Io Sono Una Bestia


Satori
 Share

Recommended Posts

16 ore fa, jackjoliet ha scritto:

Per quanto riguarda il Covid, mi sembra di assistere alla guerra dei numeri.. ho provato a leggere le prime pagine del documento ISTAT che hai postato, ma sinceramente mi sono fermato "solo" alla prima decina di pagine (su 30). E la sensazione è sempre la stessa, e cioè una grande supercazzola di dati e numeri che giovano a niente se non a confondere le idee. Ad esempio "la maggior parte delle vittime tra 0 e 9 anni era di sesso maschile"
E a che mi serve questa informazione? non sarebbe più utile dire che tra 0 e 9 anni  ci saranno state si e no 10 vittime su un totale di 35 mila? o ancora nella fascia di età sopra i 90 anni le vittime si esso femminile sono il triplo di quelle maschili...
Aiuto Gas! 😅

In quest'altro documento invece si leggono poche cose ma ben chiare: la regione colpita è stata di fatto solo la Lombardia e neanche tutta. L'età media delle vittime è di 80 anni (l'aspettativa di vita per morte naturale è in Italia di 83 anni). Le terapie intensive sono vuote da mesi. I positivi asintomatici non possono creare focolai di contagio, e questo è quanto.
Purtroppo invece, se dovessi elencare la sfilza di danni anche gravi e irreparabili che stiamo subendo a causa della "cura" per la pandemia, non mi basterebbe la notte.

http://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia?fbclid=IwAR3iab5De1KKhpY-6EkNVqvv8-4iP7rlz6txI94wQbKqMQuEs7tZG8u5w84

Secondo la cosiddetta la legge di Godwin: più si prolunga una discussione, più è probabile il paragone con il nazismo. Dato che la cosa funziona, a chi non ha interesse a prolungare la discussione, non è parso vero estendere la categoria dei ripugnanti, dei non umani, dei pericoli pubblici, e dei nemici del vero del bello e del giusto,  a nuove categorie create alla bisogna; fra tutte, spiccano: “complottista, razzista, omofobo, negazionista (questa è bellissima, perché la si può applicare a tutto, e consente di censurare qualsiasi pensiero si opponga a quello dominante), sovranista, ed infine fa’ (con l’accento, epitome ultima, contrazione atomizzata, del “male assoluto”, il pozzo di tutte le ignominie, la sentina di ogni suppurazione. “Fa’” concretizza il sogno di Umberto Eco, che vagheggiò di un Ur-Fascismo, ossia di un fascismo quasi metastorico, l’anti sacramento degli iniqui. Un fascismo atemporale, ubiquo, quasi gassoso, che si insinua silenzioso nelle coscienze delle plebi, corrompendole, e da cui i sacerdoti della religione laica hanno il compito e l’obbligo di emendare la Storia. Questa, ovviamente, è la loro narrazione, ripetuta fino allo sfinimento da tutti i media, in tutti i corsi universitari, sfondo implicito d tutte le serie TV e dei prodotti hollywoodiani, catechismo sul quale viene formata la futura “società civile”, fin dall’asilo.

E il complottista sarei io, J-J, e di pochissimi emarginati che seguono questa discussione? Complottista è chi, sfidando il ridicolo e la censura, denuncia la menzogna, non chi la crea e amministra?

L’altro giorno, a Berlino, c’è stata una colossale manifestazione di popolo, e non contro un virus (cosa che al solo pensarla e meno che demenziale); ma contro l’imposizione, a partire da un virus che nulla è di speciale (sennò, cos’era allora l’H1N1, spagnola?) di una terrificante e totalizzante dittatura sanitaria.

Ebbene, cosa ne hanno detto i media mainstream? Sempre che ne abbiano detto, hanno miniaturizzato quel milione e passa di persone ad un ristretto manipolo di esaltati, avanzi patologici di un’estrema destra con la quale ci si contamina la solo parlarne. A reti unificate si è consumata un’impostura abbagliante oltre la luce del sole. Poche migliaia di sbandati, secondo la servitù di regime.

La democratica Germania ha schierato mezzi pesanti dell’esercito, che è ricorso ad ogni forma di intimidazione. E Mentana, Gruber, Fazio, Augias? Indignati, naturalmente, e preoccupati per tali intollerabili rigurgiti fa’.

E il complottista sarei io, J-J, ed i pochissimi emarginati che seguono questa discussione?

 

Berlino.jpg

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

E quindi, con riferimento alla foto del post precedente, mi chiedo se a complottare sia io o la bugiarda patologica che, certa dell’impunità, dà un a notizia completamente falsa.

Proprio poco fa, un mio amico mi ha mandato un messaggio whatsapp, col quale mi informava che il foglio residente a Colonia ha partecipato alla colossale manifestazione di Berlino. Copio il testo originale:

Papà non s’è mai vista una cosa simile non so quante persone ci sono ma è una marea umana. Ci sono persone di ogni età razza penso estrazione sociale e cultura. Televisioni dappertutto e così anche polizia e esercito. Tutti sono sicuri che se non fossimo così tanti ci caricherebbero e disperderebbero. Merkel è stata chiara, qui si capisce quando chi comanda minaccia, era minacciosa. Per arrivare alla manifestazione io e tre amici abbiamo faticato moltissimo e come tanti abbiamo fatto i primi tentativi già dalla notte. Berlino è da ieri in stato d’assedio da parte di Polizia e esercito, parlando con un gruppo di ragazzi dell’università dicono che i politici sono indecisi se fare dei morti o no. Papà non lo so l’aria è strana non è come in Italia qui la polizia non scherza e nessuno ricorda di aver visto l’esercito schierato contro la popolazione.

 

Cornuti e figli di pu**ana o la pensi come loro oppure ti puntano le armi contro. Papà, dai tranquillo, ci sentiamo dopo.

 

 

 

Allora, qualcuno ha sentito o visto qualcosa del genere sulle nostre TV?

E quindi domando: chi complotta? Chi nega la verità e la nasconde, oppure chi la afferma, contro la volontà di chi comanda?

Sto aspettando notizie su Londra, se arrivano e sono interessanti, le riporto.

 

 

P.s.

“Lo dice la Scienza” non significa niente! Non esiste la Scienza, come corpus di sapere unico, coeso, unanime e fondato su certezze definitive. Chi lo afferma ripete a pappagallo lezioncine apprese da pessimi divulgatori, la cui consistenza epistemologica è pari alla pura superstizione. Scrivevo ieri che la biologia non è una Scienza esatta, e aggiungo che potrei sostenere (come ho fatto) davanti a biologi accreditati che è discutibile persino se essa possa considerarsi Scienza, alla stessa stregua, ad esempio, della fisica. Non basta, infatti, che in biologia si cerchi di applicare il metodo scientifico, cosa che, effettivamente, i biologi veri cercano di fare con scrupolo. Non sono impazzito, tranquilli. Il problema principale della biologia sta nella difficoltà, anzi nell’impossibilità di replicare il medesimo esperimento, giacché la vita, in ogni sua manifestazione, non si presenta mai allo stesso identico modo. Ma questo contraddice uno degli assiomi del metodo. Sarò complottista, ma ho ragione da vendere, prestare, ed eventualmente dare in leasing.

Proprio in forza di quanto sopra, la medicina vera dovrebbe essere studiata ed amministrata come un'arte, giacché la sua pratica ha a che fare col miracolo perpetuo che è la vita.

Parliamone con BigPharma.

P.s. 2

Estratto del discorso di Kennedy in chiusura della manifestazione di Berlino.

Nulla da aggiungere. Per come parla di BigPharma, non vorrei che fosse il quarto Kennedy che casualmente intercetta una pallottola. (Non lo vedrete mai nelle TV!!!)

   

 

 

 

 

  

 

 

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

http://www.youtube.com/watch?v=bwC3lDh5n4s

Video mortificante per gli italiani! Alicia Erazo dà dei codardi agli italiani, unico popolo che non è sceso in piazza per la difesa della propria libertà. Terrorizzati e tremanti sotto la mannaia della disinformazione, sottomessi, imbavagliati nella sicurezza della loro museruole.

Spagnoli, americani, francesi, tedeschi, inglesi, sono scesi in strada a milioni. L'ultimo dei Kennedy ha speso la sua credibilità e quella della sua famiglia, macchiata dal sangue del martirio, in un nobile e infuocato discorso in chiusura della manifestazione di Berlino.

Aspetto il 5 Settembre.

P.s.

Il Covid 19 esiste, eccome!!! Solo i negazionisti del complotto (tiè!!!) possono pensare che coloro che loro chiamano complottisti credano il contrario. Esiste, certo, ed è un'arma biologica tattica di una raffinatezza prodigiosa. Altamente contagioso (molto più dei comuni Corona), ma scarsissimamente letale, in rapporto alla letalità. Lo strumento perfetto per il terrorismno di Stato, a patto e condizione che chi gestisce Stati e strumento, controlli anche la totalità dei media. Tutte queste condizioni erano attuali all'inizio dell'anno, e l'esperimnento è cominciato.

Adesso siamo (meglio, sono) in una fase di attesa. Del tutto imprevisti sono due fattori:

1°, non si aspettavano il sorgere di una resistenza corposa, ed in crescita;

2°, hanno sottovalutato i canali extra ufficiali, che, lentamente, stanno svegliando sempre più persone dal loro sonno.

Settembre e Ottobre saranno decisivi. Ho scritto dall'inizio che il vayrus non lo molleranno mai; ma, così stando le cose, dubito che azzarderanno una 'altra reclusione collettiva. Ma le cose possono cambiare, e loro possono farle cambiare quando vogliono, ma stavolta rischiano, e lo sanno.

Per un'altra serrata, non credo possano far altro che alzare l'asticella del terrore. Vayrus ne hanno quanti ne servono, per ogni evenienza, e non si farebbero il minino scrupolo a rilasciarne di molto più letali del Colvid 19.

"Ve lo avevamo detto, tutta colpa vostra!!! Adesso andrà ancora peggio che la prima volta, se non obbedite e vi affidate completamente a noi, sarà la fine!!!"

Di virus i laboratori sono colmi; come fu per M5S io ho avvisato. O li fermiamo, oppure il prossimo giro l'Antica Signora muoverà la sua falce.

P.s.2

Vorrei davvero sapere quali sono le notizie false, i fatti non verificati, che farebbero di me un complottista.

O basta dissentire dagli archimandriti Gruber-Mentana- Augias- Fazio, per spronondare nei pozzi neri del "negazionismo"?

Basta?

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

42 minuti fa, Satori ha scritto:

Il Covid 19 esiste, eccome!!! Solo i negazionisti del complotto (tiè!!!) possono pensare che coloro che loro chiamano complottisti credano il contrario.

Per parafrasare l'iperinflazionato Mazzucco,:
".. è stato come lanciare una fialetta puzzolente con l'intenzione di far scappare tutti dalla stanza (dove la stanza rappresenta l'attenzione della gente, la soglia di guardia, le nostre difese critiche) una volta che tutti sono scappati, hanno potuto fare in 3 mesi quello che era in agenda da anni (Mes, programma di vaccinazione di massa, delocalizzazione, rastrellamento dei risparmi degli italiani che manco una patrimoniale) ma questo non toglie che la fiala sia stata lanciata veramente"

Link to comment
Share on other sites

La "fiala" Covid esiste ed uccide, ma non avremmo avuto i numeri della Lombardia se,

1° non si fossero accettati del tutto acriticamente i protocolli di cura imposti dell'OMS, che è una associazione privata nelle mani di Gates. Protocolli del tutto errati, e che hanno ucciso migliaia di persone.

2°, Non avessero, incredibilmente, vietato le autopsie. Secondo "errore inspiegabile".

Sono stati denunciati per strage. Non se ne farà nulla, perché la magistratura è cosa loro; ma la strage rimane.

Insisto: dove sta il complotto, qui o là?

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Il 30/8/2020 alle 19:06 , Satori ha scritto:

Circa la statistica delle morti complessive in Spagna, vorrei prima capire, esattamente, come vengono fatti i rilievi ed eseguito il computo. Una statistica può far apparire risultanze del tutto diverse, a seconda dei criteri di esecuzione

Sono i dati dei morti, senza distinzione di causa, conteggiati nelle prime 21 settimane del 2020.
I morti vengono ragionevolmente sempre conteggiati nei computi, quindi dovrebbe essere un'indicazione valida sull'impatto della pandemia.

Il 31/8/2020 alle 15:23 , Satori ha scritto:

E il complottista sarei io, J-J, ed i pochissimi emarginati che seguono questa discussione?

 

Berlino.jpg

So che Puente vi da fastidio ma qui spiega bene cosa è successo: http://www.open.online/2020/09/01/coronavirus-ce-stata-o-no-la-manifestazione-negazionista-a-berlino-ecco-cosa-e-successo-il-29-agosto/

Quote

«La notizia che avete dato oggi su manifestazione Berlino è da far accapponare la pelle, siete da galera», scrive l’utente nel suo tweet, mostrando sempre nel meme uno scatto di Berlino attribuito alle ore 13:30 del 29 agosto. Ecco la vera trascrizione dell’intervento della conduttrice:

Come vi dicevo, a Berlino erano scesi in piazza i negazionisti del Covid. Ebbene, non ci sarà nessuna manifestazione che è stata sciolta dalla Polizia per il mancato rispetto delle norme di igiene per proteggersi dal Coronavirus, tra cui la distanza minima e l’obbligo della mascherina.

Nello stesso intervento si intuisce molto bene che ne aveva parlato in precedenza, ma quando? Nell’apertura, dove leggiamo il titolo in video «Proteste in Germania» (vedi screenshot sotto) dove possiamo ascoltare la stessa conduttrice che dice:

I timori della Merkel per le proteste contro le misure anti Covid, 22 mila manifestanti in piazza a Berlino.

Non hai mai considerato che possano essere le fonti dalle quali prendi le informazioni ad essere un po' tendenziose?

Su Ansa.it leggo anche che " alla vigilia della protesta, il tribunale amministrativo di Berlino si è schierato dalla parte dei manifestanti, dicendo che non c'era alcuna indicazione che gli organizzatori avrebbero "deliberatamente ignorato" le regole per l'allontanamento sociale e messo in pericolo la salute pubblica ". Ora, senza ironia, come potrebbe essere che questo tribunale sfidi così apertamente i poteri che continuate a citare in questa discussione?

Il 31/8/2020 alle 00:11 , jackjoliet ha scritto:

Mazzucco, sulla base di osservazioni che chiunque di noi potrebbe fare, pone delle semplici domande. Come ci può essere mala fede in questo? Attivissimo non si preoccupa di rispondere neanche ad una di esse (forse solo di striscio quando parla della fasce di Van Allen, che ricordiamo è il motivo per cui ad oggi, 2020 , i cinesi dichiarano di non riuscire a completare un allunaggio). I confronti con Mazzucco vengono puntualmente evitati, esattamente come Burioni ha sempre evitato Montanari (il quale lo ha letteralmente pregato di avere un dibattito) per il motivo che, lui (il Burioni) è troppo titolato per perdere tempo con i farmacisti... e quindi preferisce andarsene da Fazio e dalla D'Urso.
Ah per la cronaca la pagina Wikipedia di Mazzucco contiene falsità madornali, per esempio viene associato ad una cura antitumorale a base di bicarbonato se non erro, ma purtroppo essendo la pagina gestita dai colleghi di Attivissimo (forse un certo Puente? non so, non sono aggiornato su questi soggetti), tutte le richieste di modifica da parte di Mazzucco vengono puntualmente rigettate.
Quindi, chi non conosce Mazzucco e va su wikipedia, legge che si tratta di un terrapiattista che cura il cancro col bicarbonato...
Scusa Gas, io ho pochi dubbi su quale delle due parti sia in malafede marcia.

Mazzucco mente sapendo di mentire. Da anni si getta a capofitto su qualunque fatto che possa generare divisioni e, attraverso domande e insinuazioni mette in dubbio le spiegazioni "ufficiali" senza prove, basando le sue elucubrazioni su re-interpretazioni di foto mancanti e sbiadite, testimonianze di gente con titoli e reputazioni improbabili e collegandole a ipotetici interessi di personaggi influenti. Il motivo per cui lo fa è evidente dalle pagine dei siti che ospitano le sue baggianate. Vende libri, si fa pagare per ospitate e chiede, e sicuramente ottiene, offerte per continuare le sue "ricerche". Il suo pubblico é composto dalla moltitudine di persone che si illude di vedere oltre, quelli che pensano di essere un passo avanti agli altri, quelli che non si fanno fregare. E gli altri sono tutti degli idioti ottenebrati che non pensano e accettano acriticamente la realtà come viene dipinta dal sistema.

Mi ricordo bene del suo appoggio alla strampalata teoria delle scie chimiche - youtube.com/watch?v=uM0whBFXJ00 . Mi ricordo le  vergognose e bislacche teorie su attori che avevano simulato la tragedia delle Ramblas a Barcellona e quella molto simile di Nizza. Non ero a conoscenza del suo appoggio per le teorie di cura del cancro col bicarbonato ma non mi stupisco affatto, perché dovrebbero cancellarle da wikipedia se ci sono anche i link che provano che era tutto vero?
http://web.archive.org/web/20191217212802/http://old.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3026

Il 31/8/2020 alle 00:34 , jackjoliet ha scritto:

Per quanto riguarda il Covid, mi sembra di assistere alla guerra dei numeri.. ho provato a leggere le prime pagine del documento ISTAT che hai postato, ma sinceramente mi sono fermato "solo" alla prima decina di pagine (su 30). E la sensazione è sempre la stessa, e cioè una grande supercazzola di dati e numeri che giovano a niente se non a confondere le idee. Ad esempio "la maggior parte delle vittime tra 0 e 9 anni era di sesso maschile"
😅

Vero, molti dati, la maggior parte inutili. C'è un riassunto - questo il punto saliente che isolo (a parte l'"eccesso dei decessi" che suona malissimo). Comunque i dati complessivi li vedremo dopo la fine dell'anno.

Quote

Considerando il mese di marzo, si osserva a livello medio nazionale una crescita del 49,4% dei decessi per il complesso delle cause. Se si assume come riferimento il periodo che va dal primo decesso Covid-19 riportato al Sistema di Sorveglianza integrata (20 febbraio) fino al 31 marzo, i decessi passano da 65.592 (media periodo 2015-2019) a 90.946, nel 2020. L’eccesso dei decessi è di 25.354 unità, di questi il 54% è costituito dai morti diagnosticati Covid-19 (13.710)

Per concludere, per quel che mi riguarda, vorrei chiarire che non sono qui ad appoggiare il sistema capitalistico corrotto che sta rendendo, una volta di più, più straricchi le elite dei miliardari e più poveri e disoccupati quelli che non hanno niente. Come a voi, anche a me disgusta profondamente come i mercati monetari abbiano recuperato tutto e stiano rompendo i massimi mentre l'economia reale ne stia uscendo a pezzi.
Amazon, Facebook, Microsoft, Apple e tutta Wall Street volano verso i massimi storici mentre la gente non riesce a pagare il mutuo, l'affitto e perde il lavoro.
Quello che non c'è è la creazione di questo virus in laboratorio (non dimostrato, anzi, è stato dimostrato il contrario). Non vedo malafede nella deficitaria gestione dell'emergenza medica ma molta incapacità. E non mi sorprende, considerando che c'è gente al potere che ha fatto la gavetta lavorando in un negozio di animali.  Non vedo questi collegamenti con pedofilia, satanismo e fine del mondo se non dovesse vincere Trump le prossime elezioni.
E' come é sempre stato, grossi gruppi di potere contro altri altrettanto grossi che si fanno battaglia e a turno ce lo mettono nel di dietro. La religione, le teorie di complotto, così come il gioco del pallone sono dei mezzi per raggiungere il fine tenendo buona la gente.

Link to comment
Share on other sites

Grazie, Gastardo, intervento articolato, che, proprio per questo, rende difficile un'analisi punto per punto. Per questo, dato che l'unico interlocutore dialetticamente avverso (in senso puramente dialettico, ovviamente) sei tu, se ti sta bene e se hai piacere, proporrei di affrontare un argomento alla volta. Questo consente di circoscrivere le tematiche e di non perdersi in un gioco di continui rimandi, nessuno dei quali mai veramente analizzati e conclusi.

Se non si procede così, tu continuerai a opporre obiezioni sempre parziali a quanto scrivo io o J-J, e io o J-J seguiteremo a dire che non rispondi alle nostre questioni. E’ collaudato che così non si arriva da nessuna parte. Resta certo, comunque, che per Mazzucco risponde Mazzucco, e per me rispondo io. Ovviamente rispondo io anche per Mazzucco, nel caso in cui tutto un mio argomento si dovesse fondare sulle sue tesi. Mi pare equo e corretto.

Finora nulla di ciò che ho detto sul Covid (per quanto ricordi) ha come appoggio Mazzucco.

Se ti va bene seguitiamo domani o dopo.

Intanto, notte serena a tutti.    

Link to comment
Share on other sites

Caro Gastardo, queste righe sono per te.

Se la magia è la Scienza che ha che fare con la creazione e la trasformazione di mondi, allora il suo strumento principale è la parola. Infatti, così fu e così è.

Lo compresero benissimo i greci e i romani, che elaborarono un’arte della dialettica e della retorica capace di far sembrare bianco o nero, a piacimento, ciò che magari era sempre stato considerato grigio

Compresero che alla massa è inutile e controproducente parlare col linguaggio della ragione; la massa rappresenta il mondo per immagini elementari, stereotipi, con concetti grezzi, ma resi potenti dalla reiterata ripetizione; viene convinta dalla paura, piuttosto che dalla ratio.

Si può negare?

Ora, quando scrivo “Lo compresero benissimo i greci e i romani”, a quali greci e romani mi sto riferendo? Non certo alle masse, che, appunto, furono oggetto dell’arte della persuasione e della retorica, e allora chi? Chi sono questi soggetti? Lo so sto facendo delle domande davvero elementari, e di proposito, perché voglio partire da una base che sia condivisa una volta per tutte. E quindi, chi sta dall’altra parte delle masse, se non il Potere?

Si può negare?

Si consideri, ora, l’orazione funebre di Marco Antonio, davanti alle plebi romane, in apologia di Giulio Cesare, il cui cadavere era stato esposto al pubblico ludibrio dai congiurati che lo avevano assassinato alle Idi di Marzo (L'indovino Spurinna lo aveva messo in guardia, con uno stentoreo "Cesare, guardati dalle Idi di Marzo" da Cesare sprezzantemente ignorato. Cesare, al mattino del giorno fatidico, prima di entrare in Senato, incontrando Spurinna, spavaldo lo avrebbe apostrofato:  "Spurinna, come vedi, le Idi sono giunte"; al che si dice che Spurinna avrebbe replicato: "Sì, oh Cesare, son giunte, ma non sono ancora trascorse". Poco dopo fu trafitto da 23 coltellate).

 Dopo pochi  minuti di orazione, Marco Antonio fa vedere bianco, alle plebi, ciò prima esse vedevano nero; appena passando per il grigio (nella prima parte dell’orazione). Bruto commise l’errore fatale di dargli il pulpito e la parola, e la percezione della realtà, nel popolo, ossia la realtà stessa, mutò prodigiosamente. Se Marco Antonio non avesse avuto successo, la versione ufficiale passata alla Storia, sarebbe che Cesare ed i cesarei complottavano per sopprimere la Repubblica, mentre Bruto, Cassio e i senatori lo sbufalarono e lo uccisero. Marco Antonio sedusse la folla, ed oggi e per sempre Cesare è la vittima del complotto di Bruto e Cassio e gli altri cospiratori.

Chi ha determinato la “verità” storica, se non chi è riuscito a trionfare, imponendo la narrazione vincente?

Riassumendo, nel logoro linguaggio odierno, si potrebbe dire che Gaio Cassio Longino e Marco Giunio Bruto avrebbero voluto essere i debunker della narrazione di Cesare e dei cesarei, narrazione che vedeva Cesare come un patriota disinteressato al servizio della Repubblica, mentre invece questa era una bufala, dato che secondo Bruto e Cassio (e molti importanti senatori), Cesare complottava per sopprimere la Repubblica e proclamarsi imperatore? Certo che si potrebbe dire! Ma allora, perché sui libri di Storia si legge l’esatto contrario? La risposta l’ho già data. E quindi, chi complottava, Cesare o quelli che sono passati alla Storia come gli autori del complotto? Chi lo decide, e sulla base di cosa, sulla base di quale elemento che possa essere definito oggettivo di per sé?

 

Segue, meglio se dopo commenti pertinenti.  

 

 

 

 

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, gastardo ha scritto:

Mazzucco mente sapendo di mentire. Da anni si getta a capofitto su qualunque fatto che possa generare divisioni e, attraverso domande e insinuazioni mette in dubbio le spiegazioni "ufficiali" senza prove, basando le sue elucubrazioni su re-interpretazioni di foto mancanti e sbiadite, testimonianze di gente con titoli e reputazioni improbabili e collegandole a ipotetici interessi di personaggi influenti. Il motivo per cui lo fa è evidente dalle pagine dei siti che ospitano le sue baggianate. Vende libri, si fa pagare per ospitate e chiede, e sicuramente ottiene, offerte per continuare le sue "ricerche"

Gas questa è una tua opinione, che comunque tengo in grande considerazione, motivo per cui non insisto oltre.
Semplicemente io ho avuto impressioni diverse,  e quando fai domande che mettono in dubbio le spiegazioni ufficiali, quello io lo chiamo fare giornalismo, ce ne fossero di personaggi così. Purtroppo liquidare il metodo Simoncini come "la cura del bicarbonato", equivale a paragonare la cura Di Bella a una spremuta di limone.. ma per fortuna, basta uscire dalla narrazione di wikipedia che la storia cambia totalmente. Tanto per dirne una, e' stato grazie al canale di Mazzucco che io ho appreso dell'efficacia dell'idrossiclorochina contro il covid, non certo grazie al nostro ministro della salute.. eppure inizialmente fu bollata come fake news.
Mazzucco a febbraio/ marzo sul covid aveva una certa idea, l'ha cambiata man mano che arrivavano dati nuovi, stessa cosa che ho fatto io del resto.. ti ripeto è una opinione, ma questo non mi pare l'atteggiamento di uno che vuole cavalcare l'onda complottista a scopo di lucro. Puente invece non cambierà mai opinione su nulla. Qualsiasi siano i dati di cui disponiamo, anche se quelli nuovi contraddicono i precedenti,  lui e quelli come lui, aggiusteranno sempre una supercazzola per dimostrare che la  tesi iniziale resta comunque valida, e la tesi iniziale è quella che la narrazione ufficiale è sempre quella giusta, spero che almeno su questo sarai d'accordo.

 

Per quanto riguarda

18 ore fa, gastardo ha scritto:

fino al 31 marzo, i decessi passano da 65.592 (media periodo 2015-2019) a 90.946, nel 2020

Insisto che giocano coi numeri. Di che utilità può essere fare un confronto con la media dei tre anni precedenti? perché si prendono gli ultimi tre anni e, ad esempio, non facciamo un confronto col 2015 o col 2018 che sono stati belli tosti come influenze?
Io in quei giorni lì (a marzo scorso) ero abbastanza spaventato di questo virus, non tanto per me quanto per chi mi stava accanto, e passavo il tempo sul sito italiaora.org per vedere in diretta la conta dei decessi.. ecco è stato lì che, dati alla mano, ho cominciato a chiedermi dove fossero quei cadaveri che vedevamo in tv. In quei giorni sono morte lo stesso numero di persone di sempre, per tutto marzo non abbiamo mai superato i 2000 decessi al giorno, quando  la media annua degli ultimi 10 anni è di 1700 circa, cifra che oscilla con picchi ovviamente nel periodo invernale, quindi nonostante il covid siamo stati perfettamente allineati agli anni precedenti.
Alla luce di come passerà alla storia questo covid-19, essendo chiaro ormai come funzioni il monopolio delle informazioni, io non mi stupirei proprio per niente se la storia dell'allunaggio, l'11 settembre o la scoperta dell'America, fossero da revisionare.

2.jpg

Link to comment
Share on other sites

Al volo, J-J, dire (come hai fatto con Gastardo) che una certa serie di enunciati (X) sono opinione, salvo che X non sia un teorema o una dimostrazione logica a partire da postulati considerati veri oggettivamente (e quindi sono veri e basta), è dire nulla. Perdonami se ti parlo chiaro, ma non è così che si ragiona. Vero che temi di questo genere ricadono nella categoria dell'opinione, ma parimenti vero è che ci sono opinioni assurde, deboli, inverosimili, mediocri, forti, argomentate, verosimili ed argomentatissime. Inoltre ci sono opinioni false, perché procedenti da premesse false, o poggianti su fatti non veri.

Pertanto, piuttosto che informare l'avversario (dialettico) che le sue sono opinioni - cosa cui l'avverario potrebbe rispondere allo stesso modo, in un ping pong senza fine - occorre partire dall'analisi della verità o falsità delle premesse (che ci sono sempre, anche se non esplicite), e poi dei fatti. Al contempo, occorre tenere sempre d'occhio l'esattezza delle inferenze logiche.

Solo così si può sperare che un confronto non sia puro rumore.

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Satori ti rispondo anche io al volo su 2 cose:
-  Con gli ultimi messaggi ci siamo sovrapposti, sto leggendo solo adesso il tuo racconto delle idi di marzo, altrimenti avrei già commentato che l'ho trovato parecchio illuminante.

-La seconda non ti piacerà:

5 ore fa, Satori ha scritto:

dire (come hai fatto con Gastardo) che una certa serie di enunciati (X) ......

.....Solo così si può sperare che un confronto non sia puro rumore.

Ciò che mi hai scritto per intero in questo messaggio, per me era già chiaro da prima. Gli "errori" che mi hai contestato sono stati fatti di proposito, la tua ipotesi è sbagliata..a volte il confronto è meglio lasciarlo sfumare nel rumore.

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, jackjoliet ha scritto:

, la tua ipotesi è sbagliata..a volte il confronto è meglio lasciarlo sfumare nel rumore.

Non comprendo. Il rumore rimane comunque rumore. Qui, tutti noi, ci si muove sul terreno dell'opinione, non stiamo producendo teoremi. Imputare a qualcuno di opinare è davvero senza senso, dato che noi stessi si sta opinando.

Ciò, tuttavia, ed è questo il punto, non vuol dire che che non vi siano opinioni palesemente false, ed altre che con ogni probabilità descrivono il vero. Ma forse non ho capito ciò che intendi. Nel caso di "American moon" e "11 09", per chi ha davvero seguito tutta la storia, non ci sono dubbi su chi mente. Nessuno. 

Come che sia, il discorso introdotto nel mio post precedente, a proposito dell'assassinio di Cesare, porta molto più lontano di quanto sembrerebbe. Andrà sviluppato.

Link to comment
Share on other sites

Prima di proseguire, vorrei chiudere la parentesi Mazzucco.

Non sono un avvocato difensore, né egli ne necessita uno. Per lui parla il materiale che ha raccolto a confutazione delle tesi ufficiali sull’allunaggio e sull11-09. Ora farò una domanda diretta, precisa, alla quale mi aspetto una risposta che lo sia altrettanto: chi ritiene Mazzucco un falsario della notizia, un pervertitore della verità, interessato solo a tirare a campare sfruttando i bassifondi paranoici di altrui menti deboli ( come la mia), una specie di Vanna Marchi dell’informazione, (chi ritiene questo) ha mai ascoltato dal principio alla fine gli argomenti che egli produce a suffragio delle sue tesi? Questi argomenti sono esposti in dei DVD che hanno la durata di molte ore; comprendono tutti gli incontri con Attivissimo ed altri, tutte le confutazioni e le contro confutazioni. Io asserisco questo: nessuna persona, la cui mente non sia paralizzata dal partito preso, alla fine della visione e dell’ascolto, potrà sostenere che gli argomenti di Mazzucco non siano, come minimo, fondatissimi, e le obiezioni dei “debunker” non siano, parimenti, speciose ed inconsistenti.

C’è qualcosa di sbagliato nel modo in cui ho impostato la questione? In assenza di esplicito dissenso, riterrò che mi legge assente.

Per cui, un dibattito sul tema potrà aver luogo soltanto con chi ha preso conoscenza dell'enorme quantità di dati raccolti da Mazzucco. Ora, dato che, se davvero si è visionato tutto il materiale. Mazzucco ha risposto a ciascuna delle obiezioni di Attivissimo ed altri, mentre il secondo non lo ha fatto (documentato, data per data!), fino ad ulteriori contro confutazioni (al momento, che io sappia, inesistenti), restano probanti le tesi di Mazzucco. Che poi sono soprattutto domande, che provano l'impossibilità che le cose siano andate secondo le versioni liturgicamente approvate dal Sistema.

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Bene.

Che significa debunker e che significa complottista? In realtà non c’è nessuna necessità di rispondere a tale domanda, giacché, a partire dalla definizione, il primo ha ragione ed il secondo ha torto. Magia, come dicevo nel post su Cesare, della parola.  

Debunker

 

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 

 

Un debunker (termine inglese), in italiano sbufalatore[1], demistificatore[2] o disingannatore[3], è una persona che mette in dubbio o smaschera ciarlatanerie, bufale, affermazioni o notizie false, esagerate, antiscientifiche, dubbie o tendenziose[4].

 

 

 

 

complottismo
[com-plot-tì-ṣmo]  Dizionari La Repubblica

 

s.m.

POLIT Tendenza a progettare complotti e cospirazioni
|| Tendenza a vedere complotti dappertutto, anche senza fondamento, che spesso si manifesta come fissazione e mania.

 

 

Appunto, chi si auto titola (o viene autorevolmente titolato) a definirsi “debunker” non ha, in realtà bisogno di dimostrare nulla; giacché la sua controparte dialettica non è legittimata a considerarsi o essere considerata tale, poiché, come da definizione, è affetta da patologie psichiatriche come le fissazioni e le manie. Non ci può essere partita, le tesi del complottista, giacché complottista, devono procedere da delirio.

Nel migliore dei casi – essendo il complottista chi si oppone alle narrazione liturgica, ufficiale, da TV e giornaloni – nella sua follia (salvo che non ci sia addirittura dolo) ci può essere del metodo, il suo inganno può contenere parti di verità, ma sta proprio qui l’opera salvifica del debunker, egli mostra le false inferenze, sistema i dati nel corretto ordine; in una parola, fa trionfare la verità sull’errore.

E la verità è sempre quella che gli organi di informazione di cui il debunker è parte integrante (vedasi Mentana col suo ”Open”) sanno essere tale.

I mezzi di informazione, a voler essere fiscali, sono Aziende nelle mani di azionisti di maggioranza, i quali (ma questa è un’irrilevante casualità), alla fine della catena, fanno sempre parte della rete di super tycoon che reggono le sorti della finanza e dell’economia mondiale. Ne consegue, a strettissimo, vincolante, ed inconfutabile, rigor di logica, che i detentori della verità sono i medesimi che, attraverso, le Aziende televisive e giornalistiche cui pagano gli stipendi, sono al contempo gli unici legittimati a tessere la sola, corretta, narrazione. Sinteticamente: la verità è un attributo della ricchezza e del Potere. Ed ovviamente, chiunque faccia rilevare che questa è precisamente la struttura attraverso cui si manifesta un regime di totalizzante controllo dell’informazione, sinonimo di propaganda, tale chiunque è un complottista. Il quale, però, a dispetto della forza straripante della comune logica, come da premessa, per quanto possa sembrare aver ragione, in realtà delira.

P.s.

Chi si sentisse confuso, o facesse fatica a seguire la concatenazione logica degli enunciati, si rilegga il mio post sull’assassinio di Cesare, e magari capirà tutto con un colpo d’occhio.

Attendo obiezioni.   

 

 

 

 

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Il 2/9/2020 alle 19:12 , jackjoliet ha scritto:

Tanto per dirne una, e' stato grazie al canale di Mazzucco che io ho appreso dell'efficacia dell'idrossiclorochina contro il covid, non certo grazie al nostro ministro della salute.. eppure inizialmente fu bollata come fake news

Sul Covid è stato detto più o meno tutto e il suo contrario. La stessa efficacia dell'idrossiclochina non è ancora dimostrata. La ragione per cui un ministero della salute, o il presidente di una nazione, non dovrebbe "uscirsene" parlando dell'efficacia di un determinato trattamento prima di averla sperimentata é ovvia.

1 ora fa, Satori ha scritto:

ha mai ascoltato dal principio alla fine gli argomenti che egli produce a suffragio delle sue tesi?

Non ho visto i DVD, ho visto un documentario che aveva fatto su youtube che si chiamava Inganno Globale, quindi penso di sapere, bene o male, di cosa si tratti. Non ha fatto altro che prendere le teorie di complotto da siti in inglese e riproporle tradotte. E' una formula abbastanza conosciuta di prendere idee che "vendono" in lingua inglese ad una platea immensa, e riproporle tradotte ad un mercato più piccolo e "isolato", quello italiano. E' più o meno quello che ho fatto io quando è nato questo sito: avevo trovato un metodo in inglese per sfruttare i bonus introduttivi al blackjack e ho riproposto l'idea in italiano.

Ho seguito anche, ai tempi, gli incontri con Attivissimo e le varie confutazioni e forse ti stupirà sapere che io, al contrario, abbia trovato le obiezioni dei "debunker" decisamente meglio argomentate rispetto alle tesi di complotto. E non mi ritengo, come penso nessuno faccia, di essere una persona dalla mente paralizzata dal partito preso.

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, gastardo ha scritto:

E non mi ritengo, come penso nessuno faccia, di essere una persona dalla mente paralizzata dal partito preso.

Infatti non lo sei, ti conosco e non lo sei; e proprio per questo mi pare impossibile che tu possa seguitare a dar credito ad Attivissimo, avendo preso conoscenza dell'intero svolgimento del loro dibattito. Ma come hai scritto, ne conosci solo una parte. Considerandone una parte, forse, ma davvero forse, potrebbero rimanere dei dubbi; ma avendo analizzato tutto lo svolgersi delle tesi e contro tesi, per me è davvero impossibile nutrire il minimo dubbio. 

E, ripeto, prima, anni fa, sono stato un feroce oppositore delle contro tesi.

 

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Covid 19 (1)

 

 

Se le definizioni di epidemia e pandemia non sono di origine divina, non possono essere che, come tutte le definizioni, frutto di convenzione umana. Ma, come ho scritto più e più e più e più volte, chi ha il potere di dare significato alle parole, quegli ha la magia nelle sue mani. Questo lo hanno capito tutti coloro che hanno affrontato la questione dal punto di vista filosofico, o della psicologia delle masse. A partire da Platone ed Aristotele, fino a Le Bon, Goebbels, Canetti, Orwell, Dick, e molti altri.

Ed allora, se questa presente, o pregressa, è, fu pandemia, cosa fu l’asiatica? E a molta maggior ragione, cosa fu la Spagnola. E come chiameremo la peste di manzoniana memoria? Tralasciando al momento le implicazioni internazionali, cosa avrebbe fatto un Governo Conte alle prese con l’asiatica? Se si considera un minimo di proporzione, avrebbe dovuto costruire dei lager, e rinchiuderci dentro, per 10 anni, almeno i due terzi della popolazione italiana. I Governi di allora non lo fecero, nessun Governo al Mondo si sognò di farlo. Questo Governo, per incomparabilmente meno, ha distrutto un’economia già sfinita, ha stuprato e ristuprato la Costituzione, ha schierato polizia ed esercito contro il suo popolo, ha minacciato (e lo farà) di rinchiudere gli studenti, imbavagliati da mascherine asfissianti, dentro loculi.

Si vedono persone, ai balconi di piani alti di condomini, con la mascherina (del tutto inutile contro i virus); ne ho incontrate mascherate su spiagge solitarie. Questi non si riprenderanno mai dalla martellante campagna di terrore.

Tutto normale?  

P.s.

Guardatevi questo orrore, i peggiori tra gli incubi che si fanno materia qui, sono tra di  noi. Prima provavo a immaginare cosa si provasse vivere sotto la DDR, o l'URSS, o un'Argentina di Videla. Oggi lo so.

http://www.youtube.com/watch?v=ZAMxgN8OOB8

 

 

 

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Prima di tornare al Covid, mi preme mostrare, con un caso drammaticissimo, l’inconciliabile differenza tra l’informazione mainstream (o di Regime) e quella libera. Quella di Regime, quella delle verità ufficiali (pompate a suon di martellanti campagne ritmate coi cori degli intellettò tutti) costruisce soltanto le versioni congeniali al mantenimento degli interessi degli azionisti di maggioranza delle Aziende dell’informazione. Quella libera (come Byoblu, o altre), perfettamente al contrario, si mantiene esclusivamente con le donazioni della plebaglia; se ne fa gli interessi campa, diversamente chiude.

Qui abbiamo il caso di una madre alla quale è stato strappato il figlio, per ragioni che, se magari trovate un momento, apprenderete nel video medesimo.

Ma la cosa forse ancora più grave è che, di casi simili molto difficilmente troverete traccia sui pato-media (media malati, o di Regime, o mainstream), e quand’anche ne trovaste sarebbero trattati in guisa tale da far diventare colpevoli le vittime, e vittime i carnefici. Forteto, Bibbiano, e casi analoghi insegnano.

Buona sofferenza.

 

http://www.youtube.com/watch?v=oWIgVIRCs54

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Covid 2

Grossomodo, esistono tre approcci alla questione Covid:

1°, quello secondo cui, che il Governo è stato costretto a imporre le più gravi misure di contenimento della Storia, è dovuto al fatto di essersi trovato a confrontarsi con la più grande emergenza sanitaria mai conosciuta dall’umanità. Appare evidente che tale tesi è sostenibile solo se, davvero, quella del Covid 19 è stata la più grande sciagura sanitaria della Storia umana. Se è vero, allora l’azione del Governo è stata responsabile ed anche eroica. Se non lo è, l’azione del Governo è stata irresponsabile, liberticida, e contraria agli interessi del popolo, nella precisa misura in cui la narrazione secondo cui il Covid 19 non è stato la più grande sciagura sanitaria della Storia umana.

2°, quello secondo cui, forse, il Covid 19 non è stata la più grande sciagura sanitaria della Storia, pur avendo causato una crisi di enorme portata. E oltre a questo, assieme ad una “certa” sopravvalutazione della portata della crisi, sia dal punto di vista della tempistica, sia da quello dei protocolli terapici sono stati commessi errori qualificati da “lievi” a “gravi” a “gravissimi (a seconda della sensibilità delle singole opinioni).

In questo caso 2, dunque, ci può essere stata una certa quantità di colposità (in linguaggio giuridico), ma assolutamente alcun dolo.

 

 

3°, quello secondo cui – ed è il caso di coloro che, spregiativamente, sono definiti “complottisti” –  il Covid 19 non è altro che uno degli innumerevoli virus della famiglia Corona, parecchio più contagioso degli altri finora conosciuti, ma relativamente (in rapporto alla contagiosità) meno mortale dei precedenti. E oltre a questo, chi si riconosce nel punto 3 accusa il Governo (sul piano internazionale il discorso si amplia) di aver approfittato della circostanza Covid 19 sia per conculcare le libertà fondamentali degli italiani, sia per imporre un blocco repentino di quasi tutte le attività economiche.

Con banalissimi DPCM si è aggirato sia il Parlamento sovrano, che la Costituzione, nel nome di un’emergenza propagandata di gravità prossima a livello estinzione; limitando in modo drastico la libertà di movimento, atto che non è previsto dal nostro ordinamento se non in caso di guerra, o a seguito della sentenza di un giudice.

Il blocco delle attività economiche ha delle implicazioni e delle ricadute (su scala internazionale) troppo complesse per poter essere analizzate qui ed adesso; ma, intanto, è di evidenza abbagliante, provata ed inconfutabile, che ha prodotto il più grande spostamento di ricchezza dalla base ai vertici della piramide, dell’intera Storia umana. Nei primi tre mesi della chiusura generale, le grandi aziende transnazionali di beni e servizi hanno avuto in ingresso la stessa quantità di ricchezza che le classi medie e povere hanno subito in uscita.

Ecco uno specchietto riepilogativo, che riguarda solo le prime sette aziende di vertice. Lo specchietto non tiene conto dell'aumento degli ingressi finanziari puri, legati all'incremento delle transazioni e del debito.

Guarda un po' tu che casualità!

 

 

 

Segue con Covid 3   

      

Ricchi e poveri.jpg

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Satori ha scritto:

, che ha prodotto il più grande spostamento di ricchezza dalla base ai vertici della piramide, dell’intera Storia umana

E intanto gli italiani, a causa della crisi (cui il covid ha dato il colpo di grazia), hanno venduto qualcosa come 300 tonnellate di oro privato. Significa la collanina della prima comunione, la fede nuziale, la spilla ricordo della nonna...e il tutto per pagare le tasse dettate da quella austerity, che sembra valere solo per i poveracci, cioè noi.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, jackjoliet ha scritto:

E intanto gli italiani, a causa della crisi (cui il covid ha dato il colpo di grazia), hanno venduto qualcosa come 300 tonnellate di oro privato. Significa la collanina della prima comunione, la fede nuziale, la spilla ricordo della nonna...e il tutto per pagare le tasse dettate da quella austerity, che sembra valere solo per i poveracci, cioè noi.

E chiaramente, l'incremento esplosivo della ricchezza dei ricchi, e il perfettamente simmetrico aumento della povertà dei poveri - perfettamente coincidente con la crisi del Covid - è del tutto casuale. Oppure, ha le giustificazioni creativamente surreali proposte da "esperti" la cui paghetta non è, certissimamente, erogata da coloro che hanno venduto oro e piccole proprietà, e che (questo è uno degli obiettivi della neo economia coviddara) presto vedranno sfumare anche le loro case!

Viene imposta, diversamente si è un nazista negazionista, la credenza secondo cui il fulmineo travaso di ricchezza sia puramente casuale; e che il solo pensare che la perfetta coincidenza temporale proceda da un vincolo causale, rivela il marchio della subumanità complottista.

In sintesi: ti fottono, e se ti lamenti di essere stato fottuto, sei pure un nazista!

Vediamo se oggi riesco a postare "Covid 3".

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Rimando il post Covid 3 perché mi preme capire una cosa. Che pensa chi accusava di complottismo coloro i quali sostenevano che una delle tappe fondamentali per il soffocamento delle libertà e il tracciamento, passo per passo, della popolazione, era la limitazione e poi l’abolizione dell’uso del contante? I complottisti, me compreso, hanno da sempre sostenuto che uno dei principali obiettivi delle élites finanziarie, attraverso il braccio armato dei loro servi nei vari Governi (qui da noi eccellono i giallofuxia), è la progressiva abolizione del contante e il passaggio definitivo alla moneta elettronica. Non mi permetterei di far torto all’intelligenza di chi mi legge, andandogli a spiegare le implicazioni di una simile misura. Lo sappiamo tutti: significa regalare al sistema bancario il controllo totale sulle nostre vite. La realizzazione del sogno dei tiranni di ogni epoca, anzi oltre; giacché prima d’ora non erano concepibili le possibilità di controllo, immagazzinamento, e gestione dati dell’elettronica.

Pezzo dopo pezzo ci stanno infilando in un sistema di camicie di forza; esternamente, limitando a piacere la libertà fisica di movimento; poi con l’abolizione del contante. Internamente, lo scopo dichiarato è violare la nostra biologia con vaccini a DNA ricombinante e nano particelle sensibili al 5G (occhio ad accusare di complottismo, questo è Bill medesimo che lo dice senza impaccio, alla luce del sole).     

Ecco:

http://www.lastampa.it/economia/2020/07/01/news/contanti-bonus-e-cause-covid-da-oggi-si-cambia-1.39028627

Ovviamente, tutto quanto per il nostro bene.

Non potevo non citare “Il fatto quotidiano”, che oramai ha superato “La Repubblica” nel fregiarsi del titolo “La Voce del Padrone”.

 http://www.ilfattoquotidiano.it/2020/09/07/piano-cashless-conte-accelera-incontro-con-banche-e-poste-gualtieri-in-questi-mesi-boom-di-pagamenti-digitali-leva-contro-levasione/5924045/

 Ebbene, tutto ciò i complottisti lo affermavano da molto tempo, derisi come idioti visionari; e tuttavia avevano ragione! Ma, nell’epoca in cui la libertà è schiavitù e la schiavitù è libertà, la questione è la seguente: anche se casualmente avevano ragione, i complottisti, a causa del fatto di essere tali, avevano, hanno e sempre avranno torto.

 

Ah, dimenticavo: secondo chi ci governa, la limitazione del contante è anche uno strumento decisivo nella lotta contro il Corona Covid. Una cosa del genere mette i brividi; infatti,

1°, o lui ed i suoi sono talmente ignoranti da non sapere che i virus non sono batteri, e che quindi non possono rimanere attivi, al di fuori della cellula ospite, che per brevi lassi di tempo. E’ sbagliatissimo affermare, come si legge anche su fogli prestigiosi come Focus, che il virus “sopravvive”; non può sopravvivere, per la buona ragione che non è mai stato vivo (come i batteri). L’infettività di un virus è ancora oggi un processo piuttosto misterioso. E varia da virus a virus, e da mutazione a mutazione Si ritiene molto probabile che il Covid Corona sia parecchio infettivo, ossia abbia una carica virale alta; ma si sa per certo che tale carica, una volta fuori dalla cellula ospite ha un tempo di decadimento elevatissimo. Qualcuno parla di minuti, altri ore, altri giorni. Non so, non è il mio campo, ma so leggere e dedurre. Una carica virale dimezzata dopo pochi minuti (tale pare sia il tempo di decadimento del C.C), fa del C.C da contatto esterno un agente pressoché innocuo; uno dei milioni con cui veniamo a contatto ogni giorno. E’ impossibile non venire a contatto con virus, salvo, forse che rinchiudendosi in una camera sterile da laboratorio. Ma ammettiamo fosse possibile; allora non si dovrebbe limitare solo il contante, ma qualsiasi interscambio, compreso comprare pane, frutta, bere un caffè, toccare una maniglia, premere un pulsante, fare benzina, e mille o diecimila altre cose.

2°, o lui ed i suoi pensano (ma forse non sbagliano) che al coviddaro si può far mandar giù qualsiasi scemenza.

P.s.

Mi raccomando, brava gente, rispettate il cerimoniale coviddaro:

1°, obbedite al Governo, che vi ama e si prende cura di voi;

2°, non avvicinatevi al vostro prossimo, che infatti, presto, nella neo lingua, sarà chiamato remoto;

3°, mai più strette di mano e fraterni abbracci (che puzzano di fascismo);

4°, urtatevi per i gomiti, non scordando il sorriso di complicità coviddaro;

5°, denunciate chi vanifica i vostri sforzi per debellare la pestilenza (ur-fascisti, trogloditi che mai vedranno il nuovo mondo);

6°, indossate sempre una mascherina a volto intero. Vorrei, ma esito, rompendo un tabù, suggerirvi di passare direttamente al burka;

7°, scoraggiate con ogni mezzo i vostri figli dal coltivare amicizie che non siano virtuali. Ai primi svolazzi di ormoni, come già da tempo fanno nei Paesi avanzati (tipo Svezia e Inghilterra), procurategli tramite la scuola, una figura esperta nella messa in opera, esecuzione, e conclusione della masturbazione.

Se si dovessero ribellare, se non sentissero ragioni, e se magari vi mandassero a fare in tulo, allora avete un problema. Temo che il virus dell’ur-fascismo li abbia infettati, il che significa che, di fatto, sono stati cancellati dal libro della vita. Mi spiace, sembrano umani, ma non lo sono. Sapete cosa fare… 

     

Edited by Satori
Link to comment
Share on other sites

Gunther Anders non è stato un calciatore, né un cantante, né un attore, né un politico, neppure uno scienziato, e men che mai un elettricista. E' stato un filosofo, che ha scritto cose così:

“Che dopo la vittoria dei mass media ci possa essere ancora la democrazia, è l’idea che contesto. La sostanza della democrazia sta potersi fare una opinione propria e, allo stesso tempo, poterla esprimere. Ad esempio, non sono mai stato in grado di esprimere la mia opinione negli Stati Uniti, dove ho vissuto per quattordici anni. Da quando esistono i mass media e le persone nel mondo siedono incantate davanti alla televisione, vengono nutrite di opinione cucchiaio dietro cucchiaio. La frase “avere la propria opinione” non ha più senso. Coloro che sono ingozzati così non hanno più la possibilità di avere un’opinione propria. E’ tanto se consumano altre opinioni. Li si riempie. Delle oche non si può dire siano “nutrite”; la televisione è una forma di alimentazione forzata.

“Se la democrazia è il regime in cui si ha il diritto di esprimere la propria opinione, ora è impossibile a causa dei mass media, nella misura in cui non abbiamo più la nostra opinione e, così facendo, niente di più da esprimere

Sono lontanissimo dalla formazione di Anders e al suo approccio alla filosofia, ma di queste righe (e non solo) sottoscrivo ogni parola. Da quanto esprime Anders consegue, se ha ragione, che chiunque guardi d'abitudine le TV è un'oca. Magari qualcuno dissentirà, ci mancherebbe, e penserà, ci mancherebbe, che oche siamo Anders ed io. In effetti, da parte di uno che guarda la TV, non ci si sarebbe potuto aspettare qualcosa di diverso.

Ho scoperto di recente che Enrico Montesano non è soltanto un fior di comico, ma è pure una testa pensante; in questo bel video (appena 6 minuti) costruisce una bella epitome del pensiero del filosofo tedesco.

http://www.youtube.com/watch?v=OWgoXfq5-TE

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, jackjoliet ha scritto:

"...è buono, in chiacchiera e musica incessante, impedire allo spirito di pensare.."

Sbalorditivo.

Tutto ciò lo capì, primo tra tutti (salvo chi dirò dopo), Aldous Huxley, quello de "Il mondo nuovo". Comprese per primo (siamo negli anni '30) il ruolo che avrebbero avuto i media, e l'allora nascente televisione. E sempre Huxley comprese una cosa che a tutt'oggi nessuno ha evidenziato per come meriterebbe (ad eccezione, con immensa modestia, del sottoscritto; ne ho accennato più volte, rimandando sempre l'approfondimento). Sto parlando della vera, ininterrotta, pandemia che parte, grosso modo dai tempi della gioventù di Huxley, ed arriva in crescendo ai giorni nostri. Cosa hanno in comune luoghi diversissimi come una farmacia, una metropolitana, un supermercato, un bar, un ristorante, e qualsiasi altro posto di aggregazione? E perché questo elemento è presente sempre ovunque, e pressoché senza eccezione?

La musica!!!

Attraverso la via afferente regia, basilare, l'udito, il mondo esterno penetra all'interno; e perché il mondo esterno, ossia il Sistema ha interesse a farlo? La risposta dovrebbe essere ovvia, ma ne riparleremo.

Ad ogni modo, Huxley profetizza l'avvento della demonia della musica già nella prima parte degli anni '30. La musica come strumento di narcosi, per ottenebrare la coscienza e rendere più agevole il controllo.

P.s.

L'autore che prima di tutti, e con maggiore profondità ed ampiezza di tutti ha compreso la china infernale lungo cui si avviava il mondo fu Renè Guènon, la cui lettura è del tutto fondamentale per un orientamento.

Notte.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share