censura e/o la mistificazione dei media italiani, una cosa del genere ricorda l'Unione Sovietiva ai tempi di Stalin, e la Germania Comunista ai tempi di Honoker.

Per la verità c'è una terza cosa ancora più agghiacciante. La completa indifferenza della quasi totalità degli italiani, la cui indole pare proprio essere quella del servo.

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

http://www.livescience.com/65333-human-composting.html

Siamo al compostaggio umano, cadaveri usati come concime!

Io lo trovo ovvio, non mi dà alcuno scandalo nè sorpresa, questo perché ragiono per cause, ossia ragiono e basta.

Ne "I fratelli Karamazov", Dostoevski, per bocca di Ivan, pronuncia la sentenza che definisce la modernità: "Se Dio non esiste, tutto è permesso". Ed infatti, con l'uomo ridotto a merce (poiché tutto è merce, in un mondo ridotto e mercato), tutto è e sempre più diventerà permesso. Se qualcuno o qualcosa non lo ferma, saranno presto legalizzate pedofilia, necrofilia, zoofilia, eutasia di massa, espianto di organi, ed ogni lordura infernale. E chi si opporrà verrà dichiarato un nemico fobico, curato, e se inguaribile, incarcerato.

L'uomo per l'uomo non può che obbedire alla forza di gravità, la cui natura è portare in basso, fino al fondo.

P.s.

Dimenticavo:

http://www.tempi.it/almeno-30-bambini-sono-stati-uccisi-con-leutanasia-in-colombia/

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Mi sfiora un brivido di orrore al pensare cosa accadrebbe con una donazione di 1.000 Euri. Stavo per parteciparlo, ma l'orrore mi ha paralizzato, in punta di tastiera.

Link to post
Share on other sites

Stavo dando un'occhiata al sito pangea.news, trovato per caso mentre facevo una ricerca sui vari aspetti della mediazione. Ora la domanda è: sono diventato paranoico o è un continuo bombardamento di messaggi subliminali? Allego una foto con l'incipit di alcuni articoli del sito.. in teoria il tema è la meditazione ma le parole chiave sono: accoglienza, femminista, e.. strangolare i figli.

Screenshot_2019-05-07-07-04-06.png

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, jackjoliet ha scritto:

Stavo dando un'occhiata al sito pangea.news, trovato per caso mentre facevo una ricerca sui vari aspetti della mediazione. Ora la domanda è: sono diventato paranoico o è un continuo bombardamento di messaggi subliminali? Allego una foto con l'incipit di alcuni articoli del sito.. in teoria il tema è la meditazione ma le parole chiave sono: accoglienza, femminista, e.. strangolare i figli.

Screenshot_2019-05-07-07-04-06.png

Non è necessario essere esperti in tecniche di manipolazione subliminali; è sufficiente essere già condizionati, o cretini (o entrambe le cose). Associare il femminismo all'Induismo storico (o ortodosso), fa propendere per il terzo caso.

Lascia perdere questo scemenziario niuege, se sei interessato al tema leggi questo testo di Alan Watts, uno dei pochi occidentali qualificati a parlarne, un conoscitore raro (nella sua profondità) dell'Oriente.

http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__via_della_liberazione.php

Link to post
Share on other sites
Il 5/5/2019 in 14:58 , tonino ha scritto:

Quando la realtà supera la più fervida immaginazione :ris:

http://www.derev.com/pina-picierno-parlamentare-europea/contribute/3757

 

Personalmente 100 per un caffè e 500 per una cena li pagherei solo per Kristal Boyd

Versati i 500 euro. Non vi nego che sono rimasto attratto dal "ritiro a mano".

The Guru

Link to post
Share on other sites
Il 7/5/2019 in 14:09 , Satori ha scritto:

Lascia perdere questo scemenziario niuege, se sei interessato al tema leggi questo testo di Alan Watts,

Acquistato poco fa, dovrebbe arrivare entro la prossima settimana

Link to post
Share on other sites

Hai fatto il miglior acquisto della tua vita.

Watts è un outsider non classificabile, lo si può già gustare dalle numerose conferenze registrate dal figlio Mark, alcune delle quali disponibili su Youtube. 

Non solo coglie la vera essenza delle Dottrine di cui parla, ma riesce ad essere un comunicatore così irresistibile, proprio perché ne ha realizzato (personalmente) il messaggio.

Una gemma, un'oasi, una fonte inesauribile di conoscenza. Uno dei pochi cui mi sento di dire: ... grazie amico e Maestro..."

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Ho ripescato un vecchio articolo di Byoblu, a proposito di Monti, e di quanto per le oligarchie (mi era scappato "oliogarchie" :ris:) contino i popoli.

http://www.byoblu.com/2015/05/03/al-riparo-dal-processo-elettorale/

Link to post
Share on other sites

Il sito di Bertagni è un archivio di materiale di qualità quasi sempre ottima. Di tanto in tanto ci do un'occhiata.

Quanto a Watts, essendo un vero filosofo (e più ancora un vero sapiente), come tutti i veri filosofi ha il dono della chiarezza. Un esempio per tutti: forse nessuna disciplina è più lontana dalla mentalità occidentale che lo Zen. Ebbene, a tutt'oggi, il saggio che meglio ne comunica lo spirito (secondo me) è un libro tutto sommato giovanile di Watts (aveva 42 anni quando lo pubblicò): La via dello Zen (1957). Lettura illuminante, affascinante, limpida. Sono passati 62 anni, e non ne conosco uno che lo eguagli.

 

Link to post
Share on other sites

http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/contro-informazione/televisione-e-rete/7538-la-democrazia-totalitaria

Il 26 venturo sarà l'ultima occasione per fermare la dittatura delle èlites finanziarie globaliste e dei loro servi; una distopia tanto perfetta da oltrepassare quelle di Huxley e di Orwell.

Quella tratteggiata nell'articolo allegato è solo l'ombra della galera che ci aspetta, se non li fermiamo.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...