Io Sono Una Bestia


Recommended Posts

Stalin e Pol Pot sono entità mutaforma, oggi vestono gli abiti azzimanti di persone come questa biologa, la quale, molto comprensiva, spiega come chi non la pensa come lei (e tutti gli affermativisti dogmatici, o coviddari) sia un demente. Stalin e Pol Pot definivano i dissenzienti da quel pensiero unico dei pazzi, qui si fa un passo avanti: dementi.

Per la gioia dei dementi e degli intelligenti, ecco a voi:

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Così non vale, J-J. Avevo appena trovato finalmente la mia collocazione, ed ora mi vieni a dire che "bestia" è un concetto che , per essere definito, necessita di dibattito! Così mi ritrovo al punto d

Vogliono far tornare i bambini a scuola con le mascherine e l'obbligo del distanziamento. Aboliti assembramenti e giochi collettivi, ossia, abolito l'umano. Così come fui facile profeta con M5S,

J-J ha inquadrato la questione in modo eccellente, e, di conseguenza, ti ha risposto, semplicemente collocandola nel giusto contesto. Ho una nota per Dstrange e una per J-J.   Caro D

Posted Images

Fino a ieri, debunkisti e coviddari bollavano questa notizia (di cui al link) come delirio complottista. Oggi è realtà. La dittatura sanitaria avanza implacabile, un passettino alla volta.

http://www.databaseitalia.it/le-compagnie-aeree-chiedono-il-passaporto-digitale-sanitario/

Il prossimo passo, qui da noi, potrebbe essere  l'imposizione di test obbligatori a tutta la popolazione, come è accaduto in Slovacchia, e la reclusione presso il proprio domicilio per chi si rifiuta; compreso il divieto di andare al lavoro. Ergo, non solo ti arresto senza processo, ma ti condanno a morte per fame. O si può fare la spesa senza uscire di casa e senzai proventi del lavoro??? Era complottismo ieri, oggi è atroce realtà in Slovacchia.

Appena ho un po' di tempo, scriverò un post (che sarà certamente considerato) complottista, ma che con ogni probabilità, passo dopo passo, invererà i suoi contenuti nell'immediato futuro. Parlerò dei prossimi passi che stringeranno le maglie della dittatura.

C'è un solo modo per porre fine all'incubo: svegliarsi.

P.s.

Ieri avevo dimenticato il link per la questione Slovacchia, lo allego adesso.

http://www.theguardian.com/world/2020/nov/01/half-slovakia-population-covid-tested-covid-one-day

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Questo post avrebbe dovuto essere della serie "senza parole", ma evidentemente ho incontrato un mio limite: non sono stato capace di non commentare.

Il protagonista è il Governatore della Campania De Luca. Devo premnettere che, in generale, i campani mi stanno davvero simpatici, lo stesso non posso dire di altri caratteri tipici italiani. Aggiungo anche che considero Totò, napolitanissimo, qualcosa più del più grande attore di ogni tempo e luogo. Fu artista nel senso più elevato della parola, non ricordo chi, all'indomani della sua morte, lo definì "una marionetta metafisica". Ecco, tale definizione si avvicina un po' a ciò che fu, solo un po'. Devo confessare che gli devo moltissimo, non solo mi fece ridere, ma mi consolò , in un momento della mia vita che la vita mi aveva abbandonato. Lui mi consolò.

Ne parlo perché vedendo ed ascoltando De Luca, mi cade addosso tutta fragarosa sporcizia del presente; ove tali figuri riecheggiano invertite e degrate le atmosfere di una napoletanità che non ho più incontrato.

De Luca, che vi sorbirete tra un po', non è solo una parodia di Totò, è una specie di Totò scarnificato e degradato, capovolto, per me che ho amato davvero e che sempre amo il triste principe De Curtis (tristissimo fu Totò nella vita privata), vedere questo figuro parlare  da guitto la lingua di Totò si avvicina al sacrilegio.

Incomprensibile come i campani lo abbiano votato. Guardate un po', sentite un po'...

 

http://www.facebook.com/liberipagina/videos/367709237774252/?sfnsn=scwspmo

 

Link to post
Share on other sites

Marco Rizzo è un uomo di fede, è intelligente, è onesto (termine di cui la nostra lingua si deve riappropriare, dopo la degradazione nella farsa dove lo ha trascinato M5S). Come tutti coloro che hanno una fede, è forte, anche se, hailui, l'oggetto della sua fede è fallace.

Lui è comunista, io non lo sono mai stato, eppure, giacché nei video non si affrontano questioni ideologiche, condivido la sua analisi, semplicemente perché è vera e razionale. Aspetto di vedere qualcuno dargli del nazista (a Rizzo!!!), ma  qualche anima buona che lo qualifichi come complottista magari si trova.

http://www.youtube.com/watch?v=2xTwlK4-Op0

http://www.youtube.com/watch?v=L-ZkksLyycM

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Sidney Lumet è stato uno dei più grandi registi della storia del cinema, e il suo "Quinto potere" è stato uno dei più profondi e intelligenti film di sempre. Cuore del film è la sequenza che qui allego.

C'è tuttavia qualcosa che non torna, per quanto immenso regista, per quanto questo suo film sia uno tra i più profondi ed intelligenti di sempre, film e regista non possono che essere definiti complottisti!

Nel video, Peter Finch parla della televisione, e la tesi di tutto il film è che non può esistere una televisione (e quindi un mainstream) buona, e che le TV, almeno in queste società, non possono non essere figlie della menzogna e serve del Potere. 

Sceneggiatura e dialoghi sono di Paddy Chayefsky, scrittore e drammaturgo americano e tre volte premio Oscar; al tempo in cui i tentacoli della censura non avevavo ancora strangolato la creatività e l'intelligenza degli autori, e la pestilenza del politicamente corretto non aveva sterilizzato pubblico e autori. Oggi, artisti come Lumet e Chayefsky sarebbero linciati.

Lumet e Chayefsky fanno dire a Howard Beale (Peter Finch) le stesse parole che gli avrei messo in bocca io; le medesime parole (più molte altre) che vado scrivendo qui, da anni.

Sono contento di essere in compagnia di tali complottisti.

 

http://www.youtube.com/watch?v=bPMO8PJ7MeE

P.s.

Conclusione: se "lo dice la televisione", se "lo scrivono i giornali" dovete loro essere grati: sapete per certo che, o è del tutto falso, o è come minimo tendenzioso.

E quindi, P.s.2

http://www.facebook.com/108137644243168/posts/183038436753088/?sfnsn=scwspmo

 

Edited by Satori
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Stando ai coviddari, a tutti i media (salvo, magari, lo 0,5%), e stando ai sostenitori del Governo, le misure di reclusione, isolamento e frantumazione sociale, ci hanno salvato dall'estinzione, o poco meno. L'azione eroica, consapevole, "civile", matura, dei coviddari, ubbidienti alle disposizioni del governo illuminato, di coloro che per il bene comune hanno sacrificato la loro libertà, ha reso possibile fronteggiare il flagello che l'illuminatissimo Ministro della Sanità ha paragpnato alla peste nera. E ciò, malgrado i naz.comp.neg.terpiat. irridesero quelle misure, e, stoltamente, le definissero dittatoriali.

Per nove mesi, a reti e rotative unificate abbiamo assistito alla santificazione del locdaun, e alla demonizzazione, e ridicolizzazione di chi parlava di dittatura sanitaria.

E scarse erano le notizie di quanto accadeva nella lontana Argentina.

E che accadeva nel Paese di Borges e Piazzolla?

"...Domanda tecnica. Com'è possibile che l'Argentina dopo 31 (trentuno) settimane (215 giorni) di lockdown (nessun paese al mondo la batte) è il paese dove il Virus di Wuhan ha colpito di più. Su 45 milioni di abitanti i contagiati sono 1 milione, da un mese si registrano: a) 10 mila nuovi casi al giorno; b) 400 decessi giorno. Causa lockdown la povertà galoppa, il 41% degli argentini (18 milioni) è sotto la soglia di povertà.

Nelle periferie urbane sei bambini su dieci non si alimentano correttamente. Il Presidente della Repubblica Alberto Fernandez ha detto «Un'azienda o un negozio può riaprire, una vita persa non torna più». Impeccabile. È allineato al pensiero alto delle nostre élite europee, è il concetto che domina i nostri talk di regime. Se avesse aggiunto «Non vedo morti di fame per le strade, ma morti di malattia negli ospedali” ci saremmo sentiti a casa..."

http://www.italiaoggi.it/news/dopo-215-giorni-di-lockdown-record-mondiale-l-argentina-e-il-paese-piu-infettato-non-solo-aumentano-anche-2485786

P.s.

L'operazione è perfettamente riuscita: il paziente è morto.

P.s.

Ma il destino cinico e baro non si stanca di scagliare i suoi strali contro i coviddari. Come scrissi e documentai alcuni mesi fa, sempre per una beffa del destino, il Paese che ha meno risentito del flagello Covid 19 è stato Taiwan. Nessun locdaun, nessuna chiusura di alcunché, meno di 10 morti accertati per Covid 19.

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Mah, sono addolorato, non ce la faccio a vedere i cuori coviddari sanguinare. Guardate cosa è successo alla povera Mirta Merlino! Dopo nove mesi di terrore mediatico, profuso instancabilmente con lo zelo del giusto, in cambio, riceve questo bruciante colpo di scudiscio sulle virginali carni. Lei si era illusa che tutti avessimo una sfrenata voglia di vaccino, ci ha lavorato indefessa per il tempo della gestazione di una vita, ed invece ... guardate qua che orrore:

 

Cuore di coviddaro.JPG

Link to post
Share on other sites

Sono 16 secondi di video (con sottotitoli), parla Christine Madeleine Odette Lagarde, attuale Presidente della BCE.

Ho visto questo video poco fa, e dico la verità sono trasalito; e non perché il contenuto della dichiarazione mi torni nuovo, io queste cose le so e le sostengo da anni. E allora, perché questo stupore? Perché, almeno fino a ieri, se ciò che oggi afferma candidamente e serenamente la Lagarde fosse stato affermato da me (o da altri), sarebbe stato sprezzantemente etichettato come sovranista e complottista (con codazzo naz.neg.terpiat ecc...). Lo afferma la Lagarde, pubblicamente, e non si muove foglia.

http://www.youtube.com/watch?v=izrIjkfs4Fc

Prima o poi, dovrò finalmente affrontare il tema monetario; al momento, dopo aver almeno un paio di volte ascoltato il video, chiedetevi questo: di chi è la proprietà della moneta al momento dell'emissione, e perché è emessa da una banca privata?

P.s.

Quanto mi piacerebbe se a rispondermi fosse gente intelligentissima come Puente, o qualche altro debunkista con fiocco e patente.

P.s2

Qui sotto abbiamo un Arcuri dal fiero cipiglio alla trasmissione di Fazio (that is, the most incredible ass kisser I have ever seen). Il prode commissario coviddeggia in diretta con una mascherina nera d'ordinanza. La trasmissione finisce, saluti e ringraziamenti, il rituale coviddaro è stato officiato, sigla.

Ora, Arcuri, sicuramente intelligentissimo, è rimasto nell'animo un ragazzo di Melito Di Porto Salvo (Reggio Calabria), un puro di cuore, che ne sa delle smalizziature dei complottisti, sempre in agguato a cogliere il minimo cenno di cedimento? Che ne sa, lui creatura del Sud?

Ebbene, sì, cede, officiato il rituale coviddaro, ancora con la sigla che allieta (e il grande kisser che ancora lingueggia), con gesto rapido e sicuro si toglie la maschera, e mostra il volto.

http://www.youtube.com/watch?v=iR0ESvyOU0Y

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Come nel post precedente, ma a proposito di un discorso diverso, si appalesa all'evidenza che il complottista (vede) anticipato (rispetto al calendario ufficiale), mentre il non complottista-affermativista dogmatico è semplicemente ritardato (rispetto al calendario ufficiale). La cosa curiosa è che una volta che ciò che il complottista sosteneva prima, e che, appunto, lo faceva trattare come uno psicopatico dagli affermativisti dogmatici, diventa all'ordine del giorno nel calendario ufficiale, nessun affermativista dogmatico chiede scusa all'ex complottista, un po' come, esattamente come in 1984, il passato fosse cancellato.

Oggetto della discussione è il trasumanesimo, e la prodigiosa spinta verso di esso causata dal Covid 19; o, per essere esatti, dall'uso politico di questo semplice virus.

Tralasciamo il mio modesto contributo alla discussione, e si risponda a questa domanda: è vero o non è vero che, fino all'aggiornamento del calendario, chiunque sosteneva che scopo delle Elites dominanti era quello, attraverso una o più crisi sistemiche (Attali 2009, ne ho scritto varie volte, ed altri), di operare un completo cambio di paradigma antropologico e culturale, finalizzato all'ingegnerizzazione di una nuova umanità, (era vero o no che chiunque lo sostenesse) era trattato come uno psicopatico?

Oggi Klaus Schwab scrive a chiarissime lettere ciò per cui gli affermativisti dogmatici davano dello psicopatico a chi vedeva cose per le quali loro erano ciechI!!! Ciechi erano allora e ciechi dogmatici rimangono oggi, giacchè, per quanto Schwab (ed altri, come Gates, Attali, Musk*, Soros, ecc...) lo dicano loro adesso palesemente, non capivano allora e non capiscono oggi. Si chiama perdita del "ben dell'Intelletto".

Godetevi Schwab, e magari a qualcuno questo radioso futuro parrà pure gradevole.

http://www.databaseitalia.it/klaus-schwab-il-grande-ripristino-portera-a-una-fusione-della-nostra-identita-fisica-digitale-e-biologica-grazie-al-microchip/

P.s.

Ed intanto prende consistenza la possibilità di considerare reato penale il "negazionismo" verso il racconto ufficiale sul Covid 19. Dovesse accadere, Satori vi dovrà lasciare.

P.s.2*

Per quanto riguarda Musk, sono perplesso circa la sua posizione sul Covid 19, dato che ha sostenuto tesi considerate "negazioniste", e che, naturalmente, giudico fondate e sensate. Questo non me lo spiego, e resto in attesa di capirne di più.

 

Edited by Satori
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Non ho speso una parola sulle elezioni americane. Ho contatti con amici americani, i quali cercano di tenermi aggiornato sullo stato effettivo delle cose. Quello che v'è di certo, e che il sistema mediatico occidentale, salvo sparutissime eccezioni, è nelle mani del cosiddetto Stato Profondo Trasnazionale (intreccio di apparati militari-industriali, Finanza apolide, Servizi di Intelligence, alte burocrazie statuali e di Enti sovra-nazionali). Questa entità ha come sbocco politico le formazioni che fanno capo alla cosiddetta sinistra liberal; ma può cercare e trovare alleanze tattiche con Paesi parzialmente fuori dalla propria sfera d'influenza, nella presente attualità, questo è caso della Cina. Ed è per tale motivo che sui media di Regime non sentirete mai un'analisi come quella di Fabio Dragoni, che qui propongo. Confermo che Dragoni sostiene le stesse cose di cui vengo a conoscenza dai miei contatti americani, un paio dei quali mi informano di cose davvero enormi (enormissime, se si potesse dire), ma di cui, al momento, non parlo perché impossibili da provare documentalmente.

Buon ascolto.

http://www.youtube.com/watch?v=4pMf9cgwjuY

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Per un breve periodo della vita il mio lavoro è consistito nel somministrare e valutare test psico attitudinali, e talvolta anche test per la misurazione del QI. I primi, in effetti, hanno una loro sostanza e validità (parlo di quelli che studiai a suo tempo; oggi, credo ci sia ancora di meglio), soprattutto nella diagnostica di eventuali deficit. Circa i test per la misurazione del QI, invece, sono sempre stato piuttosto scettico, e questo per ragioni che vanno oltre l'intento di questo post. Però, posso dire almeno questo: mi è capitato di dover attribuire punteggi scarsi a persone della cui intelligenza era certo; e ciò vuol dire, senza dubbio, che i filtri del test, i criteri di valutazione, la natura delle domande e delle prove, mancavano di accuratezza. Si sa, d'altronde, che Einstein fu bocciato in matematica.

Ma veniamo a noi.

Fabiuccio Maggiore è un economista di appena 34 anni, non cerca di nascondere il suo accento palermitano, ha l'aspetto rassicurante di un bravo ragazzo, ed è sicuramente un genio. Do la mia definizione di genio: genio è quella persona capace di arrivare al punto, di cogliere l'essenza di una questione, nella maggior quantità di questioni possibili. In questo senso, è più probabile trovare genialità in un contadino con la terza media, che in un professorone con 5 lauree.

Nel video che segue Maggiore fa una disamina a volo d'uccello di una serie di temi d'attualità, ed eccelle sia nella profondità dell'analisi, sia nell'ampiezza dello sguardo, nella maestria, direi quasi arte, di tirare la rete della sintesi. 22 minuti e 17 secondi di gratificazione per l'intelligenza. 

Ovviamente, perle del genere non le troverete nella grande ribalta, questa non è merce per i farisei della cultura. Fortuna che ci sono le catacombe.

http://www.youtube.com/watch?v=KCouywa2FNU

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Ci sono facce che che sono espressione di un nome, e nomi che rimandano a un destino. Perfetto caso di specie è quello del giornalista Andrea Purgatori; la natura.fato.karma gli ha dato in dotazione una faccia patibolare, che evoca penuria, fame, carestia, cataclismi, sete, debiti, maremoti, caduta massi, ecc…

 

E poi c’è Umberto Galimberti, un filosofo che si è parecchio interessato di psicologia, e che sicuramente ha grande familiarità coi libri. Ha la faccia del nonnetto saggio ma non rimba, buono coi buoni e duro coi cattivi. Ma direi che la sua cifra esistenziale e professionale è marcata dal fatto che è una firma fissa de “ La Repubblica”. Perché “cifra esistenziale e professionale”? Semplice! Galimberti si è sempre professato comunista perché anticapitalista, e anticapitalista perché comunista. E dunque, in cosa consisterebbe questa cifra? Dicevo che è semplice capire qual è la sostanza umana e culturale di Galimberti, ci arriviamo alla prossima frase: il filosofo anticapitalista scrive per un giornale che rappresenta gli interessi dell’ultra capitalismo; un giornale di proprietà degli Agnelli-Elkann, e che fa proprie, senza eccezione alcuna, tutte le istanze dei gruppi di potere finanziari sovranazionali che stanno portando a compimento la completa ingegnererizzazione capitalista del pianeta. Lui è anticapitalista, ed è firma fissa de “la Repubblica”, chiaro?. Ora, siccome ho rispetto per chi mi legge, non farò commenti su questo specifico punto, sarebbe come dagli del cretino.

Circa la sua produzione filosofica, dirò solo questo: è quel genere di “filosofia” che porta le persone non addette alla materia, a pensare che la filosofia sia tutta una collezione chiacchiere, infiocchettate col nastro di un linguaggio altero quanto incomprensibile. Nel caso di Galimberti, i non addetti colgono nel segno.

In effetti, Galimberti è una specie di funzionario, un sacerdote della religione laica che trova cassa di risonanza nel giornale per cui scrive, e nelle TV.

Ora, il fato ha voluto che il negromante Purgatori e il filosofo de “La Repubblica” si incontrassero, e che il primo stimolasse il secondo ad una predica; il cui risultato sta nel video che accludo, ma di cui anticipo il succo:

“Il negazionismo è una forma di pazzia e con i pazzi non è facile ragionare”: non usa giri di parole il filosofo Umberto Galimberti che, ospite del programma televisivo Atlantide in onda su La7 nella serata di mercoledì 11 novembre, ha parlato di coloro che ancora oggi si ostinano a negare l’esistenza del Covid. Interrogato sull’argomento, Galimberti ha dichiarato che “i negazionisti hanno paura della paura”. Il filosofo poi si è corretto: “Più che paura provano angoscia per una situazione che non dà punti di riferimento e che fa anche delirare e io penso che i negazionisti siano deliranti”.

Veramente carino!

Epperò non finisce qui. Un filosofo di cui ho parlato in passato e di cui ho anche invitato a leggere un magistrale saggio su Kalergi, mi risparmia il tempo di un commnento. Si tratta di Matteo Simonetti, che non scrive su alcun giornale mainstream, che non vedrete mai in TV, e che a Galimberti (mia sacrilega opinione) potrebbe insegnare prima le asticelle e poi l'alfabeto.

L’intervista di Galimberti va in onda su un Canale nazionale, quella di Simonetti va un onda dalla catacomba Byoblu.

P.s.

Notasi come il Regime stringe le maglie: giorni fa una tizia biologa (post del 13 11) dichiara che chi critica e si oppone al regime del pensiero unico è un demente; pochi giorni dopo, l’anticapitalista che scrive per un giornale ultra capitalista predica che chi critica e si oppone al regime del pensiero unico è uno psicopatico incapace di fare i conti con la realtà. E sempre sul medesimo Canale, La 7!!!

Ovviamente, questo clero (dai sacrestani ai cardinali) definisce chi critica e si oppone al regime del pensiero unico “complottista”. Simonetti fa un penetrante commento su questo punto, io ci tornerò, perché ne vale la pena.

 

http://www.youtube.com/watch?v=XTDT5-_g8eM

 

http://www.youtube.com/watch?v=UcqQDAJgC4U

Edited by Satori
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

pregevolissimo il video del palermitano Fabrizio Maggiore che tocca diversi punti e li collega tra loro. L'analogia fra la questione del debito, l'austerity e le attuali misure restrittive sanitarie le avevo pensate pure io anche se non ho avuto modo di scriverle qui.  Dell'esperimento di Musk sul maiale geltrude non sapevo, addirittura ci sarebbe un chip che legge i pensieri? Inquietante, Intanto ieri sulla 7 un tizio di cui non ricordo il nome dichiarava che appena possibile farà il vaccino perche vuole tornare a viaggiare , andare all'estero al teatro ecc. lasciando intendere che quella che consideriamo la vita normale pre covid potrà tornare solo col vaccino. Tutto torna anche le dichiarazioni di questo onorevole democratico, che di onorevole ha ben poco e di democratico men che meno, trattasi di Andrea Romano

 

 

Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Dstrange ha scritto:

pregevolissimo il video del palermitano Fabrizio Maggiore che tocca diversi punti e li collega tra loro. L'analogia fra la questione del debito, l'austerity e le attuali misure restrittive sanitarie le avevo pensate pure io anche se non ho avuto modo di scriverle qui.  Dell'esperimento di Musk sul maiale geltrude non sapevo, addirittura ci sarebbe un chip che legge i pensieri? Inquietante, Intanto ieri sulla 7 un tizio di cui non ricordo il nome dichiarava che appena possibile farà il vaccino perche vuole tornare a viaggiare , andare all'estero al teatro ecc. lasciando intendere che quella che consideriamo la vita normale pre covid potrà tornare solo col vaccino. Tutto torna anche le dichiarazioni di questo onorevole democratico, che di onorevole ha ben poco e di democratico men che meno, trattasi di Andrea Romano

 

 

Oramai, i coviddari sono tanto presi dall'ebrezza della vittoria totale, che ti dicono davanti quello che già si sapeva dietro, ma che, al dirlo, ti faceva catalogare come complottista. Ennesimo caso che dimostra che il complottista afferma prima ciò che il Potere rende noto dopo, quando e se ritiene sia giunta l'ora di farlo.

Ora, sarebbe sbagliato definire questo signore del video come fascista, comunista, globalista, o altro. Iimmaginate cosa sarebbe successo a parti invertite!!!; pensate se qualcuno avesse detto che quelli del PD non bisogna proprio farli parlare!!! Se questa bestiale violenza verbale la usa uno di loro, non si muove foglia, tutto normale, ed anzi sacrosanto e dovuto! Uno che pronuncia delle parole così sature di violenza e lancinanti di protervia, può solo essere definito un gangster.

Purtroppo Romano non è solo, non è un'eccezione ed anzi è appena un'insignificante pagliuzza, in un sistema politico globale di delinquenza organizzata. Questi schiacceranno il minimo accenno di opposizione, di dissenso, di pensiero critico. Chi non si adeguerà alla narraziione unica sarà considerato un nemico pubblico, o un demente, o un folle; meglio le tre cose assieme; ed in effetti (vedi Galimberti e la biologa) è già così.

Siamo alle battute finali. Avevo scritto che ci avrebbero obbligati a vaccinarci, ricordate? Fui preso per complottista o no?  In effetti, non credo potranno fare una Legge in tal senso, giacché sarebbe palesemente anticostituzionale, ma i gangster sono creativi. Di fatto, impediranno con ogni (pseudo) legittimo artifizio l'accesso alla vita pubbica a coloro che rifiuteranno il vaccino, esponendoli, fra l'altro, alla pubblica gogna. Vedrete se lo faranno.

I totalitarismi del passato saranno acqua di sorgente, in confronto alla nauseabonda melma totalitaria che è appena cominciata a debordare con l'Era Covid.

P.s.

Un ringraziamento particolare a quegli autolesionisti che aspettavano che Grillo li traghettasse verso un mondo di meraviglie.

Edited by Satori
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Ed ecco conferma a quello che scrivevo ieri: (e che scrivo da mesi)

Senza patente del vaccino non si viaggerà

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/vaccino-arrivo-patente-spostarsi-1905524.html

Mi meraviglia solo che ancora nessuno, dagli altri gradi di iniziazione al debunkaggio, abbia timbrato questa notizia com feicnius complottista. Ma credo di capire; si tratta di quella ebrezza lubrica da Potere, che fa abbandonare la prudenza. Oramai ci sono, con l'arma Covid hanno, con accellerazione impressionante, impresso un cambio di marcia alla quadratura del cerchio del Potere Assoluto, la tirannide perfetta, nella quale la plebe adorerà i capi, e la sparuta opposizione finirà in manicomio, in galera, o agli estremi margini della vita sociale. o imbavagliata.

Il regno dell'Anticristo.

Complimenti vivissimi a (quasi) tutti.

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Beatrice Lorenzin, umana, si porta e si porterà a vita a casa più di 10.000 mensili; ed oltre a questo, avrà la gratitudine imperitura di Big Pharma, per avere imposto obbligatoriamente dieci vaccini a tutti i bambini italiani. Qui subito appresso, i dettagli, dal sito Codacons.

http://www.informasalus.it/it/articoli/codacons-rapporti-lorenzin-big-pharma.php

Due notizie su Big Pharma

http://www.medicinapiccoledosi.it/italia-venduta-a-big-pharma/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2019/09/29/big-pharma-controlla-medici-ed-enti-sanitari-ai-pazienti-va-garantita-totale-trasparenza/5485545/

(Una delle fonti è un giornale mainstream).

Dicevamo dei 10.000 Euri mensili di Lorenzin Beatrice, e dell'imperitura gratidudine ad ella indirizzata da parte di Big Pharma. E sai che ti combina la fanciulla amica dei forti e degli oppressori? Ti cazzia un poveraccio che osa guadagnarsi da vivere lavorando in proprio, e che ha avuto la vita distrutta dai locdaun imposti da lei ed i suoi pari. Guardate come prima fa la carina e comprensiva, mentre sta già caricando la sforfia sadica da Kapò e si appresta a lanciare il ditino indignato contro un poveraccio, incolpato di essere un untore, uno di quelli che non hanno capito che (già documentato più volte, con fonti e rimandi, ergo qui non ripeterò) "siamo in presenza di una delle più grandi catastrofi sanitarie della Storia, non inferiore solo alla peste nera".

Guardatela ed ascoltatela la campionessa vaccinara di Big Pharma.

http://www.youtube.com/watch?v=K6HuNhOgQe4

"... lei deve stare zitto, lei non ha nessun diritto di mettere a rischio la vita delle persone...".

Ecco il mantra cerimoniale, coviddaresimo puro, l'innesco ipnotico, ecco, vedete perché non possono mollare, ma solo giocare al rialzo. Perché tutto si regge su una menzogna, e questa può essere fatta diventare verità solo con l'uso martellante del terrore. E, di fatto, è diventata verità. oggi avrò visto almeno dieci persone in auto, da sole, con la mascherina. Stamane, una signora poco lontano da me, si è affacciata al balcone per stendere i panni. Con la mascherina.

Ho già citato molte volte la memorabile sentenza del cardinale Carafa:

"Vulgus vult decepi, ergo decipiatur". (Il volgo vuole essere ingannato, dunque che lo sia).

P.s.

Ah, sentite ancora la Lorenzin:

"... perché questa storia, prima che arriveranno i vaccini, sarà ancora lunga..."

http://www.youtube.com/watch?v=B4CHWRfYjGU

Si riferisce alla "terza ondata" (cui, se non ci vacciniamo, seguirà una quarta, una quinta e una cinquantesima, fino a che i suoi padroni non avranno vaccinato tutti). Quindi, lei sa per certo due cose:

a, che la storia sarà ancora lunga (che vi avevo detto, questi non molleranno!);

b, arriveranno i vaccini... Vedete, ogni epoca ha la sua superstizione. nell'epoca in cui la "Scienza" ha preso il posto della religione, il sacramento laico non poteva non ricevere il suo carattere normativo dalla religione corrente. 

Le persone non possono vivere senza una fede, ecco il punto. La storia biblica del vitello d'oro vuol dire esattamente questo. Il giorno in cui, per ipotesi, lo scientista coviddaro di oggi dovesse veder cadere i suoi idoli, ci metterebbe poco a fabbricarsene altri. E' sicuro.

E qui cade a fagiolo l'aforisma di Einstein:

"Two things are infinite, as far as we know: the universe and human stupidity".

(Due cose sono infinite, per quello che sappiamo: l'universo e la stupidità umana)

Sull'infinità dell'universo ho più che serissimi dubbi (ma non è questa la sede); della non misurabilità della stupidità umana, purtroppo, ne ho la tragica certezza.

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites
Il 27/11/2020 alle 16:09 , Satori ha scritto:

Un ringraziamento particolare a quegli autolesionisti che aspettavano che Grillo li traghettasse verso un mondo di meraviglie.

Decine di migliaia di persone stanno protestando in questi giorni in quasi tutti i paesi europei per via dell'approvazione di leggi che vanno sotto il nome di "sicurezza globale" o "leggi per la protezione della popolazione" (germania) che violano le libertà individuali e in contrasto con le rispettive costituzioni. Mettendola su un piano politico la questione pandemica è di portata  mondiale, e francamente non capisco e mi sembra impietoso prendersela coi grillini che hanno avuto la sola colpa ( che colpa non è) di credere in un Italia piu giusta con meno squilibri tra schiavi e padroni, con più opportunità individuali  e meno corruzione, con un sistema piu equo ed efficiente per tutti. Non credo ci si aspettasse il mondo delle meraviglie ma di sicuro nessuno poteva prevedere un evento di simile portata a cui peraltro, nessun esponente politico domestico si sta opponendo con  decisione alle misure che vengono adottate, e che ahime sono in procinto di essere portate avanti , e mi riferisco ai vaccini delle libertà.

http://youtu.be/ouxjwQNOzB8

http://youtu.be/yfqsP5LZiPg

http://youtu.be/fHXbAWSlPGc

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Avevo creduto, caro Dstrange, che avessi fatto penitenza, e compreso che ci sono errori inemendabili. Non sto puntando il dito, guardo sempre la trave che sta nel mio occhio, prima che la pagliuzza in quello del mio prossimo. Ci sono errori inemendabili in questa vita, errori che portano delle conseguenze che il nostro breve tempo non può riparare. Io ne ho commesso almeno uno di tali errori, nulla di ciò che posso fare potrà porvi rimedio; da un uovo rotto non si può ricomporre l’uovo intero. Ho sbagliato, me ne porto dietro il peso, ma non cerco scuse, non mi giustifico dicendo che non sapevo, che le mie intenzioni erano buone. Inoltre, non c’è assassino, ladro, grassatore, sadico, mentitore, tiranno, che non ti troverà ragioni più che ottime per il suo mal fare, mal vivere.

E poi ci sono le aggravanti, e nel caso della trappola M5S ci sono tutte. Più che giustificarmi, piuttosto, caro Dstrange, io mi chiederei quale aspetto della mia mia mente è stato così mal funzionante da portarmi a credere che la Luna fosse fatta di Gruviera, e che facce come quelle di Grillo o Casaleggio fossero amichevoli e credibili. E se non trovi cosa, in te, ti ha ingannato, sarai destinato a ripetere l’errore.

(Fine della predica).

 

Occorre sempre la massima cautela nel valutare la portata delle manifestazioni di Piazza. Maestra inascoltata è la Storia. Prototipo di tutte le rivoluzioni è quella francese, la prima “piazza” fu quella dell’’89. Fini col giacobinismo (che vediamo aggiornato al 2020 in questo Governo), col Terrore («Bisogna che i nemici periscano, solo i morti non tornano indietro» (Bertrand Barère)  http://library.weschool.com/lezione/riassunto-rivoluzione-francese-terrore-robespierre-ghigliottina-luigi-XVI-maria-antonietta-8956.html) e finì col bonapartismo.

Nel caso dei tuoi video, a me, nel primo, quello francese, non sfugge la presenza evidente di infiltrati; il che vuol dire che la probabile intenzione iniziale dei manifestanti, è stata corrotta dall’azione di elementi controllati dall’Intelligence, in altre parole, siamo in presenza di Psyops.

In quello inglese e tedesco, questo elemento sembra non apparire; ma è logicamente molti, molto, molto, improbabile, che gli addetti alle Psyops se ne stiano con le mani in mano.

In ogni caso, non si otterrà nulla se le manifestazioni non saranno assolutamente pacifiche, organizzate con servizi d’ordine professionali ed efficientissimi. E meglio lasciare a casa vecchi e bambini; messo alle strette, il Potere mostra il suo volto feroce. La presenza delle donne, invece è importantissima, è una preziosa occasione di riconciliazione tra femmine e maschi, dopo la ferita mortale inflitta loro dal femminismo.

Ma se non si sarà in tanti, se l’urlo silenzioso di fiumane umane non scuoterà i palazzi e i pulpiti, i pochi martiri dovranno aspettare l’altra vita per esigere la ricompensa.

Leggevo, nel video inglese, cartelli con scritto “No social distancing”. Ragazzi, siamo arrivati a questo!!! Occorrono cartelli per reclamare che l’umano è l’umano! Un caso per tutti, sia nella “Politica”, che nell’”Etica Nicomachea”, Aristotele definisce l’uomo animale sociale. La socialità comincia nella famiglia e si completa nei Fora (plurale di Forum), cioè nelle piazze, dove si attua in modo diretto e vivente la politeia, ossia, l’implicito patto di coesione e appartenenza.

Ora l’uso politico del vayrus agisce da elemento corrosivo di tutto ciò; nella misura esatta in cui distanzi, in quella precisa misura, tu sopprimi l’umano.

Ecco cosa stanno facendo (fra altre cose), ed ecco perché li chiamo gangster.

 

   

 

 

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Satori ha scritto:

Leggevo, nel video inglese, cartelli con scritto “No social distancing”. Ragazzi, siamo arrivati a questo!!! Occorrono cartelli per reclamare che l’umano è l’umano! Un caso per tutti, sia nella “Politica”, che nell’”Etica Nicomachea”, Aristotele definisce l’uomo animale sociale. La socialità comincia nella famiglia e si completa nei Fora (plurale di Forum), cioè nelle piazze, dove si attua in modo diretto e vivente la politeia, ossia, l’implicito patto di coesione e appartenenza.

 

Ora l’uso politico del vayrus agisce da elemento corrosivo di tutto ciò; nella misura esatta in cui distanzi, in quella precisa misura, tu sopprimi l’umano.

 

Ecco cosa stanno facendo (fra altre cose), ed ecco perché li chiamo gangster.

La questione è capire se si sta facendo un uso politico del vyrus, o se il vyrus effettivamente si può fermare o rallentare  solo con le misure che si stanno prendendo (cosa che per me non è). L'umano che crede nella seconda ( a mio parere) si sente ancora più umano nell'eseguire determinati comportamenti, perché è molto umano salvaguardare la salute altrui e la propria, rinunciare temporaneamente alla socialità per la salute è molto umano. Ed in questa convizione pretende che gli "ignoranti" (cosi vengono pure etichettati), cioè quelli che non lo fanno, lo facciano. Mentre gli umani che credono alla prima ipotesi rivendicano il diritto di essere umani cosi come nella definizione Aristotelica, "basta bugie , basta mascherine , basta lockdown" recitava un altro cartello nellla manifestazione di inghilterra. Finchè si è divisi e nel dubbio  saremo umani contro umani, e probabilmente è proprio questo che vogliono, fino all'arrivo della soluzione, quando diventeremo umani ogm. Concordo è il regno dell'Anticristo

Questo è uno che deve essere zittito assolutamente, vuoi mettere le convinzioni dell'on. Romano con quelle di questo scenziato laureato in biochimica e tossicologia ed ex vicepresidente della pfizer? Parla anche di "odore del male"

http://corrierequotidiano.it/cronaca/il-dottor-mike-yeadon-ex-vicepresidente-e-scienziato-capo-della-pfizer-non-ce-bisogno-di-vaccini-per-estinguere-la-pandemia/

 

P.S. riguardo la predica personalmente ho fatto penitenza, il mio era un discorso piu generale comunque sicuramente non giudico dalle facce.

Link to post
Share on other sites

Giudicare il proprio prossimo solo dall’aspetto, denota superficialità, se non furfanteria. Ma anche rinunciare del tutto a trarre conclusioni da quanto il soma esprime della psiche, denota non minore superficialità, se non cecità. Nel caso di Grillo e Casaleggio, inoltre, rimangono decisivi i loro atti pubblici. Quante volte ho parlato dell’esplicito transumanesimo di Casaleggio? E quante volte ho documentato il ruolo di circonventore di Grillo? Il suo posizionarsi, in fase di raccolta, sulle tesi monetaristiche di Giacinto Auriti (per dirne, per l’ultima volta, una); per poi portare il suo movimento tra le braccia del mostro finanziario globalista... Ne ho parlato fino alla nausea, documentando sempre. E comunque, ci sono persone che ciò che sono lo portano scritto in faccia, se si è ciechi a queste informazioni, non bisogna prendersela con chi non lo è.

 

Sull’uso politico del vayrus, non mi sento di concedere attenuanti a nessuno. Esso è più evidente della luce di mezzogiorno. Tutt’al più, si può riconoscere che a taluno questo uso convenga, che ne tragga un utile, o che sia strategicamente finalizzato ai suoi obiettivi politici. Questo è comprensibile, sia per questioni di ideologia, che per questioni di bottega. Anche di questo ho parlato oltre il necessario, ma comprendo che qualcuno (anche andando contro i propri interessi), non ce la faccia proprio a rinunciare alle consolatorie certezze che hanno retto la propria vita. Lo comprendo, se dio è morto, se mamma non era poi quella santa che sembrava, se un Galimberti è solo un impiegato del sistema culturale dominante, se Mentana-Augias-Gruber-ecc… sono solo terminali parlanti del Potere, dove mai troverò un terreno appena solido su cui camminare?

 

Io lo comprendo, per alcuni questo è troppo; è la classicissima questione della Caverna Platonica. I dormienti non tollerano di essere svegliati.

 

Ecco, così le cose sono messe in chiaro; ma non mi si parli che una tesi vale l’altra; quando è abbagliate che una è vera e l’altra è falsa.

 

Molte di queste questioni nascono dall’ignorare la Storia. I media e gli intellettò (salvo sparute minoranze) sono sempre stati le mosche cocchiere del Potere. Se vuoi sapere chi comanda in Italia, ad esempio, basta compare il Corriere Della Sera. Fu monarchico con la monarchia, un istante dopo l’avvento del Fascismo fu fascista; democristiano sotto il potere democristiano, e così via fino ad oggi: mondialista e coviddaro. Dovessero domani atterrare i Calliopesi di Calliope, e prendere il potere, tempo una riunione della Redazione, il Corrierone abbraccerebbe la causa calliopese.

 

Fascismo imperante, la quasi totalità degli intellettò furono fascisti. Lo fu Scalfari Eugenio, lo fu Bocca Giorgio, lo fu Montanelli Indro, lo fu il premio Nobel Fò Dario, e moltissimi altri. Ecco come funziona.

 

Intellettò di molta maggior fama e peso di costoro, ad esempio, furono nazisti; ma guai a parlane; e se proprio se ne deve parlare, allora si entra in un labirinto di parole, di distinguo, di lana caprina, di “contestualizzazioni”. Due soli esempi, tra centinaia. Credo che tutti sappiano chi furono Karl G. Jung, e Martin Heidegger, si; ma quanti sanno della loro esplicita adesione al nazismo? Ecco, siccome poi tornarono utili (per ragioni che qui devo tralasciare) ai nuovi regimi, attorno alla questione tutti zitti e mosca.    

 

E’ così che stanno le cose. E qui ripeto ancora una volta: se non si comprende la natura del Potere e le sue modalità di funzionamento, si può anche avere un QI di 200, ma di politica non si capirà lo stesso un caddo.

 

  

Edited by Satori
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Ieri ho parlato della regola che vede, sempre e dovunque, gli intellettò come mosche cocchiere del Potere, quale che sia la maschera che esso indossa. Lo stesso vale per i media, e per ogni ambito della vita pubblica che abbia un minimo di rilevanza. Per rimanere all'Italia, così come ieri l'altro la quasi totalità degli attori ed attrici, dei registi, e degli uomini di cinema furono ardentemente fascisti; oggi, nel mondo del cinema e della TV uno che non sia un coviddaro purosangue ed entusiasta del Visconte Dimezzato (di calviniana memoria, e di fusariana attualità) non lo trovi neppure col lanternino. 

Ecco l'indegnissimo figlio di un grande attore e persona per bene:

"Una volta fatto il vaccino, darei una tessera che lo testimoni. Chi non vuole farselo non entra in: ristoranti, bar, cinema, teatri, stadio, negozi, autobus, taxi, treni, e tiene sempre la mascherina… poi vedi che lo fanno”.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2020/11/25/alessandro-gassmann-chi-non-fa-il-vaccino-non-dovrebbe-entrare-in-ristoranti-bar-e-treni/6016284/

Ecco. Purissimo coviddaresimo! Il conformista, il fariseo di sempre, il sempiterno leccapiatti del Potere ci ha partecipato l'odio che prova per chi non è servo come lui.

Ecco ancora come funziona il Potere, è una specie di algoritmo che va da sè. Sono certo che nessuno ha pagato questo poveretto per la sua marchetta; l'ha fatta perché non ha resistito, perché è nella sua natura genuflettersi, e odiare chi non è come lui.

L'odio di costoro non va ricambiato, è una debolezza che non ci si può permettere, e un favore che non meritano.

A me uno così fa veramemte pena. Rimane un mistero il perché taluni (oggi tantissimi) abbraccino la propria perdizione. 

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Il video contiene la testimonianza di una giovane donna adesso deceduta. Fu una di quelle tante persone cascate nella trappola M5S, e che ha pagato il suo errore ben oltre la semplice, per quanto cocente, delusione Tralascio l'aspetto umano, profondamente emotivo e desolante, sia della testimonianza, sia di chi testimonia.

Vorrei ci si concentrasse sulle parole di questa povera donna, dalla voce pacata e dallo sguardo limpido e triste. Parole che fanno malissimo.  

http://www.youtube.com/watch?v=1_-xoGXTxrc

Eva Reali, a proposito del suo incontro col Mostro, che io chiamo Potere, usa l'immagine della piovra. E' un'immagine adeguata.

La natura di questo Mostro rimanda a quanto di più prossimo all'essenza del male possa manifestarsi sul piano sociale.

Guai a chi, attivamente o  passivamente, ne rimane contaminato.

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

"Negazionista" è un termine che mortifica la semantica; di per sè è vuoto, non significa niente. Chi lo usa come strumento dialettico manca della compresione di base del linguaggio; si accoda semplicemente alla fila di altri che seguono altri, che seguono altri ancora; ove l'origine della fila è sempre qualche fonte "autorevole" dei media.

Negare significa semplicemente affermare il contrario di qualcosa; e dunque significa affermare opponendosi. La negazione di una negazione equivale ad una affermazione; e, come regola generale, una negazione trasforma un enunciato vero in uno falso; ma anche un enunciato falso in uno vero.

Ora, siccome questa è davvero logica elementare, qualcuno potrebbe spiegarmi cosa significa "negazionista"? Eppure, se ne sente parlare da mane a sera da persone (gli intellettò) che dovrebbero insegnare ad altri a parlare e a pensare, così che questi ultimi cominciano a ripetere semplicemente emettendo suoni, o se per iscritto sui media, sprecando elettricità.

A me piacerebbe discutere di cose meno banali di questa, ed il fatto di essere costretto a farlo non è una buona notizia.

Comunque, per la verità ero entrato nella discussione stimolato da un articolo de "Il Corriere Della Sera", fa nulla se un po' un po' datato (7 Maggio 2020), dove apprendiamo quanto da me sostenuto (incontrando una strenua opposizione) a proposito delle mancate autopsie. L'articolo incomincia così:

il capo del dipartimento di Anatomia patologica dell’ospedale Papa Giovanni, Andrea Gianatti, racconta come nacque la decisione di fare gli esami autoptici, che le circolari ministeriali sconsigliavano in quanto sostanzialmente inutili.

Quello che segue suffraga appieno ciò che sostenni, ossia la semplice verità.

L'articolo non parla delle responsabilità morali e penali della decisione ministeriale di esercitare la massima pressione sulle Direzioni Sanitarie dei Nosocomi. Non ho notizia di indagini da parte della Magistratura, e non i risulta che i media parlino di questa strage.

http://bergamo.corriere.it/notizie/cronaca/20_maggio_07/bergamo-autopsie-decisive-contro-parere-ministero-coinvolti-dall-emergenza-cosi-abbiamo-scoperto-rischio-trombosi-62159ca6-9037-11ea-b981-878bbbd902eb.shtml

e anche questo:

http://bergamo.corriere.it/notizie/cronaca/20_maggio_04/coronavirus-papa-giovanni-autopsie-quasi-vietate-decisive-scoprire-rischio-trombosi-e656185a-8dd1-11ea-b08e-d2743999949b.shtml

Faccio rilevare ancora che nel burocratese medico-amministrativo, dire che qualcosa è fortemente sconsigliato, significa non ti azzardare a farla quella cosa.

Pagheranno?

Non c'è granello di sabbia che non verrà pesato.

Dante fu poeta e mistico sommo, e così riporta le parole che trovò scritte sul frontespizio della porta dell'Inferno:

 

«Per me si va ne la città dolente,

per me si va ne l’etterno dolore,

per me si va tra la perduta gente.

Giustizia mosse il mio alto fattore;

fecemi la divina podestate,

la somma sapienza e ‘l primo amore.

Dinanzi a me non fuor cose create

se non etterne, e io etterno duro.

Lasciate ogne speranza, voi ch’intrate».

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Pillolina del giorno.

Il Corriere della Sera si distingue per purezza e zelo coviddaro. Oggi riporta una notizia manicomiale, ma dandole l'enfasi di una vera epifania, un altro elemento fondante della nuova religione. Questa la notizia: a Verbania, i no-mask (sottocategoria dei negazionisti) - esattamente come nella ex DDR, l'URRS, e la Cina - essendo evidentemente dei deviati, saranno rieducati. 

Nulla da aggiungere.

 

Come ti rieduco il pupo.JPG

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Qualche giorno fa ho proposto una paradossale analogia tra il geniale Principe De Curtis, e il caudillo partenopeo, francamente, non mi stupisce che qualcun altro ci abbia pensato. Un conoscente mi ha inviato questi link, davvero gustoso soprattutto il primo (non scordando la differenza tra i piani alti e il locale rifiuti).

http://www.youtube.com/watch?v=W_yHaqXoQ38

E questi:

http://www.youtube.com/watch?v=dr9hyyHK-14

http://www.youtube.com/watch?v=RTK43PH20Hw

http://www.youtube.com/watch?v=Y0sFU-NC9JM

http://www.youtube.com/watch?v=_Hf2ytifCgY

http://www.youtube.com/watch?v=peENaeozIXk

http://www.youtube.com/watch?v=arrqWl003RU

http://www.youtube.com/watch?v=_lbKnu1_1iA

http://www.youtube.com/watch?v=J0qkG6Uz24A

http://www.youtube.com/watch?v=EIUpUBHytOU

 

Edited by Satori
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...